Lunedì 15 ottobre chiusura temporanea degli sportelli dell’Anagrafe

L’A.N.P.R.-Anagrafe Nazionale della Popolazione Residentesostituirà progressivamente le attuali Anagrafi dei 7.978 Comuni italiani, diventando il riferimento unico per la Pubblica Amministrazione, le società partecipate e i gestori di servizi pubblici. 

Ogni Comune dovrà riversare in A.N.P.R. la propria banca-dati e, da quel momento, verrà considerato “Comune subentrato” operando direttamente con questa nuova banca-dati nazionale: una banca-dati “centralizzata” che consentirà di superare le precedenti frammentazioni subentrando progressivamente alle Anagrafi comunali e all’Anagrafe degli Italiani residenti all’estero. 

L’A.N.P.R. renderà attuabili in futuro altre innovazioni collegate all’identità del cittadino e al suo rapporto con la P.A. quali: il Domicilio digitale, l’Anagrafe Nazionale degli Assistiti, il Fascicolo Sanitario Elettronico e il Censimento permanente. 

Al progetto partecipano diversi Soggetti istituzionali.

Oltre al Ministero dell’Interno, responsabile del progetto, si tratta di ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani), Agenzia delle Entrate, Regioni, Commissario straordinario per l’attuazione dell’Agenda Digitale, Agenzia per l’Italia Digitale, Garante per la Privacy, Ministero della Funzione Pubblica, ISTAT (Istituto Nazionale di Statistica).

Per il Comune di Alessandria il riversamento dei dati inizierà nel pomeriggio di venerdì 12 ottobre per terminare entro domenica 14 ottobre 2018. 

A questo riguardo, lunedì 15 ottobre 2018, tutti gli sportelli dell’Anagrafe comunale dovranno restare chiusi al pubblico per consentire agli operatori — insieme ai tecnici della società incaricata Dedagroup — di effettuare i necessari test e di risolvere le eventuali problematiche che potrebbero sorgere, in modo da evitare futuri disagi e disservizi al cittadino. 

«Se — sottolinea Cinzia Lumiera, Assessore comunale ai Servizi Demografici e Statistici di Alessandria — il servizio anagrafico nell’organizzazione dello Stato Moderno è base e fondamento dell’attività amministrativa dei Comuni poiché soddisfa le esigenze degli altri servizi pubblici fondati sul rapporto tra persona e territorio, cioè sull’istituto della residenza e non soltanto con riferimento alle singole persone, ma anche alle famiglie e convivenze nelle quali le persone vivono, ciò che si prepara a vivere il nostro Comune tra il 12 e il 15 ottobre prossimo è un momento molto speciale e straordinario.

La possibilità di convergere, tra tutti i Comuni italiani, all’interno di un’unica banca-dati centralizzata dell’Anagrafe sarà infatti il primo passo fondamentale per consentire la fruizione di nuove opportunità, in termini di qualità del servizio, di maggiore intelligibilità dei dati e in riferimento ad un insieme molto interessante di nuovi servizi per i cittadini come il Domicilio digitale, l’Anagrafe Nazionale degli Assistiti, il Fascicolo Sanitario Elettronico, il Censimento permanente...

Per questo, invito gli utenti degli sportelli anagrafici a pazientare per il disagio della temporanea chiusura prevista per lunedì 15 ottobre nella consapevolezza dei benefici che il nostro Ente e l’intero sistema-Paese trarrà da questa importante operazione».

Nell’ambito della stessa Direzione e Settore Comunale, gli Uffici Elettorale e Stato Civile resteranno invece aperti con i consueti orari.