Giugno 18, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Ritardato il lancio dello Starliner della NASA con l’astronauta del Tennessee Barry Wilmore. Quello che sappiamo

Ritardato il lancio dello Starliner della NASA con l’astronauta del Tennessee Barry Wilmore.  Quello che sappiamo

Il lancio previsto della navicella spaziale Boeing Starliner con l’astronauta Barry “Butch” Wilmore, originario del Middle Tennessee, lunedì è stato rinviato a causa di un problema tecnico, hanno detto i funzionari.

Secondo la NASA, il lancio è stato annullato circa due ore prima del decollo perché i lavoratori hanno notato un difetto nella valvola di sfogo dell’ossigeno. Secondo la NASA, il lancio posticipato avverrà entro e non oltre venerdì 10 maggio, “in attesa della risoluzione del problema tecnico”.

Wilmore, diplomato della Mount Juliet High School e alunno della Tennessee Tech University, e Sonny Williams sono i due astronauti che la NASA prevede di schierare come primo equipaggio umano a bordo di un Boeing Starliner, che prevede di visitare la Stazione Spaziale Internazionale.

Gli astronauti della NASA Sonny Williams e Barry escono

Gli astronauti della NASA Sonny Williams e Barry “Butch” Wilmore emergono dal Neil Armstrong Operations and Exit Building presso il Kennedy Space Center dell’agenzia in Florida il 31 gennaio 2024, come parte del simulatore di esercizi dell’equipaggio integrato Boeing Crew Flight Test della NASA.

Barry Wilmore ha parlato con suo fratello Jack dopo che il lancio è stato cancellato, secondo il padre, Eugene Wilmore, che ora vive a Hermitage.

“Barry rimane ottimista”, ha detto Eugene Wilmore. “È così che va.

“Sa che tutto deve essere perfetto prima di qualsiasi lancio.”

Il test di volo che ha scoperto la valvola difettosa è stato progettato per aiutare la NASA a determinare se il sistema Starliner è pronto per le regolari missioni di rotazione dell’equipaggio sulla stazione spaziale.

Questo lancio dello Starliner ha subito ritardi in passato a causa di complicazioni tecniche. Ma la navicella spaziale ha effettuato viaggi verso la Stazione Spaziale Internazionale senza astronauti.

READ  La formazione dell'occulto sotto l'Australia potrebbe essere il più grande impatto di un asteroide di sempre

“Ho parlato con l’equipaggio proprio prima di venire qui”, ha detto Mark Nappi, vicepresidente e direttore del programma commerciale per gli equipaggi della Boeing, in una conferenza stampa dopo la sospensione del lancio. “Sono di buon umore. “Capiscono perfettamente questo tipo di situazione… Non è la maggior parte delle cose, tutto deve andare bene prima di iniziare.”

Il Commercial Crew Program della NASA ha stipulato un contratto con Boeing per un sistema di veicoli spaziali in grado di viaggiare verso la stazione spaziale, in parte in modo che la NASA avesse una seconda opzione se una non fosse in funzione.

SpaceX è anche sotto contratto con il programma Commercial Crew e dal 2019 effettua missioni di rotazione dell’equipaggio sulla stazione spaziale utilizzando la sua capsula Dragon.

Contatta Andy Humbles a ahumbles@tennessean.com o 615-726-5939 e su X, precedentemente noto come Twitter @AndyHumbles.

Questo articolo è apparso originariamente a Nashville Tennessee: Il lancio della NASA e della Boeing è stato ritardato con l’astronauta del Tennessee Barry Wilmore