Settembre 28, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Almeno 12 morti mentre l’assedio dell’hotel entra in Somalia il secondo giorno

Almeno 12 morti mentre l'assedio dell'hotel entra in Somalia il secondo giorno

MOGADISHU (Reuters) – Almeno 12 persone sono rimaste uccise quando militanti legati ad al Qaeda hanno attaccato un hotel nella capitale somala Mogadiscio e preso in ostaggio le autorità che stavano ancora lottando per liberare 24 ore dopo, ha detto sabato un ufficiale dell’intelligence.

Gli aggressori si sono diretti all’hotel Al-Hayat venerdì sera con due autobombe, prima di aprire il fuoco. Gli insorti somali Al-Shabab hanno rivendicato l’attacco. Leggi di più

“Finora abbiamo confermato che 12 persone sono state uccise, la maggior parte delle quali civili”, ha detto a Reuters Mohammed, un ufficiale dell’intelligence che ha dato un nome.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Mohammed ha detto che gli uomini armati tenevano un numero imprecisato di ostaggi al secondo piano dell’edificio, impedendo alle autorità di usare armi pesanti.

Ha detto che hanno anche bombardato le scale per rendere più difficile il raggiungimento di determinati piani.

Sabato sera, quando il blocco è entrato nel suo secondo giorno, le autorità hanno messo al sicuro il 95% dell’edificio, ha affermato la Radio e la televisione nazionale somala. La radio non ha fornito aggiornamenti sul numero delle vittime.

Un alto funzionario ha detto a Reuters che tra coloro che combattevano i militanti all’interno dell’hotel c’era Jashan, una forza paramilitare specializzata nella controinsurrezione.

Le esplosioni hanno inviato pennacchi di fumo all’incrocio trafficato venerdì sera e il suono degli spari ha continuato a prorompere in tutta la capitale sabato sera.

READ  Il segretario generale della NATO afferma che l'Ucraina "può vincere" con più aiuti globali

Testimoni hanno detto che venerdì sera sono state udite esplosioni mentre le forze governative cercavano di strappare il controllo dell’hotel agli uomini armati.

Hanno aggiunto che i combattimenti hanno distrutto gran parte dell’hotel.

L’attacco di venerdì è stato il primo grande incidente di questo genere da quando il presidente Hassan Sheikh Mahmoud è entrato in carica a maggio.

Al-Shabab, legato ad Al-Qaeda, ha rivendicato l’attacco, secondo una traduzione del SITE Intelligence Group, che monitora i dati del gruppo jihadista.

Al-Shabab combatte da oltre 10 anni per rovesciare il governo somalo. Vuole basare il proprio governo su un’interpretazione rigorosa della legge islamica.

L’Hyatt è un luogo popolare tra i legislatori e altri funzionari del governo. Non c’erano informazioni immediate sul fatto che qualcuno di loro fosse stato catturato durante l’assedio.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

(copertina) Abdi Sheikh Scrittura di Duncan Merry Montaggio di Sam Holmes, Christina Fincher e Frances Kerry

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.