Febbraio 2, 2023

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Sembra che la NASA avrà finalmente un astronauta che vive nello spazio per un anno intero

Ingrandire / Frank Rubio della NASA sta per diventare il primo astronauta americano a trascorrere un intero anno nello spazio.

NASA

Con grande clamore, l’astronauta della NASA Scott Kelly tornato dallo spazio Quasi sette anni fa, sono atterrato sulle steppe aride e ghiacciate del Kazakistan all’interno di una piccola e robusta navicella spaziale Soyuz.

La NASA ha fatto molto di questo viaggio, definendolo la prima missione dell’agenzia per un anno. La PBS era tra le emittenti televisive che offrivano servizi estesi sulla missione Kelly, La sua serie è multi-episodio Era intitolato “Un anno nello spazio”. Ma il piccolo sporco segreto è che, a causa dell’inevitabile confusione nei programmi dei voli spaziali, Kelly e il suo collega russo, Mikhail Kornienko, hanno trascorso 340 giorni nello spazio invece di un intero anno di 365,25 giorni.

Dopo la missione di Kelly, i funzionari sanitari della NASA hanno dichiarato di sperare di condurre altre missioni di un anno mentre cercano di comprendere meglio gli effetti biologici del volo spaziale di lunga durata sugli esseri umani e come l’agenzia può mitigare meglio la perdita ossea e altri effetti avversi.

Queste missioni, almeno pianificando, non sono avvenute. Tuttavia, in gran parte a causa delle fluttuazioni della programmazione, gli astronauti della NASA hanno trascorso una notevole quantità di tempo sulla Stazione Spaziale Internazionale dal volo rivoluzionario di Kelly.

Peggy Whitson ha trascorso 289 giorni nello spazio dalla fine del 2016 al 2017 dopo che la sua missione programmata è stata prorogata di sei mesi a causa di un riallineamento dei programmi di lancio russi. Poi, dal 2019 al 2020, Christina Koch ha trascorso circa 329 giorni nello spazio. Ha battuto il record di Whitson per il volo spaziale da solista più lungo di una donna e ha effettuato quattro passeggiate nello spazio. Koch sapeva che una missione estesa era una possibilità prima del suo lancio nel 2019 sulla Soyuz, ma la decisione di programmare – liberare un posto sulla Soyuz per il primo astronauta degli Emirati Arabi Uniti, Hazzaa al-Mansoori – non è stata presa fino a quando non viveva a bordo la stazione spaziale

READ  La NASA scopre che alcuni asteroidi avanzano in anticipo causati dal sole - "Siamo rimasti sorpresi"

Quando Mark Vande He è decollato alla stazione spaziale nell’aprile 2021, stava pianificando una missione di sei mesi. Ma ancora una volta, i russi hanno modificato il programma per utilizzare la navicella Soyuz per girare un film sulla stazione. Quindi, invece di lanciare un equipaggio sostitutivo sulla Soyuz MS-19, il regista Klim Shipenko e l’attrice Yulia Peresild sono volati alla stazione a bordo di quella navicella, insieme al cosmonauta Anton Shkaplerov.

Con questa missione estesa, Vande Hei ha trascorso 355 giorni nello spazio e attualmente detiene il record per il volo spaziale più lungo di un astronauta americano. Tuttavia, non ha trascorso un anno intero nello spazio.

Questo potrebbe finalmente accadere, però. Martedì, un alto funzionario del programma della Stazione spaziale internazionale della NASA, Dina Kontella, ha dichiarato durante una conferenza stampa che l’equipaggio della navicella spaziale Soyuz danneggiata ora “probabilmente” tornerà sulla Terra alla fine di settembre.

Gli astronauti della NASA Sergey Prokopyev, Dmitry Petlin e Frank Rubio sono stati lanciati sulla navicella spaziale Soyuz MS-22 il 21 settembre 2022. La missione doveva tornare questa primavera, ma dopo un attacco di micrometeore a dicembre, il circuito di raffreddamento esterno della navicella è stato danneggiato. (I funzionari russi sono convinti che si trattasse di un piccolo meteorite piuttosto che di detriti in orbita a causa dell’elevata velocità dell’impatto e vettore di effetto improbabile.)

Di conseguenza, questo equipaggio di tre persone Ora tornerà sulla Terra Su un nuovo veicolo Soyuz, MS-23, si lancerà e volerà autonomamente verso la stazione il mese prossimo. Poiché il prossimo veicolo spaziale con equipaggio Soyuz non sarà pronto a volare fino all’autunno, ciò ritarderà il lancio di un equipaggio sostitutivo. Attualmente, il programma interno della NASA prevede che questo rover Soyuz MS-23 ritorni sulla Terra dopo il 21 settembre 2023, ha detto una fonte.

READ  Dragon attracca alla Stazione Spaziale Internazionale per la 25a missione cargo di SpaceX

Con l’avvertenza che tali programmi sono sempre flessibili e le emergenze sono sempre possibili, ciò significa che Rubio è attualmente sulla buona strada per trascorrere più di un anno intero nello spazio, diventando il primo astronauta della NASA a farlo. È un’impresa incredibile e inaspettata per un pilota alle prime armi, che è entrato a far parte della NASA solo nel 2017 ed è l’agenzia spaziale Il primo astronauta di origine salvadoregna.

Il record attuale per la durata più lunga del volo spaziale è sfuggente. Valery Polyakov Ha trascorso 438 giorni sulla stazione spaziale Mir negli anni ’90. È improbabile che questo record venga battuto per molto tempo. Tuttavia, se il ritorno della Soyuz MS-23 scivola un po’, il secondo posto in questa lista potrebbe essere Rubio e i suoi compagni di equipaggio. Questo marchio è detenuto dal cosmonauta Sergei Avdeev, che ha trascorso 379 giorni su Mir alla fine degli anni ’90.