Giugno 14, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Microsoft ripristina la funzionalità di screenshot del PC dopo le proteste

Microsoft ripristina la funzionalità di screenshot del PC dopo le proteste

Fonte immagine, Immagini Getty

Commenta la foto, Microsoft presenta la sua nuova gamma di laptop basati sull’intelligenza artificiale

  • autore, Lev McMahon
  • Ruolo, notizie della BBC

Microsoft sta apportando modifiche a una funzionalità controversa annunciata per la sua nuova gamma di computer basati sull’intelligenza artificiale dopo che era stata etichettata come un potenziale “incubo per la privacy”.

L’azienda ha pubblicizzato la funzionalità di “richiamo” di Copilot+ come un modo per semplificare la vita degli utenti acquisendo e archiviando screenshot dell’attività desktop.

Ma dopo che le persone hanno affermato che gli hacker potrebbero essere in grado di abusare dello strumento e dei suoi screenshot salvati, Microsoft ha invece abilitato la funzionalità.

L’Information Commissioner’s Office (ICO), il garante dei dati del Regno Unito, ha detto alla BBC che stava “facendo domande” a Microsoft sullo strumento dopo che erano state sollevate preoccupazioni.

“Abbiamo ricevuto un chiaro segnale che possiamo rendere più semplice per le persone scegliere di abilitare Recall sui propri PC Copilot+ e migliorare la privacy e le garanzie di sicurezza”, ha affermato venerdì Pavan Davuluri, vicepresidente Windows e dispositivi dell’azienda.

Il signor Davuluri ha condiviso l’aggiornamento in un file Post sul blog.

The Summoner è stato messo in risalto durante la presentazione dei nuovi PC di Microsoft alla conferenza degli sviluppatori di maggio. L’azienda fa affidamento sull’intelligenza artificiale per aumentare la domanda dei suoi dispositivi.

Questa funzione può cercare l’attività passata degli utenti, inclusi file, foto, e-mail e cronologia di navigazione.

Anche se questo è qualcosa che fanno molti altri dispositivi, lo strumento acquisisce anche screenshot ogni pochi secondi e li cerca.

Microsoft ha affermato di aver “integrato la privacy nella progettazione di Recall” fin dall’inizio e gli utenti avranno il controllo su ciò che viene catturato, ad esempio scegliere di non catturare determinati siti Web o di non catturare la navigazione privata sul browser Microsoft Edge.

Ha detto che le modifiche alla funzione daranno alle persone una “scelta più chiara” per scegliere di salvare gli screenshot durante la configurazione dei computer e saranno disattivate per impostazione predefinita.

Agli utenti verrà inoltre richiesto di utilizzare il processo di autenticazione “Hello” di Windows per abilitare lo strumento e verrà anche chiesto di “verificare la presenza” se desiderano visualizzare o cercare nella sequenza temporale delle attività salvate in Recall.

Gli aggiornamenti verranno implementati prima del lancio dei PC Copilot+ il 18 giugno.