Luglio 18, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Un altro importante donatore afferma che riprenderà i finanziamenti all’agenzia delle Nazioni Unite per aiutare i palestinesi mentre la fame cresce a Gaza

Un altro importante donatore afferma che riprenderà i finanziamenti all’agenzia delle Nazioni Unite per aiutare i palestinesi mentre la fame cresce a Gaza

NICOSIA, Cipro (AP) – Un altro importante donatore dell’agenzia di aiuti delle Nazioni Unite per i palestinesi ha dichiarato sabato che riprenderà i finanziamenti, settimane dopo che più di una dozzina di paesi hanno rifiutato centinaia di milioni di dollari in sostegno in risposta alle accuse israeliane contro l’organizzazione.

Il colpo di stato in Svezia è avvenuto come Una nave che trasportava tonnellate di aiuti umanitari Si stava preparando a lasciare Cipro per Gaza dopo che i donatori internazionali hanno aperto un corridoio marittimo per rifornire la regione bloccata, che allora affronta una diffusa carestia. Cinque mesi di guerra.

Il presidente cipriota Nikos Christodoulides ha detto ai giornalisti sabato scorso che la nave sarebbe salpata “nelle prossime 24 ore”. José Andres, fondatore di World Central Kitchen, ha dichiarato all'Associated Press che sono stati ottenuti tutti i permessi necessari, anche da Israele, e che le circostanze del ritardo nella partenza erano principalmente legate alle condizioni meteorologiche.

La decisione di finanziamento svedese segue precedenti decisioni simili Unione Europea E Canada COME Un'agenzia delle Nazioni Unite conosciuta come UNRWA Egli avverte che potrebbe crollare e lasciare la già disperata popolazione di Gaza, che conta più di due milioni di persone, con ancora meno assistenza medica e di altro tipo.

“La situazione umanitaria a Gaza è devastante e i bisogni sono acuti”, ha detto il ministro dello Sviluppo svedese Johan Forssell, aggiungendo che l'UNRWA ha accettato una maggiore trasparenza e controlli più severi. La Svezia donerà all’UNRWA la metà dei 38 milioni di dollari di finanziamenti promessi quest’anno, e altri arriveranno.

Israele ha accusato 12 delle migliaia di dipendenti dell'UNRWA di coinvolgimento in atti di violenza Partecipazione agli attentati di Hamas del 7 ottobre In Israele, ciò ha provocato l’uccisione di 1.200 persone e la presa in ostaggio di circa altre 250 persone. Paesi tra cui gli Stati Uniti rapidamente Finanziamento sospeso L’UNRWA dispone di circa 450 milioni di dollari, quasi la metà del suo budget per quest’anno. Le Nazioni Unite hanno avviato indagini e l’UNRWA ha accettato di condurre audit esterni per ripristinare il sostegno dei donatori.

READ  Un raro gemello di elefante nato in Kenya, ripreso dalla telecamera: “Possibilità incredibili!”

Sul Alla vigilia del RamadanGli abitanti affamati di Gaza si affrettano a impossessarsi dei pacchi di forniture alimentari lanciati dagli aerei militari statunitensi e giordani – A Metodo di consegna Che i gruppi umanitari descrivono come tristemente inadeguati rispetto alla consegna via terra. Ma il numero giornaliero di camion umanitari che entrano a Gaza dopo la guerra è stato molto inferiore ai 500 entrati prima del 7 ottobre a causa… Restrizioni israeliane e problemi di sicurezza.

Le persone si sono riversate nei quartieri devastati di Gaza City mentre gli aiuti scendevano con il paracadute. “Ho degli orfani e voglio dar loro da mangiare!” Una donna pianse.

Un altro cittadino, Moamen Mahra, ha detto: “La questione degli aiuti è brutale e nessuno la accetta”, sostenendo che la maggior parte degli aiuti lanciati per via aerea cadono in mare. “Vogliamo metodi migliori.”

L'esercito americano ha dichiarato che i suoi aerei hanno lanciato più di 41.000 “equivalenti a un pasto” e 23.000 bottiglie d'acqua… Gaza NordÈ la parte più difficile da raggiungere della tasca.

Il Ministero della Sanità di Gaza ha affermato che altre due persone sono rimaste ferite, tra cui un bambino di due mesi È morto a causa della malnutrizioneCiò porta a 25 il numero totale dei morti a causa della fame nella guerra. Il portavoce del ministero Ashraf Al-Qudra ha detto che il numero include solo le persone che sono state trasferite negli ospedali.

Complessivamente, il ministero ha affermato che dall’inizio della guerra sono stati uccisi almeno 30.878 palestinesi. Nelle sue statistiche non fa distinzione tra civili e combattenti, ma afferma che donne e bambini costituiscono i due terzi dei morti. Il ministero fa parte del governo guidato da Hamas e i suoi numeri relativi alle guerre precedenti corrispondono in gran parte a quelli delle Nazioni Unite e di esperti indipendenti.

READ  La Russia "ha dimenticato tutte le lezioni della seconda guerra mondiale"

L’apertura del corridoio di consegna via mare, insieme ai lanci aerei, ha mostrato una crescente frustrazione Con la crisi umanitaria a Gaza E una nuova volontà di aggirare le restrizioni israeliane. Il corridoio marittimo è sostenuto dall’Unione Europea, dagli Stati Uniti, dagli Emirati Arabi Uniti e da altri paesi interessati. La Commissione europea ha affermato che anche le agenzie delle Nazioni Unite e la Croce Rossa svolgeranno un ruolo.

Il presidente Joe Biden ha dichiarato sabato di ritenere che il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu stia “danneggiando Israele più che aiutandolo” nel modo in cui gestisce la guerra contro Hamas a Gaza. Parlando con Jonathan Capehart della MSNBC, il presidente degli Stati Uniti ha espresso sostegno al diritto di Israele di attaccare Hamas dopo l'attacco del 7 ottobre, ma ha detto di Netanyahu che “deve prestare maggiore attenzione alle vite innocenti che vengono perse a causa delle azioni intraprese. “

La nave, appartenente al gruppo umanitario spagnolo Open Arms, dovrebbe effettuare un volo di prova per testare il passaggio già questo fine settimana. La nave aspettava nel porto cipriota di Larnaca. Israele ha affermato di accogliere favorevolmente il corridoio marittimo, ma ha avvertito che richiederà controlli di sicurezza.

Il fondatore di Open Arms, Oscar Camps, ha affermato che la nave che traina una chiatta carica di 200 tonnellate di riso e farina impiegherebbe dai due ai tre giorni per raggiungere una località sconosciuta dove la World Central Kitchen sta costruendo un molo per riceverli.

Biden ha annunciato separatamente un piano per costruire un porto temporaneo a Gaza per contribuire a fornire aiuti, sottolineando come gli Stati Uniti debbano stringersi attorno a Israele, il suo principale alleato in Medio Oriente e il maggiore destinatario degli aiuti militari statunitensi. Israele accusa Hamas di aver sequestrato alcuni invii di aiuti.

Funzionari statunitensi hanno affermato che potrebbero volerci settimane prima che il molo sia pronto per l'uso. Avril Benoit, direttrice esecutiva della filiale statunitense dell'associazione medica Medici Senza Frontiere, ha criticato in un comunicato il piano americano, definendolo una “palese distrazione dal vero problema: la campagna militare indiscriminata e sproporzionata di Israele e il blocco punitivo”.

READ  L'ondata di caldo complica la crisi energetica globale e la lotta per il clima

Sigrid Kaag, coordinatrice umanitaria e per la ricostruzione delle Nazioni Unite a Gaza, ha affermato che gli aiuti aerei e marittimi non possono compensare la mancanza di vie di rifornimento via terra.

Nel frattempo, gli sforzi per raggiungere un cessate il fuoco prima del Ramadan sembravano essere in fase di stallo. Hamas ha detto giovedì che la sua delegazione lascerà il Cairo fino alla prossima settimana.

I mediatori internazionali speravano di alleviare parte della crisi immediata attraverso un cessate il fuoco di sei settimane, che avrebbe portato Hamas a rilasciare alcuni degli ostaggi israeliani che detiene, Israele a liberare alcuni prigionieri palestinesi e consentire ai gruppi umanitari l’accesso a un grande afflusso di rifugiati. Aiuti a Gaza.

Si ritiene che i militanti palestinesi abbiano circa 100 ostaggi e i resti di altri 30 catturati durante l'attacco del 7 ottobre. Decine di ostaggi sono stati rilasciati nel corso di una tregua durata una settimana a novembre.

In Libano, i media ufficiali hanno riferito che cinque persone sono state uccise e almeno nove ferite in un attacco aereo israeliano contro una casa nella città di Khirbet Selm, nel sud del Paese.

Negli ultimi cinque mesi la regione di confine libanese-israeliana è stata testimone di scontri quasi quotidiani tra Hezbollah libanesi e le forze israeliane.

Gli attacchi israeliani hanno ucciso lì circa 300 persone, la maggior parte dei quali combattenti di Hezbollah e gruppi alleati, ma includevano anche circa 40 civili. Da parte israeliana sono stati uccisi almeno nove soldati e dieci civili.

___

Scopri di più sulla copertura AP su https://apnews.com/hub/israel-hamas-war