Casale, la Biblioteca Ragazzi rinasce

Nel 2019 ricorre il decimo anniversario della Biblioteca delle ragazze e dei ragazzi “Emanuele Luzzati” nei nuovi e locali situati al Castello. Gli ambienti dove era situata in precedenza, al piano terra di palazzo Langosco, sono stati in questi anni sono stati forzatamente riservati alla custodia di fondi librari e documentari.

Nei mesi scorsi si sono resi disponibili al Castello nuovi locali per la Biblioteca dove hanno potuto essere trasferiti quei fondi preziosi e di grande importanza culturale. Si sono così resi nuovamente disponibili gli spaziosi locali al piano terreno di Palazzo Langosco: l’Amministrazione in luce di questa nuova situazione ha partecipato a un bando della Compagnia di San Paolo per la rivalutazione dei palazzi di interesse storico. Il progetto presentato, particolarmente articolato, è risultato tra i vincitori e così, grazie anche ad altri contributi della Fondazione Cassa di Risparmio di Torino e della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, a cui si aggiungono risorse dirette del Comune, i locali possono essere rapidamente rimessi a disposizione del pubblico.

È nato così il progetto “Cantiere Langosco” che esprime la volontà del Comune di restituire alla città un nuovo spazio di produzione e di aggregazione culturale.

Cosa ne sarà della vecchia Biblioteca?

Gli spazi dell’ex-Biblioteca Ragazzi diventeranno un luogo di incontro, studio e lavoro, all’interno del quale verranno proposte attività di promozione del territorio, avvicinamento alla cultura ed eventi per la collettività. Il progetto prevede il recupero completo del piano terra di Palazzo Langosco, distribuito su quattro ambienti, e della corte interna, uno spazio piacevole ed inedito per i casalesi.

Coworking e spazi per giovani

La riqualificazione dei locali svilupperà nuove destinazioni d’uso con particolare enfasi sugli spazi dedicati al coworking, nuove sale di lettura e postazioni bookcrossing ed una sala multimediale a disposizione per conferenze ed incontri. Cantiere Langosco vuole trasformare la Biblioteca Civica in uno spazio contemporaneo, aperto alle nuove esigenze di una cittadinanza creativa, aperta e diversificata; una Biblioteca non soltanto luogo di conservazione e comunicazione, ma un polo di scambio di cultura, creatività ed idee proiettate nell’universo multimediale.

Questi spazi saranno a disposizione dei cittadini già alla fine del 2019 ma il progetto si chiama “Cantiere Langosco” perché da subito, mentre i lavori di risistemazione dei locali sono in corso, alcuni spazi verranno utilizzati per iniziative culturali e con le scuole (tra queste spicca il “Caffè letterario”, con appuntamenti periodici in programma già in questo autunno).

I nuovi locali saranno utilizzati proprio per la presentazione pubblica del progetto, alla quale il Sindaco Titti Palazzetti, e l’Assessore alla Cultura Daria Carmi invitano tutti i cittadini. L’appuntamento è per venerdì 12 ottobre, alle ore 17 in Biblioteca, via corte d’Appello, entrata dal Chiostro di Santa Croce.

Con il Sindaco e l’Assessore saranno presenti anche Antonella Perin, presidente dell’Associazione casalese Arte e storia, a cui è affidato il compito di ricostruire le storia del palazzo nel corso dei secoli; Giorgio Milani del Collettivo Teatrale con letture “a tema”, e Paolo Bonfanti, con la sua musica, accompagneranno questo importante appuntamento culturale per la città.