Dicembre 5, 2021

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

NSO Group, una società di spyware israeliana, è stata aggiunta all’elenco dei blocchi statunitensi Politica estera degli Stati Uniti

Il gruppo NSO è stato aggiunto alla block list degli Stati Uniti Amministrazione Biden Dopo aver stabilito che il produttore di spyware israeliano aveva agito “contrariamente alla politica estera degli Stati Uniti e agli interessi di sicurezza nazionale”.

La scoperta del settore commerciale è un duro colpo per l’azienda israeliana ed esprime la profonda preoccupazione dell’America per l’impatto dello spyware sugli interessi di sicurezza nazionale.

Arriva tre mesi dopo Federazione dei giornalisti Lavorare con Forbidden Stories, un gruppo no-profit francese che include il Guardian, ha scoperto numerosi casi di giornalisti e attivisti che sono stati hackerati da governi stranieri utilizzando spyware.

Il Guardian e altri lo hanno espresso Numeri mobili del presidente francese Emmanuel Macron e di tutto il suo governo È stato incluso nell’elenco trapelato di individui selezionati come possibili bersagli di sorveglianza.

“La mossa di oggi fa parte degli sforzi dell’amministrazione Biden-Harris per concentrarsi sui diritti umani. Politica estera degli Stati Uniti, Lavorando per prevenire la proliferazione di strumenti digitali utilizzati per la repressione “, ha affermato il Dipartimento del Commercio in una nota.

“L’iniziativa mira a migliorare la sicurezza digitale dei cittadini, combattere le minacce informatiche e frenare la sorveglianza illegale. Regola finale provvisoria Emesso dal Dipartimento del Commercio, che stabilisce restrizioni all’esportazione, riesportazione o trasferimento nazionale di determinati prodotti che possono essere utilizzati per attività informatiche dannose.

Il Dipartimento del Commercio ha affermato che il cosiddetto “elenco delle società” include la NSO – così come altre tre società, perché ha “ragionevoli motivi per ritenere che la società sia coinvolta o coinvolta, sulla base di fatti specifici ed espliciti, o impegnata in attività contrarie alla sicurezza nazionale degli Stati Uniti o agli interessi di politica estera.” Il coinvolgimento rappresenta un rischio significativo. “

READ  PS5 e Xbox Series X sono disponibili oggi su Walmart

Infatti, la NSO vieterà l’acquisto di parti e componenti da società statunitensi senza una licenza speciale. Questo crea un cloud nelle vendite di software dell’azienda in tutto il mondo, inclusi gli Stati Uniti.

Il Dipartimento del Commercio ha affermato che stava “indagando su informazioni” che un altro cane da guardia israeliano, NSO e Candiru, aveva sviluppato e fornito spyware a governi stranieri. .

La NSO afferma che il suo software spia viene utilizzato da clienti del governo straniero per prendere di mira gravi criminali. Ha negato che qualcuno dei suoi clienti abbia preso di mira Macron o funzionari del governo francese.

Ma nelle settimane trascorse dall’uscita del progetto Pegasus, Funzionari israeliani hanno incontrato colleghi negli Stati Uniti e in Francia Per discutere le accuse di abuso tecnico.

Quando viene utilizzato da Pegasus, lo spyware caratteristico di NSO, può intercettare conversazioni telefoniche e messaggi, foto e qualsiasi altra cosa sul telefono. Trasforma anche il telefono in un dispositivo di ascolto.

Un portavoce della NSO ha dichiarato: “La nostra tecnologia supporta gli interessi e le politiche di sicurezza nazionale degli Stati Uniti nella prevenzione del terrorismo e della criminalità, quindi il team della NSO è scioccato dalla decisione che sosterremo per invertire questa decisione.

“Non vediamo l’ora di presentare tutte le informazioni sul fatto che abbiamo i programmi di conformità e diritti umani più rigorosi al mondo basati sui valori americani che condividiamo profondamente, con conseguente rottura dei contatti con le agenzie governative che hanno già abusato dei nostri prodotti .”

Un portavoce dell’ambasciata israeliana a Londra non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento.