Novembre 27, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Rapporto sull’occupazione settembre 2022:

La crescita dell’occupazione è scesa al di sotto delle aspettative a settembre e il tasso di disoccupazione è sceso nonostante gli sforzi della Federal Reserve per rallentare l’economia, ha affermato venerdì il Dipartimento del lavoro.

I salari non agricoli sono aumentati di 263.000 nel mese, rispetto alla stima del Dow Jones di 275.000. Il tasso di partecipazione alla forza lavoro è sceso al 62,3% e la dimensione della forza lavoro è scesa a 57.000, lasciando il tasso di disoccupazione al 3,5% contro la previsione del 3,7%.

I libri paga di settembre hanno segnato un calo da un guadagno di 315.000 in agosto e hanno segnato l’aumento mensile più lento da aprile 2021.

Tra i numeri salariali seguiti da vicino, la retribuzione oraria media è aumentata dello 0,3% nel mese, secondo le stime, e del 5% rispetto a un anno fa.

I futures del mercato azionario sono scesi dopo il rilascio, mentre i rendimenti dei titoli di stato sono aumentati.

Dal punto di vista del settore, il tempo libero e l’ospitalità hanno guidato i guadagni con un aumento di 83.000, lasciando al settore 1,1 milioni di posti di lavoro al di sotto dei livelli pre-pandemia di febbraio 2020.

Altrove, l’assistenza sanitaria ha aggiunto 60.000, i servizi professionali e aziendali sono aumentati di 46.000 e la produzione ha contribuito con 22.000. La costruzione era di 19.000 e il totale degli affari era di 11.000.

Un calo di 25.000 posti di lavoro nel governo ha contribuito notevolmente a far mancare le aspettative al rapporto. Le assunzioni a livello statale e locale sono altamente stagionali, quindi il calo indica un rapporto che altrimenti era ampiamente in linea con le aspettative e mostra un mercato del lavoro flessibile.

READ  2 morti, 5 feriti a San Pedro sparando vicino a Beck Park

Sul lato negativo, le attività finanziarie, i trasporti e il deposito hanno entrambi perso 8.000 posti di lavoro.

Il rapporto arriva nel mezzo degli sforzi durati mesi dalla Federal Reserve per ridurre l’inflazione vicino al tasso annuale più alto degli ultimi 40 anni. La banca centrale ha alzato i tassi cinque volte quest’anno per un totale di 3 punti percentuali e dovrebbe continuare ad aumentare i tassi almeno fino alla fine dell’anno.

Nonostante l’aumento, la crescita dell’occupazione è stata relativamente forte poiché le aziende hanno dovuto affrontare una grande discrepanza tra domanda e offerta. Sebbene l’aumento della retribuzione oraria media sia stato ben al di sotto del tasso di inflazione, ha contribuito a far salire i salari, che di recente si sono attestati all’8,3%.

I funzionari della Fed, incluso il presidente Jerome Powell, hanno affermato che si aspettano che gli aumenti dei tassi causino “un certo dolore” nell’economia. I membri del Federal Open Market Committee a settembre hanno affermato di aspettarsi che il tasso di disoccupazione salga al 4,4% nel 2023 e si manterrà intorno a quel livello per un periodo più lungo prima di scendere al 4%.

I mercati si aspettano ampiamente che la banca centrale continui il suo ritmo di rialzi dei tassi con un altro aumento di 0,75 punti percentuali a novembre. I trader hanno dato una probabilità del 78% di una mossa di tre quarti di punto in seguito ai numeri dei posti di lavoro e si aspettano un altro aumento di mezzo punto a dicembre, che spingerebbe il tasso sui fondi federali nell’intervallo 4,25%-4,5%.

Questa è una notizia dell’ultima ora. Tornate qui per controllare la presenza di aggiornamenti.

READ  CBO: Il perdono del prestito studentesco di Biden costerà $ 400 miliardi