Maggio 28, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Exxon Mobil e Chevron annunciano una diminuzione dei loro profitti

Exxon Mobil e Chevron annunciano una diminuzione dei loro profitti

ExxonMobil e Chevron, le più grandi società energetiche statunitensi, hanno dichiarato venerdì che i loro profitti del primo trimestre sono diminuiti rispetto a quelli dell’anno precedente, penalizzati dalla riduzione dei margini di raffinazione del petrolio e dal calo dei prezzi del gas naturale.

Ma il business del petrolio e del gas rimane altamente redditizio per i due giganti anche in un periodo di prezzi del petrolio moderati.

Il prezzo del greggio Brent, lo standard internazionale, è aumentato nelle ultime settimane ed è attualmente poco sotto i 90 dollari al barile. Se questa tendenza al rialzo continua, i profitti dell’azienda potrebbero aumentare. Il greggio Brent viene ancora venduto a un prezzo ben al di sotto del suo picco nel 2022, quando balzò sopra i 100 dollari al barile dopo l’invasione russa dell’Ucraina.

Exxon Mobil ha dichiarato che i suoi profitti ammontano a 8,2 miliardi di dollari nel trimestre, rispetto agli 11,4 miliardi di dollari dell'anno precedente. Chevron ha riportato un calo a 5,5 miliardi di dollari da 6,6 miliardi di dollari.

Le due società hanno attribuito il loro declino al calo della redditività derivante dalla raffinazione del petrolio greggio in prodotti come benzina e diesel. I loro profitti sono stati danneggiati anche dal calo dei prezzi del gas naturale, il principale combustibile utilizzato nel riscaldamento e nell’industria. I prezzi del gas naturale, aumentati dopo l’invasione russa dell’Ucraina nel 2022, sono diminuiti drasticamente con l’aggiustamento dei mercati.

Gli utili rettificati di Chevron di 2,93 dollari per azione sono stati leggermente superiori alle aspettative, mentre gli utili di ExxonMobil di 2,06 dollari per azione sono stati inferiori, ha affermato Biraj Purkataria, analista della banca di investimento RBC Capital Markets.

READ  Buick sta cambiando il marchio come produttore di auto completamente elettriche

Le due società sono in competizione per le ricchezze petrolifere della Guyana. Negli ultimi anni ExxonMobil ha guidato lo sviluppo del paese dell'America Latina fino a diventare il più importante nuovo produttore di petrolio. Ma la Chevron sta cercando di trasferirsi in Guyana attraverso una proposta di acquisizione da 53 miliardi di dollari di Hess, una società di medie dimensioni con sede a New York con una grande partecipazione nei giacimenti petroliferi della Guyana.

ExxonMobil rifiuta l'ingresso di un concorrente in un territorio così redditizio e sta esplorando la possibilità di utilizzare un diritto legale per acquisire la partecipazione di Hess in importanti giacimenti petroliferi al largo delle coste del paese. Ho presentato istanza di arbitrato riguardo a questa situazione.

“Abbiamo creato un valore straordinario” in Guyana, ha affermato in una nota Darren W. Woods, presidente e amministratore delegato di ExxonMobil. “Crediamo che sia necessario difendere questi diritti e preservare pienamente il valore che abbiamo creato”.

Gli analisti affermano che l'incertezza sulla possibilità che una fusione possa essere in pericolo ha pesato sul prezzo delle azioni di Chevron. Burkataria ha descritto la situazione in Guyana come “l’elefante nella stanza” per la Chevron.

“La fusione con Hess sta procedendo”, ha detto venerdì agli analisti Mike Wirth, presidente e amministratore delegato di Chevron. Ha aggiunto che Chevron è “fiduciosa” che il procedimento arbitrale dimostrerà che ExxonMobil non ha il diritto di acquisire la partecipazione di Hess in Guyana a seguito della fusione.

Nella sua relazione trimestrale sugli utili, ExxonMobil ha evidenziato il suo contributo alla Guyana. La produzione lì “continua a livelli più alti del previsto, contribuendo ad una crescita economica storica per la popolazione della Guyana”, ha affermato Woods.

READ  Esclusivo: la russa Gazprom dice all'Europa che smetterà di controllare il gas