Aprile 15, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Emergono dettagli sulle vittime di omicidi di massa in Canada

Emergono dettagli sulle vittime di omicidi di massa in Canada
  • Scritto da Nadine Youssef
  • Notizie della BBC, Toronto

Fonte immagine, Avvocati dell'AAPC

Commenta la foto,

Dhanushka Wickramasinghe (estrema sinistra) con la moglie e i quattro figli

Un padre dello Sri Lanka, sopravvissuto all'uccisione di massa della sua famiglia in Canada, ha detto di essere tornato a casa dal lavoro mercoledì e di aver scoperto che sua moglie e quattro figli erano stati uccisi.

Anche Dhanushka Wickramasinghe, 34 anni, è stata aggredita ma è riuscita a sottomettere il sospettato.

Ora si sta riprendendo in ospedale da una ferita all'occhio e a una mano.

Uno studente srilankese di 19 anni che viveva con la sua famiglia è stato accusato di omicidio.

Nuovi dettagli sulla notte in cui la famiglia Wickramasinghe fu uccisa sono emersi attraverso una serie di interviste dei media con Bhante Sunitha, il monaco residente in un monastero buddista locale a Ottawa che la famiglia frequentava.

Sunitha, che giovedì ha fatto visita al padre in ospedale, si è detto “molto scioccato” da quanto accaduto.

La polizia di Ottawa ha scoperto la famiglia morta nella loro casa nel sobborgo di Barrhaven dopo aver risposto alle chiamate di emergenza effettuate mercoledì intorno alle 22:52 ora locale (03:52 GMT).

Le chiamate sono arrivate dopo che un uomo, successivamente identificato come Wickramasinghe, ha gridato aiuto ai vicini, ha detto Eric Stubbs, capo del servizio di polizia di Ottawa.

Gli agenti hanno poi trovato i corpi della moglie del signor Wickramasinghe, Darshani Dilanthika Ekanayake, 35 anni, e dei loro quattro figli piccoli: Inuka Wickramasinghe di sette anni, Ashwini Wickramasinghe di quattro anni, Ranaya Wickramasinghe di tre anni e Kelly Wickramasinghe. Due mesi.

La polizia ha trovato anche il corpo di Amarakoonmudiayansela Ge Gamini Amarakoon, 40 anni, un conoscente che viveva con la famiglia.

La famiglia Wickramasinghe era nuova in Canada. Narada Koditwako, ex presidente dell'Associazione canadese dello Sri Lanka a Ottawa, ha detto ai giornalisti che sono arrivati ​​l'anno scorso.

Spiegazione video,

Guarda: “Il trattamento è molto difficile” – Sindaco di Ottawa

In un'intervista con la CBC, il signor Sunitha li ha descritti come brave persone che spesso aiutavano nel tempio locale.

“Sono persone innocenti e anche molto disponibili, non importa [who would ask] Per ottenere aiuto da loro”, ha detto.

Febrio De Zoysa, uno studente internazionale dello Sri Lanka, è stato arrestato a casa senza incidenti e accusato di essere collegato agli omicidi, che secondo la polizia sono stati compiuti utilizzando un “oggetto simile a un coltello”.

L'Algonquin College di Ottawa ha rilasciato giovedì una dichiarazione ai media confermando che il signor de Zoysa era iscritto al loro college e che l'ultimo semestre che avrebbe frequentato sarebbe stato l'inverno 2023.

In una dichiarazione pubblicata su Facebook, il Consolato Generale dello Sri Lanka a Toronto ha espresso le sue condoglianze alla famiglia e agli amici delle vittime.

Ha inoltre avvisato i genitori di coloro che studiano all'estero dallo Sri Lanka a “prestare maggiore attenzione ai loro figli mentre si spostano e si integrano” in un paese straniero come il Canada.

La polizia non ha chiarito il motivo del delitto, affermando che la famiglia era “vittime innocenti” e che le indagini stavano continuando.

De Zoysa ha fatto la sua prima apparizione in tribunale a Ottawa giovedì, dove è stato formalmente accusato di sei capi di imputazione di omicidio di primo grado e di un imputato di tentato omicidio.

Sabato si terrà una veglia per la famiglia e una campagna GoFundMe lanciata dal Congresso buddista del Canada per Wickramasinghe ha raccolto più di 53.000 dollari canadesi (39.300 dollari, 30.500 sterline) venerdì pomeriggio.

READ  La flotta russa del Pacifico è stata messa in allerta per esercitazioni a sorpresa