Luglio 13, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Gli scienziati potrebbero aver localizzato il misterioso pianeta X

Gli scienziati potrebbero aver localizzato il misterioso pianeta X

Inserito da Britta Devore | aggiornato

Se ti stai ancora riprendendo dal trauma che circonda il declassamento di Plutone da pianeta a pianeta nano, potresti voler procedere con cautela. Nella notizia cosmica di oggi, un gruppo di ricercatori dedicati sta dedicando il proprio tempo e le proprie risorse alla scoperta della verità sul pianeta X, un possibile nono pianeta nella fascia di Kuiper.

Una nuova ricerca suggerisce che quello che si pensava fosse il nono pianeta del nostro sistema solare potrebbe in realtà essere un grande mucchio di detriti spaziali.

Mentre c’è stata a dir poco una mentalità avanti e indietro quando si tratta di come gli esperti hanno visto il mistero dello spazio nel corso degli anni, un documento di ricerca pubblicato di recente in Messaggi MNRAS Approfondisce le ultime teorie che circondano l’anomalia, credendo che sia essenzialmente un gigantesco pezzo di spazzatura spaziale.

Nelle loro scoperte, i ricercatori affermano che il pianeta X potrebbe essere solo un mucchio di spazzatura spaziale che si è trovata intrecciata insieme miliardi di anni fa per formare quello che sembra essere un pianeta.

Questa teoria è molto meno entusiasmante delle teorie del secolo scorso che suggerivano che c’è un altro pianeta da incolpare per la forte attrazione gravitazionale che ha colpito Nettuno e Urano, ma potrebbe essere un passo importante per scoprire la verità dietro il cosiddetto. Pianeta X.

Dove si trova il pianeta X?

Planet 9 è un nuovo pianeta simile alla Terra

Sconcertando quelli della comunità scientifica per più di 100 anni e causando polemiche sulla sua esistenza, ora si crede che il pianeta X sia sospeso nella nuvola di Oort piuttosto che nella sua posizione originale nella fascia di Kuiper.

READ  Scoperto un enorme serbatoio d'acqua sottomarina che potrebbe spiegare i misteriosi terremoti in Nuova Zelanda

Conosciuta come la regione sferica che circonda il nostro sistema solare, la Nube di Oort è un luogo in cui i corpi ghiacciati vanno a tormentarsi, catturati gravitazionalmente dove rimangono per sempre. In questa nuvola di detriti, gli scienziati dietro il nuovo articolo hanno teorizzato l’emergere del Pianeta X.

Secondo i ricercatori, c’è anche la possibilità che Planet X sia un pianeta di un altro sistema solare che è riuscito a risucchiarsi nella Nube di Oort, intrappolato per sempre. In questo momento, non è del tutto chiaro quale sia la risposta corretta, e anche questi scienziati ammettono che potrebbe essere perché nessuna delle due teorie è corretta.

Mentre le probabilità che il sole invii un pianeta nella nube di Oort sono del 50%, c’è solo una probabilità del 7% che l’attrazione della nube possa intrappolare un pianeta delle dimensioni di Nettuno nelle sue nubi.

C’è anche la possibilità che Planet X sia un pianeta di un altro sistema solare che è riuscito ad assorbirsi nella Nube di Oort.

Sono state alcune settimane entusiasmanti di esplorazione dello spazio poiché la NASA ha rivelato enormi passi avanti per gli astronauti creando un modo per trasformare l’urina e il sudore in acqua, consentendo ai viaggiatori spaziali di intraprendere spedizioni più lunghe.

E sebbene il pianeta X sia il fulcro dell’articolo di oggi, Marte ha anche catturato i titoli dei giornali poiché gli scienziati pensano che ci sia una possibilità che l’acqua possa raggiungere il pianeta rosso, anche se ciò significa in pochi (miliardi) di anni.

Per quanto riguarda la verità dietro Planet X, c’è ancora molto da scoprire quando si tratta di determinare esattamente cosa sia l’oggetto e come sia arrivato alla nuvola di Oort. Data la sua posizione e il nostro coinvolgimento in altre attività, sembra improbabile che un’esplorazione ravvicinata abbia luogo in tempi brevi.

READ  SpaceX Elon Musk lancia la missione astronauta Crew-4 della NASA