Febbraio 28, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

OpenAI sta delineando la sua strategia di disinformazione in vista delle elezioni del 2024

OpenAI sta delineando la sua strategia di disinformazione in vista delle elezioni del 2024

Mentre gli Stati Uniti si preparano alle elezioni presidenziali del 2024, OpenAI ne condivide l’importanza Piani Reprimere la disinformazione legata alle elezioni in tutto il mondo, con particolare attenzione alla promozione della trasparenza sulla fonte delle informazioni. Uno di questi punti salienti è l'uso della crittografia, standardizzata dall'Alliance for Content Source and Authenticity, per crittografare la fonte delle immagini generate da DALL-E 3. Ciò consentirà alla piattaforma di rilevare meglio le immagini generate dall'intelligenza artificiale utilizzando un classificatore di origine, che per aiutare gli elettori a valutare l'affidabilità di determinati contenuti.

Questo approccio è simile, se non migliore, al SynthID di DeepMind per immagini e audio generati dall'intelligenza artificiale, come parte del sistema di Google. Strategia di contenuti elettorali Pubblicato il mese scorso. Il generatore di immagini basato sull'intelligenza artificiale di Meta sta anche aggiungendo una filigrana invisibile al suo contenuto, sebbene la società non abbia ancora condiviso la sua disponibilità ad affrontare la disinformazione legata alle elezioni.

OpenAI afferma che lavorerà presto con giornalisti, ricercatori e piattaforme per ottenere feedback sul suo classificatore di fonti. Sullo stesso tema, gli utenti ChatGPT inizieranno a vedere notizie in tempo reale da tutto il mondo con attribuzioni e collegamenti. Verranno anche indirizzati a CanIVote.orgla risorsa online ufficiale sul voto negli Stati Uniti, quando pongono domande procedurali come dove votare o come votare.

Inoltre, OpenAI sta ribadendo le sue politiche esistenti sul blocco dei tentativi di impersonificazione sotto forma di deepfake e chatbot, nonché di contenuti progettati per distorcere il processo di voto o scoraggiare le persone dal votare. L’azienda vieta anche le app progettate per campagne politiche e, quando necessario, le nuove funzionalità GPT consentono agli utenti di segnalare potenziali violazioni.

READ  AWS di Amazon investirà 12,7 miliardi di dollari in India entro il 2030

OpenAI afferma che le lezioni apprese da queste prime misure, se funzioneranno (e questo è un “se” molto grande), lo aiuteranno a implementare strategie simili in tutto il mondo. La società avrà ulteriori annunci correlati nei prossimi mesi.