Maggio 27, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Elon Musk ha licenziato l'intero team di sovralimentazione di Tesla

Elon Musk ha licenziato l'intero team di sovralimentazione di Tesla

Apri Editor's Digest gratuitamente

Elon Musk ha chiuso la divisione che gestisce l’attività Supercharger di Tesla, licenziato due alti dirigenti e centinaia di altri dipendenti, mentre il produttore di auto elettriche continua a ristrutturarsi in un contesto di forte recessione nel mercato dei veicoli elettrici.

Lunedì Musk ha annunciato internamente che Rebecca Tenucci, presidente del Gruppo Supercharger, e Daniel Ho, responsabile dei nuovi prodotti, se ne andranno insieme a tutti i loro team. La nota diceva che circa 500 persone facevano parte del gruppo di spedizione.

Il sistema di sovralimentazione di Tesla è tra le reti di ricarica più grandi al mondo ed è stato uno dei motivi per cui l'azienda ha avuto un tale vantaggio rispetto alle case automobilistiche rivali per così tanto tempo. Anche se le operazioni di sovralimentazione continueranno, la mossa solleva interrogativi sul futuro del business della ricarica.

Anche l'intera unità di politica pubblica verrà sciolta dopo la partenza del suo leader, Rohan Patel, a metà aprile.

“Ci auguriamo che queste misure rendano chiaro che dobbiamo essere piuttosto aggressivi riguardo al taglio del personale e dei costi”, ha scritto Musk nella nota, riportata per la prima volta da The Information. “Mentre alcuni dirigenti stanno prendendo la questione sul serio, la maggior parte non lo fa ancora”.

Ha aggiunto che qualsiasi manager che “mantiene più di tre persone che chiaramente non superano il test eccellente, necessario e affidabile” dovrebbe dimettersi.

Tesla non ha risposto a una richiesta di commento.

Gli ultimi licenziamenti della società arrivano dopo che Musk ha annunciato il mese scorso che la casa automobilistica avrebbe tagliato “più del 10%” della sua forza lavoro totale, più di 14.000 posti di lavoro, per essere “snella, innovativa e snella”.

READ  Le azioni Disney stanno crollando mentre la società cerca di rendere redditizia la sua attività di streaming

L’urgenza di questo cambiamento è stata sottolineata dal fatto che Tesla ha segnalato un calo dei ricavi di quasi il 10% nel primo trimestre di quest’anno, il primo calo trimestrale anno su anno dall’inizio del 2020. Il prezzo delle azioni è sceso di oltre la metà rispetto al picco di Novembre 2021 a poco meno di 410 dollari per azione.

La decisione ha sorpreso i dipendenti. Will Jameson, che ha lavorato nel team Tesla Supercharger, Scritto su X Quel Musk “ha lasciato andare tutta la nostra impresa di spedizioni”. Un altro dipendente di quel dipartimento, George Bahado, ha pubblicato un post su LinkedIn per confermare la sua partenza.

Ha aggiunto: “Cosa significa questo per la rete di ricarica?” [North American Charging Standard] NACS e tutto l'entusiasmante lavoro che abbiamo svolto nel settore, non lo so ancora. Che corsa sfrenata.

Quando un lettore acceso

Musk ha affermato nella nota che i siti di sovralimentazione in costruzione saranno completati e saranno costruiti “alcuni” nuovi siti.

La mossa a sorpresa arriva nonostante Tesla abbia costruito una rete di ricarica per veicoli elettrici dominante 50.000 sedi in tutto il mondo E 15.000 in Nord America. Recentemente ha firmato contratti con diversi concorrenti, tra cui Ford, General Motors e Rivian, per utilizzare il suo standard di ricarica NACS.

I modelli di altre case automobilistiche saranno in grado di utilizzare le stazioni di ricarica del loro marchio, il che potrebbe portare a Tesla un flusso di entrate significativo, oltre a stabilirlo come lo standard de facto del settore.

Tinucci, lui e Patel non sono gli unici assistenti di Musk a partire quest'anno. Drew Baglino, vicepresidente senior che guida lo sviluppo tecnologico e ingegneristico di Tesla per batterie, motori e prodotti energetici, si è dimesso ad aprile, e Martin Vicha, responsabile delle relazioni con gli investitori, ha dichiarato che si sarebbe dimesso dalla presentazione degli utili del primo trimestre della società la scorsa settimana. .

READ  WeWork dichiara bancarotta nel contesto del declino del mercato degli uffici