Maggio 28, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Amazon, uno dei maggiori datori di lavoro al mondo, ha definito “incostituzionale” il National Labour Relations Board.

Amazon, uno dei maggiori datori di lavoro al mondo, ha definito “incostituzionale” il National Labour Relations Board.

Amazon, azienda che impiega oltre 1,54 milioni di persone, ha affermato che il National Labour Relations Board (NLRB), l’agenzia federale responsabile della tutela dei diritti dei lavoratori, è incostituzionale. Amazon ha presentato l'accusa in un documento legale depositato giovedì come parte di un caso in cui i pubblici ministeri del consiglio di amministrazione hanno accusato il colosso dell'e-commerce di discriminare i lavoratori di un magazzino Amazon a Staten Island che hanno votato per la sindacalizzazione. Secondo A New York Times.

Amazon non è la prima azienda a contestare la costituzionalità del consiglio. Il mese scorso, SpaceX di Elon Musk ha intentato una causa contro l'NLRB dopo che l'agenzia ha accusato la società di licenziare illegalmente otto dipendenti e ha definito l'agenzia “incostituzionale” nella causa. Alcune settimane dopo, la catena di alimentari Trader Joe's, che l'NLRB ha accusato di aver distrutto i sindacati, ha affermato che la struttura e l'organizzazione dell'NLRB erano “incostituzionali”. Bloomberg menzionato. In cause legali separate, due baristi di Starbucks hanno sfidato in modo indipendente la struttura dell'agenzia mentre cercavano di sciogliere i loro sindacati.

L'affermazione di Amazon è simile alle affermazioni esistenti fatte da SpaceX e Trader Joe's. Nella causa, gli avvocati della società hanno affermato che la “struttura della NLRB viola la separazione dei poteri” “ostacolando il potere esecutivo previsto dall'articolo II della Costituzione degli Stati Uniti”. Inoltre, Amazon ha affermato che le udienze dell’NLRB “potrebbero richiedere danni legali oltre ciò che sarebbe consentito senza un processo con giuria”.

Seth Goldstein, l'avvocato che rappresenta i sindacati nei casi dell'Amazzonia e di Trader Joe Raccontare Reuters Queste sfide all’NLRB aumentano le possibilità che il caso raggiunga la Corte Suprema. Ciò potrebbe spingere i datori di lavoro a smettere di negoziare con i sindacati nella speranza che i tribunali prima o poi privino l’agenzia federale dei suoi poteri, ha detto Goldstein. Amazon ha una storia controversa con l’NLRB, che ha affermato che l’azienda ha violato le leggi federali sul lavoro lo scorso anno.

READ  Abbiamo centinaia di brevetti blockchain, ma la regolamentazione non ci permetterà di essere coinvolti nelle criptovalute - Bitcoin News Regulatory