Luglio 16, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Dave Dombrowski chiede se i Phillies firmeranno nuovamente Aaron Nola e Rhys Hoskins – NBC Sports Philadelphia

Dave Dombrowski chiede se i Phillies firmeranno nuovamente Aaron Nola e Rhys Hoskins – NBC Sports Philadelphia

Quattro Phillies diventeranno free agency, idonei a firmare con qualsiasi squadra cinque giorni dopo la fine delle World Series – Aaron Nola, Rhys Hoskins, Craig Kimbrel e Michael Lorenzen – e i casi di Nola e Hoskins sono particolarmente complessi.

Nola è stato un cavallo di battaglia, andando avanti per sei stagioni consecutive senza perdere un inizio. Si è esibito su alcuni dei più grandi palcoscenici del baseball. È stato autore di uno dei migliori anni nella storia del Phillies nel 2018, quando è andato 17-6 con un’ERA di 2,37.

Ha avuto anche la sua parte di incoerenza, finendo con un’ERA di 4,63 nel 2021 e un’ERA di 4,46 nel 2023. Nel frattempo, ha lanciato a un’ERA di 3,25 in 205 inning con un WHIP di 0,96 e il miglior rapporto strikeout-walk nelle major. . Nel 2022.

Nola sarà inseguito da diverse squadre quest’inverno. È uno dei due o tre migliori lanciatori sul mercato, e la sua combinazione di prese, swing e errori, resistenza ed esperienza nei playoff attirerà molti pretendenti, anche alcuni che potrebbero essere intimiditi dal carico di lavoro che ha sopportato dal suo arrivo. Nelle major per il 2015.

I Dodgers hanno un disperato bisogno di iniziare a lanciare. Così fanno i cardinali. È il bisogno dei coraggiosi. È qui che potrebbe iniziare il mercato.

I Phillies non sono riusciti a firmare nuovamente il Nola la scorsa primavera, e c’è la possibilità che le due parti possano essere di nuovo distanti nelle trattative questa volta.

Vorrebbero mantenerlo. Se non riescono a concludere un accordo, trovare un sostituto in cima al roster diventerà l’obiettivo principale dei Phillies in questa offseason.

“La nostra priorità è provare a firmare”, ha detto giovedì pomeriggio il presidente delle operazioni di baseball Dave Dombrowski. “Purtroppo, e non lo dico in senso negativo o positivo, è solo il fatto che non lo abbiamo ingaggiato nello Spring Training. Avremmo voluto farlo ma non ci siamo riusciti. Quindi Non posso dirti che siamo sicuri al 100% che ce la faremo.” Ma vogliamo ingaggiarlo e saremo coraggiosi nel cercare di raggiungere questo obiettivo.

READ  Lo stato del Colorado attraversa la Virginia nella First Four

“In caso contrario, rispetto la capacità di un giocatore di testare la libera agenzia e ottenere tutto il dollaro possibile per soddisfare le sue esigenze. Se ciò accadesse, sarebbe triste, ma non sarebbe il primo ragazzo che abbia mai perso contro un giocatore. agente libero. “Devi ancora andare avanti. Andando avanti, devi ancora andare avanti e cercare di trovare qualcuno che ti aiuti. Ma il nostro obiettivo è cercare di tenerlo con noi”.

I migliori lanciatori free agent sono Nola, Blake Snell e Sonny Gray. Ci sono potenziali candidati commerciali come Dylan Cease e Corbin Burns. Non è un ottimo anno per cercare le migliori promozioni, il che potrebbe rendere più difficili le trattative NOLA.

“Aaron, lo adoriamo, è stato un grande promotore del franchise per diversi anni. È Philly”, ha detto Dombrowski. “Speriamo di trattenerlo, ma se non lo facciamo, per me, quella sarà la nostra prima area, e poi dovremo sostituirlo, e dovremo essere in una posizione in cui abbiamo qualcun altro come un antipasto.” “Lanciatore di qualità nella rotazione. O Aaron o qualcun altro.”

I Phillies si sentono a proprio agio con il resto della loro rotazione: Zack Wheeler, Ranger Suarez, Christopher Sanchez e Taijuan Walker. Tutti tranne Wheeler sono sotto contratto per almeno altre tre stagioni. Wheeler, 33 anni, è un free agent dopo il 2024, e Dombrowski ha chiarito giovedì che i Phillies vogliono trattenerlo a lungo termine.

Ha anche detto che l’organizzazione non farà affidamento sulla prospettiva di avere Mick Appel o Griff McGary nella rotazione di apertura della stagione dei Phillies nel 2024. Appel ha iniziato solo una partita in Triple A e ha ancora solo 22 anni. Lo vedo lanciare più strike. Lo stesso vale per McGarry, che ha faticato molto nella sua prima esperienza al Triple A. Andrew Painter (intervento al gomito) non verrà preso in considerazione nei loro piani fino al 2025.

READ  Guerrieri, Donte Divincenzo accetta un biennio

“Partire dal profondo è sempre una sfida per noi”, ha affermato Dombrowski. “Ci piace ancora Mick Appel, pensiamo che sia molto, molto bravo. Non posso dire che con l’inizio della stagione faremo affidamento su di lui come uno dei nostri cinque. McGarry ha subito alcuni aggiustamenti. Io non lo so. Non mi sembra che sia uno dei cinque ad iniziare la stagione, e spero che entrambi possano entrare.” L’anno prossimo potrai contribuire.

“Anche iniziare in profondità con il lancio sarà qualcosa su cui dobbiamo concentrarci, ma oltre a questo, dobbiamo avere un titolare di qualità che vada d’accordo con il resto della nostra clubhouse e questo è qualcosa che dobbiamo affrontare (se Nola cammina). “

Conversazione di Hoskins

Nola ricopre la posizione di cui i Phillies hanno bisogno. La sua situazione è più semplice di quella di Hoskins, che potrebbe essere bloccato da Bryce Harper in prima base e Kyle Schwarber in DH. Harper giocò 51 partite in prima base quell’estate al ritorno dall’intervento di Tommy John e si adattò bene alla posizione. Questo potrebbe essere il suo posto per andare avanti data la sua storia di infortuni e la sua importanza per i Phillies. Potrebbe essere meno rischioso per la salute a lungo termine rispetto a giocare con Harper nel campo destro.

Se Harper e i Phillies decidono che la prima base è sua, è difficile immaginare il ritorno di Hoskins. I Phillies hanno preso il volo in questa stagione quando sono stati in grado di utilizzare Schwarber come DH e migliorare la loro difesa esterna. Se Harper giocasse in prima base e Hoskins venisse ri-firmato, ciò significherebbe che Schwarber tornerà in campo esterno o part-time per Hoskins, nessuno dei quali sembra realistico.

READ  Con lo sport universitario che sta raggiungendo un momento critico, i gruppi di private equity stanno facendo pressioni per ottenere il loro sostegno

“Nel caso di Aaron, è molto facile per me dire che vogliamo inseguirlo perché siamo in una situazione in cui abbiamo bisogno di un titolare. E per quanto riguarda Reese, ci sono ancora alcune parti in movimento che non capisco “Lo so. Sicuramente in questo momento”, ha detto Dombrowski.

“La nostra difesa è importante per noi e penso che lo abbia dimostrato. Eravamo una squadra difensiva migliore dopo lo scenario del 1° agosto. Ma ancora una volta, dobbiamo parlarne da soli”.

Gran parte di quella conversazione riguarda ciò che Harper vuole. Non se Harper rivuole il suo amico e compagno di squadra – ovviamente lo fa – ma se sente che è ora di spostarsi in prima base.

“È come sedersi con Bryce e vedere come si sente, ma non voglio nemmeno dare la colpa a Bryce, è qualcosa che dobbiamo decidere da soli”, ha detto Dombrowski.