Pubblicità

L’11 maggio torna la STRALESSANDRIA

Si rinnova anche quest’anno l’appuntamento con la STRALESSANDRIA. La corsa di 5200 metri partirà dal Ponte Meier per giungere in Piazza della Libertà. L’appuntamento è per venerdì 11 maggio alle 20:20 per la gara competitiva (poco dopo per quella non competitiva).

STRALESSANDRIA è ormai una tradizione – ha dichiarato il Sindaco di Alessandria Gianfranco Cuttica di Revigliasco –. Una tradizione consolidata che appartiene alla comunità alessandrina, che la lega nello spirito gioioso della condivisione sportiva e della solidarietà. Una competizione che permea fortemente il tessuto urbano cittadino con un percorso articolato che parte e arriva in due luoghi simbolo per la nostra comunità: il ponte Meier che unisce la Città alla Cittadella e piazza Libertà che è sede della vita amministrativa e centro pulsante della comunità. Sarà un competizione festosa che percorrerà con entusiasmo le nostre strade, per portare un forte messaggio di solidarietà che, quest’anno, sarà declinato sotto due aspetti: il primo legato come di consueto ai progetti di cooperazione e solidarietà sociale che STRALESSANDRIA sostiene da sempre; il secondo, invece, fortemente intrecciato alla nostra storia, alle nostre tradizioni e particolarmente significativo nell’anno in cui Alessandria si appresta a compiere 850 anni: il richiamo a Borsalino, alla difesa di un elemento identitario della nostra Città e di una produzione che ha fatto grande il nome di Alessandria nel mondo,  correrà sulle nostre strade come logo stampato su tutte le magliette dei podisti partecipanti per testimoniare che Alessandria è Borsalino e che Borsalino è Alessandria.

Una manifestazione – ha proseguito l’Assessore alle Manifestazioni Cherima Fteita – di grande aggregazione, di forte coesione, colma di energia e di emozioni, che coinvolge adulti e bambini in un clima di festa.  Giunta ormai alla 23a edizione, ha saputo entrare nel cuore degli alessandrini e degli appassionati podisti, non solo per la bellezza del percorso urbano che viene affrontato e che quest’anno sarà declinato con alcune novità, ma anche e soprattutto per l’importante messaggio di solidarietà umana che vuole veicolare, come dimostra il numero di iscritti sempre così alto ed in continua crescita. Si tratta di un evento che coinvolgerà non solo gli adulti, ma anche i ragazzi per i quali è previsto un appuntamento dedicato con la STRARAGAZZI; un evento per tutti, inclusivo, che non dimentica gli atleti diversamente abili e le loro associazioni di riferimento che saranno protagonisti di entrambi gli appuntamenti. Per queste motivazioni non poteva mancare, il forte appoggio dell’Amministrazione e di questo Assessorato, in particolare, in una competizione che, intercettando gran parte dei nostri cittadini, è di tutta la Città di Alessandria e ci unisce, con spirito di appartenenza, in una gara che prima di tutto è una gara di amicizia”.

Un appuntamento altrettanto importante – ha concluso l’Assessore ai Servizi Educativi e Scolastici Silvia Straneo – sarà quello con la StraRagazzi che quest’anno verrà disputata presso la Caserma Valfrè. Vi prenderanno parte gli alunni delle scuole Primarie e dell’ultimo anno della scuola dell’Infanzia che saranno coinvolti non solo in percorsi sportivi ed attività motorie, ma anche in giochi ed animazioni. Sarà per loro un bellissimo momento di festa! Tra i vari progetti che anche la StraRagazzi sostiene, uno in particolare mi sta a cuore per la professione che svolgo: si tratta del progetto ‘Gambe per correre e braccia per giocare’, un progetto che sostiene un centro di riabilitazione fisioterapica per bambini in Tanzania dove lavora una equipe di medici formata in prevalenza da specialisti della nostra città. Una cosa meravigliosa fatta da personale dell’azienda ospedaliera che da anni ci mette il cuore ed aiuta questi ragazzi.  La Straragazzi, quindi darà non solo la possibilità ai nostri alunni di correre e divertirsi, ma ci consentirà di aiutare a correre e a giocare tanti altri bambini meno fortunati”.

Pubblicità