Febbraio 28, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Ecco cosa succede ai miliardi di carte regalo che rimangono inutilizzate ogni anno

Ecco cosa succede ai miliardi di carte regalo che rimangono inutilizzate ogni anno


Avviso truffa sulle carte regalo: cosa devi sapere

Le carte regalo possono essere un regalo di Natale perfetto, a patto che le persone si ricordino di usarle.

Secondo la National Retail Federation, gli americani spenderanno quasi 30 miliardi di dollari in buoni regalo durante le festività natalizie. Le carte regalo per ristoranti sono le più popolari e rappresentano un terzo delle vendite. La maggior parte di queste carte regalo verranno riscattate. Paytronix, che tiene traccia delle vendite di buoni regalo per ristoranti, afferma che circa il 70% dei buoni regalo viene utilizzato entro sei mesi.

Ma molte di queste carte, del valore di decine di miliardi di dollari, finiscono dimenticate o inutilizzate. È allora che la vita delle carte regalo diventa un po' più complicata, poiché le date di scadenza o le commissioni di inattività possono variare a seconda dello stato. Ecco cosa sapere sulle carte regalo che regali o ricevi.

Importo medio non speso per carta

Dopo l'abbigliamento, le carte regalo saranno il regalo più popolare durante le festività natalizie. Secondo la National Retail Federation, quasi la metà degli americani intende regalarli.

Ma gran parte di esso rimarrà inutilizzata. Le carte regalo vengono perse o dimenticate oppure i destinatari le conservano per un'occasione speciale. In un sondaggio di luglio condotto dalla società di credito al consumo Bankrate, è emerso che il 47% degli adulti statunitensi aveva almeno una carta regalo o un buono non speso del valore medio di 187 dollari. Si tratta di un totale di 23 miliardi di dollari.

Secondo una legge federale entrata in vigore nel 2010, una carta regalo non può scadere per cinque anni dal momento in cui è stata acquistata o dall'ultima volta che qualcuno vi ha aggiunto denaro. Alcune leggi statali richiedono un periodo più lungo. A New York, ad esempio, qualsiasi carta regalo acquistata dopo il 10 dicembre 2022 non può scadere per nove anni.

Le diverse leggi statali sono una delle ragioni per cui molti negozi hanno smesso del tutto di utilizzare le date di scadenza, afferma Ted Rossman, analista senior del settore presso Bankrate.

Attenzione alle commissioni di inattività

Anche se possono volerci anni prima che le carte regalo scadano, gli esperti dicono che è comunque saggio spenderle velocemente. Alcune carte, in particolare le carte bancomat Visa o MasterCard, inizieranno ad accumulare commissioni di inattività se non vengono utilizzate per un anno, erodendo il loro valore. L’inflazione rende anche le carte meno preziose nel tempo. Se un negozio al dettaglio chiude o fallisce, la carta regalo potrebbe diventare inutile.

Potresti prendere in considerazione l'idea di svuotare la tua scorta durante il National Use Your Gift Card Day, una festa di cinque anni creata da un dirigente delle pubbliche relazioni e ora supportata da molti rivenditori. Il prossimo è il 20 gennaio 2024.

Se hai una carta regalo che non desideri, un'opzione è venderla su un sito come CardCash o Raise. I siti di rivendita non ti daranno il valore nominale delle tue carte, ma in genere daranno dai 70 agli 80 centesimi per dollaro, dice Rossman.

Cosa succede ai soldi quando la carta regalo non viene utilizzata? Dipende dallo stato in cui è stabilito il rivenditore.

Quando acquisti una carta regalo, il rivenditore può utilizzare immediatamente tali fondi. Ma diventa anche una responsabilità; Il rivenditore deve pianificare la possibilità di riscatto della carta regalo.

Alcuni consumatori ricevono indietro i loro soldi

Ogni anno, le principali aziende calcolano la “frazione”, ovvero l’importo della responsabilità relativa alle carte regalo che ritengono non verrà riscattata in base alle medie storiche. Per alcune aziende, come Starbucks con sede a Seattle, la rottura è un enorme fattore di profitto. Starbucks ha registrato entrate per 212 milioni di dollari derivanti dalla rottura nel 2022.

Ma in almeno 19 stati – incluso il Delaware, dove hanno sede molte delle aziende più grandi – i rivenditori devono collaborare con programmi statali sulle proprietà non reclamate per restituire ai consumatori il denaro proveniente dalle carte regalo non spese. Il denaro che non viene recuperato dai singoli consumatori viene speso in iniziative di servizio pubblico. Dal punto di vista degli stati, questi soldi non dovrebbero andare alle aziende perché non hanno fornito un servizio per guadagnarseli.


Ally Bank sorprende gli acquirenti con le carte regalo

Tutti i 50 stati e il Distretto di Columbia hanno programmi per le proprietà non reclamate. Insieme, queste aziende restituiscono ai consumatori circa 3 miliardi di dollari ogni anno, afferma Misha Werchkul, direttore esecutivo del Washington State Budget and Policy Center.

Può essere difficile trovare titolari di carte regalo non utilizzate, ma il numero crescente di carte digitali con il nome del destinatario aiuta, spiega Wierschkul. Gli uffici statali per le proprietà non reclamate gestiscono congiuntamente il sito web MissingMoney.com, dove i consumatori possono cercare per nome qualsiasi proprietà non reclamata loro dovuta, compresi i contanti delle carte regalo.

Consapevolezza dell'acquirente

Oltre a tenere semplicemente d'occhio le proprie carte regalo per non perderle, i consumatori dovrebbero anche tenere a mente qualcos'altro: come non farsi rubare. Nel 2022, quasi 65.000 consumatori sono stati truffati da più parti 228 milioni di dollari in frodi relative a carte regalosecondo la Federal Trade Commission.

I truffatori possono iniziare con una telefonata, un messaggio di testo, un'e-mail o un messaggio diretto su una piattaforma di social media, spesso dichiarando di essere un'azienda legittima, un ente di beneficenza, un ente governativo o un'altra organizzazione e talvolta pubblicando come amico o familiare. Una tattica comune è quella di spingere le persone a prendere una decisione rapida, convincendole ad acquistare una o più carte regalo e poi invitando i consumatori a fornire loro i numeri sulla carta o a inviare loro una foto.

Con l'avvicinarsi della stagione dello shopping natalizio a novembre, ad esempio, Amazon ha avvisato Riguardo l'impennata delle truffe ai danni dei membri del popolare Prime Club. Gli schemi coinvolgevano criminali che si fingevano rappresentanti del servizio clienti presso rivenditori online e inviavano allegati agli acquirenti indicando che i loro account sarebbero stati sospesi se non avessero intrapreso alcuna azione. Le e-mail includevano un collegamento che richiedeva le credenziali di accesso dei membri o le informazioni di pagamento, che i truffatori hanno poi rubato.

Quindi cosa puoi fare se vieni preso? Innanzitutto, segnala l'incidente all'emittente della carta regalo, che di solito è la società in cui verrà riscattata la carta, come Amazon, Apple, Target, Walmart, ecc.

In secondo luogo, vedi se riesci a recuperare i tuoi soldi, poiché alcune aziende segnalano transazioni fraudolente e congelano i fondi delle carte regalo. Se il truffatore non ha ancora prosciugato la carta, secondo la FTC la società potrebbe essere in grado di rimborsarti i soldi.

Terzo, segnala eventuali truffe all'agenzia all'indirizzo ReportFraud.ftc.gov.

READ  Gli utili della Wall Street Bank scendono con l'avvicinarsi delle nuvole economiche, alcune hanno superato le aspettative