Giugno 14, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Brian Davis fa una presentazione insolita ai leader di Washington e solleva domande

Brian Davis fa una presentazione insolita ai leader di Washington e solleva domande

Una bizzarra offerta dell’ex giocatore di basket di Duke e Minnesota Timberwolves Brian Davis è arrivata all’ultimo minuto dopo che Dan Snyder e i leader di Washington hanno accettato di vendere la squadra a Josh Harris e al suo gruppo di investimento per poco più di $ 6 miliardi.

Davis afferma di offrire a Snyder 7 miliardi di dollari in contanti, con il primo miliardo in arrivo entro 24 ore dall’approvazione dell’accordo e il resto entro sette giorni, Secondo WUSA9. Nessuna offerta, inclusa l’offerta del gruppo di investimento Harris, non può essere terminata anche dopo che è stata accettata fino a quando i proprietari non approvano l’accordo in una votazione, che dovrebbe avvenire alla riunione dei proprietari a Minneapolis dal 22 al 24 maggio.

Ciò rende qualsiasi offerta accettata da Snyder un’offerta non esclusiva, che consente ad altri potenziali acquirenti di presentare le loro offerte se tali offerte soddisfano le loro esigenze. Secondo il rapporto, Bank of America ha ingaggiato altri offerenti per vedere se andranno avanti con le loro offerte.

Davis si offre anche di risarcire Snyder, il che significa che Davis e i leader si assumeranno qualsiasi responsabilità legale di Snyder per qualsiasi azione che coinvolga i leader. Stranamente, la NFL ha negato la richiesta di risarcimento di Snyder a febbraio e, secondo quanto riferito, nessun altro proprietario ha offerto quella clausola.

Non è poi così strano.

Chi è Brian Davis?

Davis ha svolto un ruolo cruciale nelle corse del campionato 1991 e 1992 della Duke Basketball, prima come giocatore di ruolo con oltre 20 minuti a partita, poi come debuttante con oltre 30 minuti a partita. È stato scelto al secondo turno dai Phoenix Suns prima di essere ceduto ai Timberwolves, dove per una stagione ha giocato solo 5,5 minuti a partita.

Davis è cresciuto ad Atlantic City, nel New Jersey, prima di frequentare la Duke con una borsa di studio per il basket e stabilirsi nell’area di Washington, DC dopo la sua carriera nel basket.

Qual è il background aziendale di Brian Davis?

Lui e il collega studente della Duke Christian Laettner sono stati coinvolti in una serie di iniziative imprenditoriali insieme dopo la sua carriera nel basket, ed è qui che iniziano a sorgere le domande. Non è del tutto chiaro come Davis abbia accumulato abbastanza denaro – o beni da girare per denaro – per lanciare per una squadra della NFL.

Laettner e Davis sono stati oggetto di indagini civili più volte in relazione alle loro iniziative imprenditoriali. Nel 2006, Leitner e Davis hanno tentato di acquistare i Memphis Grizzlies per $ 252 milioni, ottenendo prestiti da numerosi investitori, tra cui Scottie Pippen. Questo accordo non si è concretizzato e Pippen li ha citati in giudizio per riavere i suoi soldi in seguito Pagare solo circa la metà del prestito.

READ  Gli Steelers firmano nuovamente S Carl Joseph

Questo non era l’unico progetto di Leitner e Davis nella proprietà del team. Nel 2007, insieme a diversi altri, hanno fondato la DC United Holdings, che ha acquistato i diritti della DC United, la squadra della MLS, per 33 milioni di dollari. Davis e Leitner erano proprietari di minoranza. Nel maggio del 2009, il 98% della società è stato venduto all’azionista di maggioranza Will Chang, con il restante 2% di proprietà di Davis e Leitner, che hanno venduto la loro partecipazione nell’ottobre dello stesso anno. Chang ha continuato a vendere le azioni del team nel 2012 e nel 2016 a valutazioni di $ 50 milioni.

Con ogni probabilità, ciò ha comportato un pagamento di meno di $ 1 milione ai due messi insieme per la loro quota di proprietà in DC United Holdings.

Brian Davis è stato citato in giudizio più volte per mancato pagamento di prestiti

Nel 2007, sono stati citati in giudizio per un prestito di $ 200.000 che hanno risolto in via extragiudiziale per un prestito che avevano contratto come parte della loro impresa immobiliare, Blue Devil Ventures (BDV).

Nel 2009, JD Holdings ha citato in giudizio BDV sia con Davis che con Laettner per violazione del contratto dopo che JD Holdings ha prestato a JD Holdings $ 500.000 per sviluppare proprietà immobiliari a Baltimora, nel Maryland. Non hanno rimborsato il prestito dopo che è stato prorogato e sia Davis che Leitner hanno garantito personalmente il prestito.

Né Davis né Laettner sono comparsi in tribunale dopo la risoluzione e JD Holdings ha incaricato loro personalmente di saldare il debito, ora $ 671.000, con i due che hanno accettato di rimborsare il prestito come parte dei termini dell’accordo. Non hanno soddisfatto queste condizioni e sono stati nuovamente portati in tribunale e non si sono più presentati. Difficilmente Evita il carcere per oltraggio alla corte.

Questa causa è separata dall’altra intentata contro di loro nel 2009 che coinvolge l’ex giocatore della NFL Shawn Merriman, che ha affermato che il duo ha smesso di effettuare pagamenti su un prestito che gli avevano preso nel 2007.

Ad un certo punto, Leitner e Davis hanno formato una seconda società, BDV III, come parte di un secondo gruppo di investimento con altri magnati immobiliari.

READ  I 49ers ingaggiano il D-lineman Taylor Stallworth come allenatore della squadra, secondo agente - NBC Sports Bay Area e California

Il fulcro delle loro iniziative immobiliari era una serie di proprietà nel centro di Durham, nella Carolina del Nord, chiamate West Village, che potrebbero essere state utilizzate per garantire i loro prestiti. Una caratteristica È vuoto da anni prima di vendere per meno di $ 10 milioni. Ciò costituirebbe una perdita, perché inizialmente hanno pagato $ 11,1 milioni per la proprietà e poi hanno contratto un secondo prestito di valore simile.

Anche altre proprietà nel West Village hanno contratto debiti significativi, e lo hanno fatto Nel 2006 è fallita su un prestito di 26 milioni di dollari in merito a tali proprietà.

Nel 2016, Laettner ha citato in giudizio la sua azienda — BDV III — per recuperare ulteriori beni dalla vendita, e personalmente aveva Quattro volte il debito che aveva in attività.

Al di fuori di BDV, Davis ha continuato a investire nel settore immobiliare e, nel 2016, si è impegnato a sviluppare una proprietà ad Atlantic City, sua città natale, In sviluppo verde ad uso misto Con negozi al dettaglio e almeno 600 unità in affitto e una passerella. Davis ha notato che la tempistica di sviluppo più rapida lo vedrebbe lanciato entro sei mesi dall’acquisto.

Gli affari immobiliari di Brian Davis sono opachi

A partire da novembre 2021, cinque anni dopo, Non ci sono indicatori visivi Da qualsiasi sviluppo sulla proprietà del lungomare descritta. I lotti su Riverside e Route 30, a due passi da Harrah’s e molti dei mulini a vento sono vuoti. Non ci sono nemmeno elenchi di affitti chiari o abitazioni ad alta occupazione elencate per la proprietà.

Questo acquisto del 2016 è la prima menzione del nome dell’azienda simile a quanto riportato in una storia WUSA9 sul potenziale acquisto di Davis, l’Urban Echo. Tuttavia, la storia di WUSA9 punta a un’altra società, Urban Echo Energy. Ci sono un certo numero di società che depositano sotto il nome di Urban Echo in New Jersey, Maryland, Delaware e Virginia, con otto entità registrate come “Urban Echo Energy” in Delaware e un’altra in Virginia.

Tutte le otto entità del Delaware si sono formate all’inizio di quest’anno, mentre l’entità della Virginia si è formata l’anno scorso.

Ci sono pochissime storie negli archivi dei giornali che menzionano la società per nome o in connessione con Davis prima di quest’ultimo rapporto, il che rende ancora più strano che un rapporto WUSA9 indichi che gli investitori “si sono resi conto” che Davis aveva $ 50 miliardi di attività. Denominazione sotto forma di patrimonio aziendale e proprietà intellettuale.

READ  Settimana 1 dell'esenzione dal Fantasy Football: streamer, Dion Jackson, Marvin Mims e altri

Il fatto che Davis abbia fatto un’offerta in contanti in due rate è insolito, dal momento che tali accordi di solito non arrivano con attività completamente liquide.

Se Davis vende le azioni della sua azienda a un certo prezzo, può certamente “guadagnare” una valutazione dopo che la vendita è stata inoltrata, suggerendo che la società potrebbe valere diversi miliardi di dollari in totale. Ma la NFL e la Bank of America dovranno determinare se queste azioni sono state acquistate o meno a una valutazione seria o se il prezzo è stato manipolato in qualche modo.

Il risultato peggiore sarebbe se lo stesso Snyder trovasse un modo per incoraggiare una parata che sopravvalutasse i leader e offrisse loro un risarcimento, anche se non ci sono prove che Snyder o chiunque sia associato a lui abbia mai fatto una cosa del genere.

Il rapporto rileva inoltre che Davis intende introdurre operazioni di sviluppo verde nella sua offerta di leadership, con il supporto della sua azienda. Più rapporti di WUSA9 indica che Urban Echo Energy è certificato LEED, sebbene questo e nomi simili non compaiano nella directory del Green Building Council degli Stati Uniti, che amministra la certificazione LEED per progetti e organizzazioni.

Infine, questa è un’offerta insolita e sarebbe sorprendente se la NFL o la Bank of America accettassero l’accordo. In ogni caso, ottenere un’offerta ufficiale consentirebbe alla NFL di rivedere i dati finanziari in modo più dettagliato e controllare la solvibilità di Davis.

Questo potrebbe essere successo prima, con il presidente Donald Trump forse coinvolto nell’incidente più famoso. La NFL ha rifiutato un’offerta di Trump quando si è offerto di acquistare i Buffalo Bills nel 2014, e la testimonianza successiva dell’avvocato Michael Cohen ha indicato che Trump aveva Gonfiato il valore dei suoi beni Per garantire il finanziamento dell’operazione, il suo patrimonio netto è passato da 4,6 miliardi di dollari nel 2012 a 8,7 miliardi di dollari nel 2013.

Mentre il rifiuto del potenziale accordo di Davis non avrebbe lo stesso peso narrativo di quello di Trump, è del tutto possibile che qualcosa di simile possa aver avuto un ruolo.