Aprile 23, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

GE completa la divisione in tre, rompendo con il suo passato storico

GE completa la divisione in tre, rompendo con il suo passato storico

Scritto da Rajesh Kumar Singh e Abhijith Ganappavaram

CHICAGO (Reuters) – General Electric Co ha completato martedì la sua divisione in tre società, segnando la fine del conglomerato di 132 anni che un tempo era la società più preziosa d'America e un simbolo globale della forza imprenditoriale americana.

Le società aeronautiche ed energetiche del colosso industriale hanno iniziato a operare alla Borsa di New York come entità separate più di un anno dopo lo scorporo delle attività sanitarie da parte di General Electric.

GE Aerospace ha mantenuto il simbolo GE. L'unità di potenza GE Vernova ha fatto il suo debutto con il simbolo GEV.

Le azioni di GE Aerospace sono aumentate di quasi il 2% a metà pomeriggio. Le azioni Vernova sono aumentate di circa il 5%.

La rottura culmina gli sforzi del CEO Larry Culp per risanare una società che sembrava morta a causa di investimenti sbagliati e della crisi finanziaria del 2008 che ha quasi mandato in bancarotta la sua attività più redditizia, GE Capital.

Quando Culp, il primo outsider a gestire GE, subentrò nel 2018, la società era alle prese con profitti deboli e una montagna di debiti. Le sue azioni sono scese di quasi l'80% rispetto ai massimi del 2000 e hanno perso il loro posto nel Dow Jones Industrial Average dopo più di un secolo nell'indice delle blue chip. Le turbolenze hanno spinto il consiglio di amministrazione di GE a licenziare due dei suoi predecessori in meno di due anni.

La missione di Culp di salvare il gruppo in difficoltà è stata resa più difficile quando la sua redditizia attività di motori a reazione è stata vittima della pandemia di coronavirus mentre i viaggi aerei globali si sono prosciugati. Tuttavia, la sua attenzione nel ripagare i debiti vendendo beni e nel migliorare i flussi di cassa razionalizzando le operazioni e riducendo le spese generali ha portato alla ripresa.

READ  La Federal Reserve alzerà nuovamente i tassi di interesse. Ma sta giocando con il fuoco

GE ha ridotto più di 100 miliardi di dollari di debito e quadruplicato il suo flusso di cassa libero dal 2018. La sua capitalizzazione di mercato è cresciuta di circa 100 miliardi di dollari, arrivando a 192 miliardi di dollari.

“Con il completamento del lancio di tre società pubbliche indipendenti, la giornata di oggi segna uno storico passo finale nel processo di trasformazione pluriennale di GE”, ha affermato martedì Culp.

Culp, in qualità di CEO di GE Aerospace, ha suonato la campana di apertura della Borsa di New York martedì, insieme al CEO di Vernova Scott Strazyk.

General Electric è stata fondata nel 1892 dopo che il famoso inventore Thomas Alva Edison ha fuso Edison General Electric con una società concorrente. Negli anni successivi questo fenomeno ha toccato tutti gli aspetti della vita: dalla fornitura di elettricità alla vendita di elettrodomestici fino al finanziamento dei mutui.

Dopo la separazione, la società rimarrà con la sua attività aerospaziale, che produce motori per jet Boeing e Airbus, e genera oltre il 70% dei suoi ricavi dai servizi.

Gli analisti stimano che il valore di mercato di GE Aerospace supererà i 100 miliardi di dollari dopo l'offerta. Beneficia dell’aumento della domanda di servizi post-vendita perché i ritardi nelle consegne degli aerei da parte di Boeing e Airbus costringono le compagnie aeree a utilizzare gli aerei più vecchi per un periodo più lungo.

Il mese scorso si aspettava profitti operativi di circa 10 miliardi di dollari nel 2028.

“Ci aspettiamo che il volano del business dei motori di GE Aerospace metta in moto decenni di crescita redditizia”, ​​ha scritto in una nota Nicholas Owens, analista azionario di Morningstar.

READ  Jim Cramer spiega perché il numero CPI di dicembre è un "grosso problema"

(Segnalazione di Rajesh Kumar Singh a Chicago e Abhijith Ganappavaram a Bengaluru; montaggio di Arun Kuyur e Richard Chang)