Novembre 30, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Aggiornamenti in tempo reale sulla maratona di New York – The New York Times

Aggiornamenti in tempo reale sulla maratona di New York - The New York Times

Per la prima maratona di Ashton Kutcher, e forse l’ultima, c’era solo un’opzione: New York City.

Correre una maratona era un obiettivo per tutta la vita di Kutcher e la stessa opportunità è arrivata quando Thorn, l’azienda tecnologica senza scopo di lucro che ha co-fondato nel 2012, è diventata un partner di beneficenza per la maratona. “Nella mia testa, la maratona è sempre stata a New York City”, ha detto in un’intervista giorni prima della gara.

Kutcher, l’attore, ricorda di essersi trasferito a Hell’s Kitchen a Manhattan all’età di 19 anni. “Avevo cento dollari e un borsone da Boy Scout e un coltellino svizzero”, ha detto. “Ho chiamato mio padre e gli ho detto: ‘Non vado a casa’. Da lì, la città è diventata un ‘trampolino di lancio’ per la sua vita e carriera.

Decenni dopo, era entusiasta di vedere le strade piene di spettatori mentre domenica si univa a decine di migliaia di corridori nella maratona. “Penso che l’audacia e la passione siano evidenti”, ha detto Kutcher delle corse, perché “ognuno ha una causa e tutti hanno qualcosa”.

Parlando per se stesso, Kutcher è stato spinto a sensibilizzare su Thorn, che costruisce tecnologia per aiutare a identificare lo sfruttamento sessuale dei bambini.

“Finché esiste Internet, le persone scopriranno come mettere online questo materiale”, ha detto della missione dell’azienda di rimuoverlo. “Più persone possiamo correre questa gara con noi, più è probabile che avremo successo”.

per lui pagina di raccolta fondi L’obiettivo del milione di dollari è stato superato.

All’inizio del suo allenamento, Kutcher, che ha fatto il grosso della corsa sul tapis roulant Peloton, ha contattato l’azienda per suggerirgli l’idea di intervistare gli ospiti durante gli allenamenti video. Peloton ha accettato e, come richiesto, ha incluso un collegamento agli sforzi di raccolta fondi di Thorne alla fine di ogni esercizio come unico compenso di Kutcher.

READ  Come Moses Moody e Quandary Witherspoon hanno giocato per porre fine al California Classic

Ha detto delle interviste che includevano Kim Kardashian e Natalie Portman: “La domanda principale sui tour di Peloton era: ‘Qual è il motivo? “Penso che più possiamo esplorare i ‘perché’ degli altri, più scopriamo che potremmo averne una parte dentro di noi”.

Della sua ‘causa’, Kutcher ha detto: “Ho ancora messo i volti di questi ragazzi che ho visto negli ultimi 10 anni di casi su cui abbiamo lavorato all’altra estremità di quello [finish] Linea. Il solo sapere che posso raggiungerli e che possiamo raggiungerli è molto motivante”.

L’altro “perché” è suo figlio, che lo tirerà fuori dal campo con la moglie di Kutcher, Mila Kunis, e la figlia. “Mio figlio mi ha detto che se avessi ottenuto il primo, il secondo o il terzo posto, mi avrebbe comprato un cucciolo”, ha detto. “Non ho il coraggio di dirgli che non c’è possibilità di vincere questa cosa, quindi vado là fuori per vincerla”.

Forse più realisticamente, Kutcher spera di sconfiggere il suo amico Sean “Diddy Combs” nella maratona del 2003 di 4:14:54, un numero che Kutcher ha salvato. “Sarò devastato allora”, ha detto con sicurezza.

Farà della maratona un’abitudine? “Finora niente affatto. Nessun motivo se non gli infortuni sono reali. Ma sapendo che il suo spirito competitivo potrebbe motivarlo a sfidare il suo tempo in un’altra gara, ho un gruppo di persone a cui ho chiesto di raccomandare di non farlo mai nuovamente.”