Maggio 20, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Sage, un barboncino nano, vince il Best in Show a Westminster

Sage, un barboncino nano, vince il Best in Show a Westminster

Sage, un barboncino in miniatura dall’acconciatura stravagante con un certo affascinante mistero su di lei, ha vinto la 148a mostra canina annuale del Westminster Kennel Club martedì sera, battendo un duro campo di concorrenti tra cui l’imponente pastore tedesco, il setoso levriero afgano e l’orgoglioso gigante. Schnauzer. .

La competizione è iniziata con circa 2.500 cani di più di 200 razze, per poi restringersi a sette campioni di gruppo che hanno gareggiato l’uno contro l’altro per il primo premio. Il miglior giudice dello spettacolo, Rosalind Kramer, che è rimasta con i piedi per terra durante il procedimento in modo da poter emergere rinfrescata per il round finale, ha scelto Sage rispetto a quella che ha definito una formazione di cani “assolutamente gloriosa”.

Sage, la cagna di tre anni il cui nome completo è GCHG Ch Surrey Sage, è stata una vittoria sconvolgente. Prima dello spettacolo, che si è tenuto per il secondo anno consecutivo al Billie Jean King National Tennis Center di Flushing, nel Queens, si era classificata solo al 39° posto tra tutti i cani da esposizione del paese – in base ai punti raccolti negli spettacoli precedenti – e solo quarta nel suo gruppo, cani Non sportivi. Ma aveva qualcosa in lei.

Come tutti i barboncini in mostra, Sage sembra avere circa il 75% di pelo, con una sontuosa acconciatura che si solleva in un enorme cuscino sopra e attorno alla sua testa, circondando il suo corpo come una specie di palloncino, e apparendo di nuovo nei balli spot al FINE. Dalla coda fino alle gambe snelle, come se indossasse degli scarponi da doposci. Trotta leggera, come se correre fosse un po’ sotto di lei.

READ  Tottenham-Mavericks aggiornamenti in tempo reale, risultati, highlights, come guardare, canale TV

Questa era l’undicesima volta che un cane di una taglia o di un’altra vinceva la competizione. Nel 2020, il titolo è stato vinto da Siba, un barboncino standard. Nel 2002 lo vinse Spice, un altro cagnolino Che guarda caso è la bisnonna di Sage. Il conduttore di Sage (e Spice) Kaz Hosaka ha detto che questo era il suo 45esimo a Westminster ed era ora per lui di ritirarsi.

Il signor Hosaka, noto per la sua esperta cura dei barboncini – una pagina del Times lo ha descritto nel 2009 come “un artista che si prende cura della schiena dei suoi barboncini come se fossero alberi bonsai del suo nativo Giappone” – ha portato Sage sul ring nel migliore dei modi. Al concorso espositivo, e ancora alla conferenza stampa post-spettacolo, ha posato davanti a un nastro giallo e viola lungo il doppio del suo corpo. “È pesante”, ha detto.

“Non mi aspettavo niente”, ha detto l’Hosaka, 65 anni. “L’hai fatto per me oggi.”

Ha detto che anche Sage si ritirerà ora che lo spettacolo è finito. Ha detto che ha intenzione di andare all’happy hour più spesso, e a Sage sarà finalmente permesso di avventurarsi fuori sotto la pioggia senza che nessuno debba preoccuparsi di cosa farà alla sua acconciatura. “Sarai come un cane normale.”

Il signor Hosaka ha una reputazione nel mondo dei cani per il suo approccio ai barboncini. recentemente Un articolo su The EdgeLa rivista lifestyle ha affermato che il signor Hosaka “sta al mondo dei barboncini come Michael Jordan sta al basket. Fluido, intelligente, elegante e quasi imbattibile”.

READ  L'Inghilterra si qualifica per la Svezia per prenotare il suo posto nella finale della Coppa delle Nazioni Europee 2022

Il Best in Show di riserva – il secondo posto di Westminster – è andato a Mercedes, il pastore tedesco, che ha vinto il gruppo di pastori ed è stato uno dei preferiti del pubblico grazie al suo Il bell’aspetto abbagliante e il modo aggraziato ed energico con cui si muoveva sul ring. Monty, lo schnauzer gigante oscuro e generoso che ha vinto il gruppo di lavoro, è entrato nello spettacolo come il cane numero 1 nel paese ed era considerato il favorito per la vittoria prima della vittoria sconvolta di Sage.

I finalisti erano il vincitore del gruppo segugi, Louis, un levriero afgano di 6 anni dal pelo setoso che sembrava una pubblicità animata di shampoo; Il colpevole, uno Shih Tzu di 3 anni che ha vinto il gruppo giocattoli e che indossava un simpatico fiocco blu tra i capelli; Mika, l’energico cocker spaniel nero, che ha sconfitto un enorme gruppo di pointer, setter e retriever aggiudicandosi il pacchetto sportivo; e Frankie, un colorato bull terrier che ha vinto un popolare, anche se affollato, gruppo di terrier.