Giugno 22, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Viktor Sokolov: l’Ucraina afferma che il comandante della flotta russa del Mar Nero è stato ucciso nell’attacco di Sebastopoli

Viktor Sokolov: l’Ucraina afferma che il comandante della flotta russa del Mar Nero è stato ucciso nell’attacco di Sebastopoli

Alexey Pavlyshak/Reuters

Viktor Sokolov fotografato durante una cerimonia militare in Crimea a maggio.



CNN

L’Ucraina afferma di aver ucciso il comandante della flotta russa del Mar Nero. Coraggioso attacchi Ancora nella penisola occupata della Crimea.

Viktor Sokolov e 33 agenti sono stati uccisi nell’attacco di venerdì, hanno riferito le forze speciali ucraine in un aggiornamento.

“Dopo l’attacco al quartier generale della flotta russa del Mar Nero, 34 ufficiali, compreso il comandante della flotta russa del Mar Nero, sono stati uccisi”, hanno detto lunedì gli ucraini, e più di 100 soldati russi sono rimasti feriti.

La CNN non ha potuto confermare in modo indipendente le affermazioni dell’Ucraina su Solokov o sul bilancio delle vittime. La CNN ha contattato il Ministero della Difesa russo per un commento.

Mosca afferma che un soldato è disperso nell’attacco ucraino a Sebastopoli.

L’Ucraina ha attaccato sempre più obiettivi strategici russi in Crimea, la regione del Mar Nero nell’Ucraina meridionale occupata da Mosca dal 2014.

Venerdì ha organizzato forse il suo sciopero più audace; Funzionari di Kiev hanno affermato di aver preso di mira con successo un posto di comando russo vicino a Verknyosatov, a pochi chilometri da Sebastopoli. L’Istituto per lo studio della guerra (ISW) ha osservato che le immagini satellitari hanno confermato che le forze ucraine “hanno attaccato il 744esimo centro di comunicazione della flotta del Mar Nero… come parte di un apparente tentativo ucraino di prendere di mira le strutture della flotta del Mar Nero”.

Il portavoce dell’intelligence della difesa ucraina Andrii Yusov ha detto che la Russia sta usando la Crimea come “hub logistico” e che “l’obiettivo finale è rimuovere l’occupazione ucraina della Crimea”.

READ  Le azioni Amazon sono scese sugli utili, gli utili battuti a causa del taglio dei costi

In una dichiarazione su Telegram, le forze per le operazioni speciali dell’Ucraina, una forza speciale conosciuta come “Crab Trap”, hanno detto che membri anziani della marina russa si stavano incontrando quando è stato il momento di lanciare l’attacco, e l’attacco ha lasciato “dozzine di morti e feriti, tra cui alti dirigenti della flotta…”

La Russia ha nominato Sokolov nuovo comandante della flotta del Mar Nero con sede in Crimea nell’agosto 2022, secondo quanto riportato all’epoca dai media statali TASS.

Sokolov era presidente dell’Accademia navale dal 2020. Ha servito come vice comandante della flotta del Nord dal 2013 al 2020. Il cambio di comando è avvenuto tra pesanti perdite e una serie di esplosioni nelle strutture militari russe in Crimea.

Sebastopoli è la città più grande della Crimea, annessa illegalmente alla Russia nel 2014. L’Ucraina non ha perso la speranza di ripristinarla.

Prima dell’attacco di venerdì, gli ucraini hanno lanciato una nuova serie di attacchi contro la Crimea. Attaccarono l’aerodromo militare russo a Chaki, paralizzarono le difese aeree russe lungo la costa nord-occidentale e lanciarono un attacco missilistico contro un’importante nave a secco e un impianto di riparazione navale a Sebastopoli, disabilitando un sottomarino d’attacco e un mezzo da sbarco.

Secondo fonti dei servizi di sicurezza ucraini (SBU), l’attacco a Saky ha causato non meglio specificati ma “gravi danni” all’aerodromo.