Maggio 26, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Perché l'editore di GTA 6 dovrebbe licenziare 600 dipendenti anche dopo aver affermato di “non avere piani attuali” in tal senso?

Perché l'editore di GTA 6 dovrebbe licenziare 600 dipendenti anche dopo aver affermato di “non avere piani attuali” in tal senso?

L'editore di Grand Theft Auto Take-Two Interactive (società madre di Rockstar Games) licenzierà circa il 5% della sua forza lavoro, circa 600 dipendenti.

L'annuncio del ridimensionamento di Take-Two fa parte di decisioni più ampie del settore? (Giochi da rockstar)

Questa decisione fa parte di una più ampia strategia di riduzione dei costi che include anche la cancellazione di diversi progetti in fase di sviluppo.

HT lancia Crick-it, una destinazione unica per guardare il cricket sempre e ovunque. Scoprilo ora!

L'annuncio è diventato ufficiale quando Take-Two ha depositato martedì la documentazione necessaria presso la Securities and Exchange Commission (SEC).

Si prevede che il processo di ridimensionamento sarà “sostanzialmente completato” entro la fine del 2024, si legge nel documento.

“Come parte di questi sforzi, la società sta razionalizzando la propria pipeline, eliminando diversi progetti in sviluppo e razionalizzando la propria struttura organizzativa, il che eliminerà l'organico e ridurrà le future esigenze di assunzioni”, si legge nel documento.

Leggi anche| Da Michael Jackson a Snoop Dogg, aggiorna la tua playlist estiva con le migliori colonne sonore di GTA prima dell'uscita di GTA 6

Inizialmente, Take-Two ha affermato di non avere “al momento alcun piano” per licenziare i lavoratori

Questa mossa di Take-Two non è isolata ma fa parte di un modello più ampio di licenziamenti che stanno investendo l’industria dei giochi. Importanti player come Sony PlayStation, EA, Microsoft Gaming, Riot Games ed Epic Games hanno annunciato tagli alla loro forza lavoro.

All'inizio di febbraio, dopo un periodo di risultati finanziari contrastanti per il trimestre terminato a dicembre 2023, l'editore di GTA aveva già indicato l'intenzione di mettere in atto un piano di riduzione dei costi “significativo”.

READ  La fantastica pubblicità dell'iPad di Apple è stata cestinata dalle celebrità e praticamente da chiunque altro

Nonostante ciò, l’amministratore delegato Strauss Zelnick ha confermato che all’epoca “non esistevano piani di licenziamento”.

“La nostra spesa più grande è stata il marketing, quindi abbiamo l'opportunità di ottimizzare molte spese che non includono il nostro personale: le spese di marketing, le spese di terze parti, le commissioni dei fornitori e simili possono ancora essere ottimizzate”, ha detto Zelnick a Variety.

“Siamo una grande azienda, quindi siamo sempre orgogliosi di essere l'azienda più efficiente nel settore dell'intrattenimento.”

Leggi anche| Lo sviluppo di GTA 6 incontra un ostacolo: il rilascio probabilmente sarà posticipato al 2026, ecco perché: rapporto

Le misure di riduzione dei costi adottate da Take-Two sono sostanziali

La società stima che dovrà sostenere costi compresi tra 160 e 200 milioni di dollari, e si prevede che le future spese in contanti oscilleranno tra 40 e 60 milioni di dollari.

La ripartizione di questi oneri comprende circa 120 milioni di dollari a 140 milioni di dollari a causa della cancellazione di giochi, 25 a 35 milioni di dollari per le buonuscita dei dipendenti e costi correlati e 15 a 25 milioni di dollari associati alla riduzione degli spazi per uffici.

Nonostante queste sfide, Take-Two ha continuato a investire nel proprio portafoglio

A marzo, la società ha completato l'acquisizione di Gearbox, lo sviluppatore dietro la serie “Borderlands”, per 460 milioni di dollari.

Inoltre, si prevede che il prossimo “GTA 6” sarà uno dei giochi di maggior successo della storia.