Novembre 29, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Debutta il nuovo visore Meta Quest Pro, che unisce il mondo reale e quello virtuale

Debutta il nuovo visore Meta Quest Pro, che unisce il mondo reale e quello virtuale

11 ott (Reuters) – Piattaforme Profiler (META.O) Martedì ha presentato il visore per realtà virtuale e mista Quest Pro, segnando una pietra miliare per l’incursione del CEO Mark Zuckerberg nel mercato di fascia alta dei dispositivi di elaborazione di realtà estesa.

L’auricolare, presentato alla conferenza annuale Meta Connect, arriverà sugli scaffali il 25 ottobre a $ 1.500 e offrirà ai consumatori un modo per interagire con creazioni virtuali sovrapposte a un display a colori del mondo fisico che li circonda.

Il lancio è un passo importante per Zuckerberg, che l’anno scorso ha annunciato i piani per il dispositivo – in seguito soprannominato Project Cambria – e allo stesso tempo ha cambiato il nome della sua azienda da Facebook a Meta per segnalare la sua intenzione di riorientare il gigante dei social media in un business. che esegue un’esperienza di elaborazione immersiva condivisa nota come metaverse.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Da allora, Zuckerberg ha speso miliardi di dollari per quella visione. Reality Labs, l’unità Meta responsabile di riportare in vita la vita, ha perso 10,2 miliardi di dollari nel 2021 e finora quest’anno ha perso quasi 6 miliardi di dollari.

In un discorso all’evento, Zuckerberg, che è in parte registrato in video e in parte come avatar, ha affermato di aspettarsi che la fusione del mondo fisico e digitale porti nuovi usi per l’informatica.

“Vedrai costruire classi completamente nuove di cose”, ha detto.

Quest Pro presenta diversi aggiornamenti rispetto alle attuali cuffie Quest 2 di Meta, che dominano ampiamente il mercato consumer della realtà virtuale.

Più sorprendentemente, ha telecamere rivolte verso l’esterno che catturano una sorta di trasmissione 3D dal vivo dell’ambiente fisico intorno a chi lo indossa, consentendo innovazioni di realtà mista come la possibilità di appendere un dipinto virtuale su un muro del mondo reale o far rimbalzare una palla virtuale fuori da un vero tavolo.

READ  Il direttore di Overwatch ammette che lo sviluppatore ha deluso la comunità di gioco

Al contrario, Quest 2 offre una versione più primitiva in scala di grigi di questa tecnologia, chiamata Transit.

Quest Pro è più leggero e sottile rispetto ai suoi predecessori, con una lente pancake più sottile e una batteria riposizionata sul retro dell’auricolare, che ne distribuisce il peso in modo più uniforme riducendo le dimensioni complessive.

Per una realtà virtuale completamente immersiva, Meta ha aggiunto sensori di tracciamento a Quest Pro in grado di replicare i movimenti oculari e le espressioni facciali degli utenti, creando la sensazione che gli avatar stiano stabilendo un contatto visivo.

inquadratura della produttività

Meta sta promuovendo Quest Pro come dispositivo di produttività, rivolto a designer, architetti e altri professionisti creativi.

Oltre a offrire piattaforme social e spazi di lavoro Horizon, l’azienda ha anche prodotto versioni virtuali di Microsoft Corp (MSFT.O) Sono disponibili prodotti aziendali come Word, Outlook e Teams, una partnership che il CEO di Microsoft Satya Nadella si è unito a Zuckerberg per pubblicizzare.

Matthew Ball, il venture capitalist i cui scritti sui metaversi hanno tratto elogi da Zuckerberg, ha affermato di considerare tali partnership importanti perché suggerivano l’impegno delle aziende per l’interoperabilità o l’idea che sistemi diversi dovrebbero comunicare tra loro.

“C’è molto scetticismo nel mercato sul fatto che l’interoperabilità e l’apertura siano possibili, per non parlare di una possibilità”, ha affermato, osservando che Microsoft e Meta sono in competizione per molti prodotti nello spazio della realtà ampliata.

In un’anteprima di Quest Pro giorni prima del suo lancio, Meta ha dato ai giornalisti un’idea del tipo di utente che aveva in mente per mostrare la produttività presentando app come Tribe XR, un ambiente di formazione virtuale per DJ.

READ  Sonic Frontiers mostra i livelli del cyberspazio "tradizionali e frenetici" nel nuovo trailer

Il Tribe XR è già disponibile in VR, ma una demo ha mostrato come la tecnologia traversal potrebbe consentire ai DJ di utilizzare l’app per suonare concerti nel mondo reale, poiché significa che possono guardare oltre i loro dispositivi virtuali ai veri frequentatori di feste.

Meta prevede di vendere Quest Pro nei canali consumer per cominciare, aggiungendo funzionalità di livello aziendale come gestione dei dispositivi mobili, autenticazione e servizi di supporto premium il prossimo anno, hanno affermato i dirigenti durante l’evento stampa.

Hanno affermato che il dispositivo è destinato a integrare anziché sostituire il Quest 2 entry-level, che viene venduto al dettaglio per $ 399,99.

Per ora, questo significa che Quest Pro smette di abilitare le complesse applicazioni commerciali che Meta ha suggerito di voler supportare per la tecnologia metaverse.

L’azienda sta ancora lavorando a un’esperienza di realtà mista per la sua app Horizon Workrooms che farà sembrare l’avatar di una persona come se fosse in una sala riunioni del mondo reale con altri utenti, che chiama Magic Rooms.

Zuckerberg ha detto che prevede anche di aggiungere gambe ai suoi avatar, che sono attualmente visualizzati dalla vita in su.

Tuttavia, il prezzo di Quest Pro lo colloca ben al di sotto del costo degli attuali dispositivi focalizzati sull’azienda come Hololens 2 di Microsoft, che sono stati rilasciati per uso commerciale nel 2019 e sono già nelle sale operatorie e negli stabilimenti.

Hololens 2 per principianti viene venduto a $ 3.500.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Segnalazione di Katie Ball a Palo Alto, California. Montaggio di Kenneth Lee, Jonathan Otis e Matthew Lewis

READ  Epic dona due settimane di proventi di Fortnite ai soccorsi in Ucraina

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.