Luglio 3, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Nikita Mazepin di Haas rischia il divieto di partecipare al Gran Premio di Gran Bretagna

Nikita Mazepin di Haas rischia il divieto di partecipare al Gran Premio di Gran Bretagna

Mercoledì è stato annunciato che i piloti russi con licenza, come il pilota della Haas Nikita Mazepin, non potranno competere nel Gran Premio di Gran Bretagna.

David Richards, presidente di Motorsport UK, e l’organo di governo dell’organizzazione hanno confermato in una dichiarazione che i concorrenti russi e bielorussi autorizzati non saranno autorizzati a partecipare a eventi di sport motoristici nel Regno Unito, il che potrebbe impedire al pilota Haas Mazepin di correre a Silverstone il 3 luglio.

L’annuncio arriva dopo che la FIA ha deciso martedì di consentire ai piloti russi e bielorussi di continuare a correre sotto bandiera neutra, consentendo a Mazepin di rimanere in Formula 1 con Haas.

Tuttavia, esiste la possibilità che Mazepin possa ancora competere nel Gran Premio di Gran Bretagna se è in grado di ottenere una licenza da un altro paese.

“L’intera comunità britannica del motorsport condanna le ostilità di Russia e Bielorussia in Ucraina ed esprime solidarietà e sostegno a tutte le persone colpite dal conflitto in corso”, ha detto Richards.

“Siamo uniti al popolo ucraino e alla comunità degli sport motoristici sulla scia dell’invasione e delle azioni inaccettabili che si sono svolte. Questo è il momento per la comunità degli sport motoristici internazionali di agire e mostrare sostegno al popolo ucraino e ai nostri colleghi al Stato federale dell’automobile dell’Ucraina (FAU).”

Martedì, il World Motorsport Council (WMSC) ha confermato che nessuna competizione internazionale FIA ​​si sarebbe tenuta in Russia e Bielorussia fino a nuovo avviso, anche se la F1 ha annunciato la scorsa settimana che il Gran Premio di Russia di quest’anno sarebbe stato cancellato.

Il presidente della FIA Mohamed Ben Sulayem ha affermato che la decisione del WMSC è “in linea con le raccomandazioni formulate di recente dal Comitato Olimpico Internazionale”.

READ  Tutto quello che c'è da sapere sulle vetture di Formula 1 2022

“Come sapete, la FIA sta osservando gli sviluppi in Ucraina con tristezza e shock, e mi auguro che venga trovata una soluzione rapida e pacifica alla situazione attuale. Condanniamo l’invasione russa dell’Ucraina e pensiamo a tutti coloro che ne soffrono”, ha detto Ben Sulayem.

“Vorrei confermare che la FIA, insieme ai nostri promotori, ha agito in modo proattivo su questo argomento la scorsa settimana e la comunicazione è stata fatta di conseguenza in Formula 1, Formula 2, WTCR e International Drifting Cup”.

La decisione del WMSC ha aggiunto che nessuna squadra nazionale russa o bielorussa sarebbe stata autorizzata a partecipare a competizioni internazionali e che “i simboli, i colori e le bandiere russo / bielorusso (divisa, equipaggiamento e veicolo) non dovrebbero essere visualizzati”.

In risposta, Motorsport UK ha dichiarato: “Nessuna squadra russa/bielorussa autorizzata è stata autorizzata a partecipare a competizioni di sport motoristici nel Regno Unito, nessun concorrente e funzionario russo/bielorusso con licenza è stato autorizzato a partecipare a eventi di sport motoristici nel Regno Unito e non ci sono simboli nazionali russo/bielorussi , i colori e le bandiere (su uniforme, equipaggiamento e veicolo) sono esposti in occasione di eventi consentiti negli sport motoristici nel Regno Unito”

La dichiarazione ha aggiunto che la decisione di Motorsport UK è stata presa in piena consultazione con il governo del Regno Unito e gli organismi nazionali di gestione dello sport.