Maggio 27, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Fonti: Cody Bellinger, i Cubs accettano un contratto triennale da 80 milioni di dollari

Fonti: Cody Bellinger, i Cubs accettano un contratto triennale da 80 milioni di dollari

L'esterno centrale Cody Bellinger e i Cubs hanno concordato i termini di un contratto triennale da 80 milioni di dollari, ponendo fine a una lunga libera agenzia con Chicago nella migliore delle ipotesi dopo la stagione 2023, hanno detto fonti a ESPN.

Bellinger, 28 anni, riceverà la rinuncia dopo il primo e il secondo anno di contratto, hanno detto le fonti. Le fonti dicono che guadagnerà 30 milioni di dollari in questa stagione, 30 milioni di dollari nel 2025 (se non rinuncia dopo il primo anno) e 20 milioni di dollari nel 2026 (se non rinuncia dopo il secondo anno).

Dopo una stagione in cui ha segnato .307/.356/.525 con 26 fuoricampo e 97 RBI, Bellinger ha ottenuto la free agency sperando di ottenere un mega-contratto. Un mercato più forte non si è mai materializzato e Bellinger ha intrapreso la stessa strada di Carlos Correa, con il quale ha condiviso un agente in Scott Boras.

Prima della stagione 2022, Correa ha firmato un contratto triennale da 105 milioni di dollari con il Minnesota, in un momento in cui qualsiasi squadra considerava un accordo a lungo termine che valeva la pena firmarlo. Correa se ne andò dopo la prima stagione e problemi medici impedirono accordi con i San Francisco Giants e i New York Mets prima di tornare ai Twins con un contratto di sei anni da 200 milioni di dollari. Il contratto di Bellinger è in sospeso.

READ  La banca centrale russa alza i tassi, lotta per contenere il calo delle sanzioni

La salute di Bellinger nel 2023 gli ha permesso di prosperare in una stagione che gli è valsa il titolo di Giocatore dell'anno della Major League. Finendo 10° nella votazione MVP della NL, Bellinger ha quasi dimezzato il suo tasso di strikeout rispetto alle stagioni precedenti e si è dimostrato abile contro i lanci mancini, colpendo .337 con un .984 OPS contro di loro.

Prima di unirsi ai Cubs, Bellinger ha saltato i playoff del 2020 per due stagioni a causa di un infortunio alla spalla. Sebbene abbia prodotto la velocità di uscita media più bassa della sua carriera nel 2023 – appena 87,9 mph – Bellinger spesso ha lasciato cadere due strike nel suo swing, effettuando un contatto morbido ma evitando gli strikeout. Il suo tasso di fiuto è sceso al 15,6% quando ha segnato .279 con due strikeout, secondo solo a Luis Ares in tutto il baseball.

Bellinger ritorna in una squadra dei Cubs che aspetta pazientemente un mercato free agent che include il vincitore della NL Cy Young Blake Snell, la stella delle World Series Jordan Montgomery e la terza base dell'All-Star Matt Chapman. Dopo aver firmato il mancino Shoda Imanaka con un contratto quadriennale da 53 milioni di dollari, i Cubs hanno aggiunto il soccorritore Hector Neris a un contratto di un anno da 9 milioni di dollari. Chicago è stata scambiata con l'ex Los Angeles Dodgers Michael Bush, che competerà per il posto di prima base.

Bellinger può giocare lì o al centro, e la scorsa stagione i Cubs hanno apprezzato la versatilità, utilizzandolo 84 volte in campo esterno e 59 volte in campo interno. Si è affermato come una stella a doppio status con i Dodgers, vincendo NL Rookie of the Year nel 2017 ed è stato il NL Most Valuable Player nel 2019 dopo aver segnato .305/.406/.629.

READ  I Pistons ottengono 28 sconfitte consecutive consecutive vincendo sui Raptors: Detroit trova finalmente il modo di vincere

Ha lottato durante una stagione 2020 accorciata dal Covid e ha avuto un 2021 deludente, colpendo .165/.240/.302 con 10 fuoricampo in 95 partite. Con la sua salute ancora in discussione per la stagione 2022, ha battuto .210/.265/.389 con 19 fuoricampo in 144 partite e quella stagione non è stato scelto dai Dodgers.

Bellinger è andato a Chicago per 17,5 milioni di dollari, ha vinto un Silver Slugger, ha scelto un'opzione da 25 milioni di dollari per questa stagione ed è entrato in un mercato promettente per un top hitter. I direttori generali consideravano il prezzo iniziale troppo alto e, poiché Bellinger rimaneva sul mercato, il numero di squadre disposte a spendere soldi si riduceva.

Le squadre hanno indicato l'incertezza dei diritti di trasmissione della televisione locale come incentivo a non spendere. A parte i Dodgers, che hanno guadagnato più di 1 miliardo di dollari, nessun'altra squadra ha superato i 200 milioni di dollari in spese da free agent.

Jesse Rogers di ESPN ha contribuito a questo rapporto.