Luglio 13, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Disney e Spectrum raggiungono un accordo per il garage, si conclude l’epica situazione di stallo di 10 giorni – Scadenza

Disney e Spectrum raggiungono un accordo per il garage, si conclude l’epica situazione di stallo di 10 giorni – Scadenza

Disney e Charter Communications hanno raggiunto un rinnovo della carrozza, ponendo fine a un’impasse durata 10 giorni che ha messo sotto attento esame i cambiamenti economici della pay-TV nell’era dello streaming.

L’accordo è stato confermato a Deadline questa mattina da una persona che ha familiarità con le trattative. CNBC e Il giornale di Wall Street Ha inoltre informato dell’accordo.

I rappresentanti della Disney e della Carta non hanno risposto alle richieste iniziali di commento. Nessun dettaglio dell’accordo era immediatamente disponibile.

Alla sera del 31 agosto, 18 reti via cavo Disney e otto stazioni ABC erano nere su Charter, l’operatore televisivo via cavo n. 2 negli Stati Uniti con quasi 15 milioni di abbonati. L’accordo è stato raggiunto poche ore prima dell’inizio della stagione regolare Calcio del lunedì sera, con l’attesissimo incontro tra i New York Jets e i Buffalo Bills. La situazione di stallo ha già spazzato via i principali eventi sportivi, tra cui gli US Open di tennis e il football universitario, per più di una settimana. La stagione autunnale della ABC, sebbene afflitta da continui scioperi degli scrittori e del cast, è rimasta in bilico, e la gamma di spettacoli come Schermo Anche le polemiche si sono notevolmente ridotte.

L’impasse è iniziata perché nessuna delle due parti poteva scendere a compromessi. Disney si è lamentata del fatto che Charter volesse il diritto di integrare i servizi di streaming Disney nella sua offerta video senza pagare alcun costo aggiuntivo. Charter ha ribattuto che la Disney stava facendo un doppio affare offuscando il confine tra la programmazione sulle sue reti via cavo e i suoi servizi di streaming.

Sebbene le lotte per la distribuzione non siano rare, hanno assunto un tono ancora più esistenziale poiché il pacchetto della pay-TV continua a ridursi. Circa il 25% dei clienti video di Charter hanno abbandonato il servizio solo negli ultimi cinque anni, e il CEO Chris Winfrey ha indicato che la società sta seriamente considerando di “andare avanti” dal business della pay-TV. “Questa non è una tipica disputa sul trasporto”, ha detto in una chiamata del 1° settembre con gli investitori. Intervenendo ad una conferenza di Goldman Sachs la scorsa settimana, ha affermato che sono stati fatti pochi progressi nei colloqui.

READ  Una catena di sandwich vende Subway a Roark Capital per 9,55 miliardi di dollari - fonti

CORRELATO: Ultime novità Disney-Spectrum: il gigante dei media strappa la “negligenza” dell’operatore via cavo nei confronti delle finali degli US Open e del calcio d’inizio della NFL

Il taglio del carrello è un duplice flusso di entrate a lungo redditizio proveniente sia dal carrello che dalla pubblicità, che incide negativamente sia sui programmatori che sugli operatori. Charter stima che pagherà alla Disney 2,2 miliardi di dollari entro il 2023. La maggior parte di questi costi viene trasferita ai consumatori.

Ce ne sono molti altri in arrivo…