Libri in Nizza 2018: ieri, oggi, umani

Libri in Nizza è il salotto dei lettori e degli scrittori che ritorna per il suo settimo anno nella cornice del Foro Boario, in piazza Garibaldi a Nizza Monferrato, città che con il suo paesaggio di vigneti ha meritato il riconoscimento di sito UNESCO. Per due giorni, il 10 e 11 novembre, l’accogliente polo fieristico che fu mercato del bestiame torna a essere crocevia di incontri, idee, spunti e dialoghi che partono dai libri per allargare lo sguardo al mondo e permetterci di osservarlo con occhi nuovi.

Il tema di questa edizione è “Ieri, oggi, umani”: dalle storie del passato che ci hanno resi ciò che siamo all’interminabile viaggio tra sentieri inesplorati e scorci inattesi della quotidianità. Provando a immaginare quelli che saremo, iperconnessi certo, confusi a tratti, umani speriamo – sempre. La manifestazione ospita un doppio programma di incontri con scrittori e giornalisti, storici ed esperti, nelle aree “La Ribalta” e “Lo Specchio”. Inoltre ci saranno gli stand degli editori indipendenti, associazioni di scrittori e laboratori.

Già nella settimana del festival sono previste attività di gruppo con le scuole con gli scrittori e formatori Mariapaola Pesce, Giusy La Piana, Tommaso Percivale e il laboratorio di stampa a cura dei volontari Tipografi del Museo Civico della Stampa della Città di Mondovì.

Il festival entra nel vivo sabato 10 novembre, alle 11, con l’incontro “Libri DiVersi” a cura del CISA Asti sud. A dialogare saranno tre scrittrici, Ilaria Scarioni, Francesca Gerbi e Tiziana Gay, che condividono esperienze di superamento della difficoltà che hanno abilmente raccontato tra le pagine dei loro libri.

Nella stessa giornata, dalle 15, “La Ribalta”, palcoscenico principale, si animerà ospitando gli incontri con Marco Balzano il suo nuovo romanzo per Einaudi Resto qui. Molto attesa la presentazione di Nella vita degli altri, esordio letterario del giovanissimo e molto seguito cantante Michele Bravi per Mondadori.

A seguire il programma si arricchisce di chiaroscuri grazie all’intervento di Antonio Del Greco, il funzionario di Polizia che fece confessare il famigerato Canaro della Magliana. Sulla vicenda ha scritto un noir insieme a Massimo Lugli, edito da Newton Compton, ne racconterà al festival genesi e retroscena.

Un’altra storia vera, di tutt’altro tono, è quella della Casa degli Alfieri, cascina in collina trasformata in residenza culturale: l’attrice e autrice Lorenza Zambon l’ha raccontata, con gusto letterario, in Un pezzo di terra tutto per me, Ponte alle Grazie. Concluderà il pomeriggio il giornalista e presentatore Andrea Scanzi, protagonista di un “viaggio sentimentale nell’Italia che resiste” con il suo Con i piedi ben piantati sulle nuvole, edito da Rizzoli.

La domenica il tema dell’umanesimo verso il futuro si amplia grazie alla divulgazione scientifica, a partire dalle 11, con due talk per altrettanti volumi, in dialogo con il fisico e docente Dario Menasce. Si tratta di Renato Bruni con Mirabilia – la botanica nascosta nell’arte, Codice Edizioni, e Adrian Fartade, seguitissimo sul suo canale YouTube Link4Universe. Presenterà A piedi nudi su Marte – viaggio nel sistema solare interno, Rizzoli.

Ultima parte del festival domenica dalle 15. La regina del thriller Paola Barbato, amatissima anche per le sue storie di Dylan Dog, presenta Io so chi sei. Segue un altro autore bestseller, Andrea Frediani, racconterà il suo nuovo romanzo storico Il Cospiratore. La congiura di Catilina, appena uscito per Newton Compton. Molto atteso un altro incontro, quello con il musicista e maestro del graphic novel Davide Toffolo: la tappa nicese per presentare il suo nuovissimo Il cammino della Cumbia, Oblomov, segue di pochissimo l’esordio a Lucca Comics&Games.

Sarà quindi il premiato scrittore torinese Davide Longo a intervenire al festival, per l’uscita del suo nuovo Così giocano le bestie giovani, Feltrinelli. Mentre la conclusione sarà in grande stile con Dori Ghezzi, Francesca Serafini e Giordano Meacci che presenteranno Lui, io, noi, Einaudi. Fabrizio De André, uno dei più grandi cantautori italiani, per la prima volta raccontato dalla donna che gli è stata accanto fin dal 1974 e dagli sceneggiatori del film biografico Principe libero.

L’ingresso al Foro Boario è gratuito per entrambe le giornate.

Libri in Nizza è una rassegna organizzata dal Comune di Nizza Monferrato, Assessorato alla Cultura. Partner l’Enoteca Regionale di Nizza Monferrato, InChiaro, GAIA Spa e il CISA Asti sud.