Maggio 28, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Si dice che l’accordo di Joe Rogan con Spotify valga oltre $ 200 milioni

Si dice che l'accordo di Joe Rogan con Spotify valga oltre $ 200 milioni

Gestire la crisi negli Stati Uniti è forse più complesso perché Spotify ha sede a quasi 4.000 miglia di distanza, in Svezia, dove ci sono Mr. Eck, un dirigente timido della pubblicità cresciuto in un sobborgo di Stoccolma, e molti dei più longevi dell’azienda ingegneri e dipendenti in servizio.

La libertà di espressione è una ferma convinzione in Svezia. Molti dipendenti lì – e negli Stati Uniti – erano arrabbiati quando Spotify ha rimosso la musica di R. Kelly e XXXTentacion dalle playlist Nel 2018 a causa di contenuti o comportamenti ritenuti offensivi, decisione dell’azienda invertire rapidamente.

Il signor Eck ha chiarito che è diffidente nell’assumere il ruolo di sergente. “Non dettiamo il discorso che questi innovatori vogliono inserire nei loro programmi”, ha detto ai dipendenti all’inizio di questo mese in un discorso. Segnalato per la prima volta da The Vergeaggiungendo che “se vogliamo solo creare contenuti che tutti amiamo e con cui siamo d’accordo, dovremo eliminare la religione, la politica, la commedia, la salute, l’ambiente e l’istruzione, l’elenco potrebbe continuare all’infinito”.

Per una questione di affari, censurare Rogan potrebbe alienare un gran numero di suoi fan e creare un precedente scivoloso con altre emittenti, secondo Mark Mulligan, analista del settore presso Media Research.

“Questo potrebbe mettere a repentaglio la futura strategia dei podcast”, ha affermato Mulligan.

in un Ultima nota allo staff, il signor Eck ha scritto che “la cancellazione del voto è una pista scivolosa”, ma ha riconosciuto che un certo numero di episodi dello spettacolo del signor Rogan erano stati rimossi dalla piattaforma. Ha scritto che il signor Rogan aveva deciso di rimuoverli dopo gli incontri con i dirigenti di Spotify e i suoi “pensieri”.

READ  È morto all'età di 67 anni Jorge Perez, scrittore e fumettista

Caterina Roseman e Ben Cissario segnalato da New York, Mike Isacco Segnalato da Oakland, California, e Adam Satariano Ho segnalato da Londra. Contribuire a rapporti aggiuntivi Nicole Sperling a Los Angeles e Marco Tracy e Jessica Cheung in New York.