Giugno 17, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Risultato Villanova vs Houston, Fast Food: i Wildcats si affidano alla difesa per soffocare i Cougars, avanzare alle Final Four

Risultato Villanova vs Houston, Fast Food: i Wildcats si affidano alla difesa per soffocare i Cougars, avanzare alle Final Four

La seconda testa di serie Villanova è diventata la prima squadra nel campionato NCAA 2022 a perforare un biglietto per la quarta finale di quest’anno. I Wildcats, uno sfavorito minore rispetto al numero 5 della classifica di Houston, hanno coronato la vittoria sui Cougars sabato, avanzando nell’ultimo fine settimana di March Madness con una vittoria per 50-44.

In una partita tra due prime 10 offese, i Wildcats hanno trionfato vincendo in un modo che non fanno spesso: in difesa. Hanno catturato gli Hot Red Cougars, che hanno eliminato la testa di serie in Arizona a Sweet 16, a 1 su 20 da 3 punti e 17 su 58 da terra. È stata la peggiore prestazione di tiro di Houston dal campo dalla stagione 2013-14 e il peggior punteggio da una distanza di 3 punti in più di un decennio, secondo un recensore del College Basketball.

“Hanno giocato duro. È stato difficile segnare gol per entrambe le squadre”, ha detto l’allenatore del Villanova Jay Wright in un’intervista post-partita. “Ecco cosa significa una buona difesa. Loro sono stati bravi in ​​fase difensiva e noi siamo stati bravi in ​​fase difensiva”.

Villanova è diventata la prima testa di serie n. 2 a sconfiggere la testa di serie n. 5 nel round Elite Eight del torneo NCAA. Jermaine Samuels ha brillato ancora una volta per i Wildcats con 16 punti, mentre Caleb Daniels – l’unico altro giocatore di Nova nel doppio – ha aggiunto 12 punti. Il portiere senior Colin Gillespie aveva solo sei punti.

Villanova affronterà la vincitrice del Midwest nelle Final Four la prossima settimana, mentre attende la vincitrice della testa di serie # 1 Kansas e della testa di serie # 10 Miami. Ecco alcuni suggerimenti dalla partita di sabato.

READ  Westminster Dog Show 2024: foto dietro le quinte

1. Difesa, difesa e difesa

Houston ha segnato una media di oltre 75 punti a partita in arrivo sabato. Villanova aveva una media di poco meno di 73 a partita. Le due squadre non sono riuscite nemmeno a raccogliere un totale di 100, però, in un’operazione difensiva. Se hai under, che è atterrato a 127, hai motivo di festeggiare in anticipo.

“Se mi avessi detto prima della partita che li avremmo catturati al 28% del campo e al 23% della serie di tre punti, e stavamo perdendo, non ti avrei creduto”, ha detto l’allenatore di Houston Kelvin Sampson . “I nostri ragazzi stavano facendo la guardia. Oh cavolo, stavano facendo la guardia. La nostra difesa era a posto. Li abbiamo portati fino a 50 punti. Abbiamo avuto molte occasioni, ma non sono entrati. È successo”.

I 50 punti di Villanova sono stati i suoi più bassi in una partita dal 2018. I 44 punti di Houston sono stati i suoi più bassi in una partita dal 2015. Quindi, in vero stile pazzesco, le due squadre offensive più efficaci nel campionato NCAA di quest’anno hanno gareggiato in difesa, in modo produttivo. La partita di torneo con il punteggio più basso di tutta la post-stagione.

2. La continuazione della grandezza di Nova

La vittoria di Villanova su Houston ha dato al programma la sua quarta apparizione nelle Final Four dal 2009 e la terza (!) nei suoi ultimi sei tornei. Le ultime due volte che sono arrivato così lontano, sono andato e ho vinto tutto.

Certo, questa volta la lezione è più difficile – il seme n. 1 dei Kansas Wildcats potrebbe aspettare il round successivo – ma possono finire il lavoro proprio come hanno fatto le due volte precedenti. Questa squadra non ha la migliore profondità, né ha la migliore zona d’attacco. Tuttavia, ha esperienza, versatilità nella formazione, un allenatore d’élite e una stella di marzo a Jermaine Samuels.

READ  I Packers ingaggiano WR Bo Melton nel roster attivo

3. Chiave della ferita per Nova

Nell’ultimo minuto della partita, mentre Vilanova chiudeva la partita, Justin Moore, il secondo miglior marcatore della squadra, è caduto per un apparente infortunio alla gamba e non è tornato in partita. La gravità dell’infortunio è sconosciuta, ma la reazione qui è… beh, non è da pazzi pensare che potrebbe saltare il resto del torneo. Wright ha ipotizzato dopo la partita che le previsioni di Moore fossero “Forse non così buono. “

Se Moore non può andare, infliggerà un duro colpo a una squadra di Vilanova che non ha la profondità che aveva negli anni precedenti. Solo sette Wildcats sono entrati in gioco sabato e uno di loro ha giocato tre minuti. C’è qualcosa da guardare in vista della quarta finale della prossima settimana con una partita contro la testa di serie rimanente del torneo che probabilmente attenderà.