Giugno 18, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Gli Stati Uniti tornano finalmente sulla Luna il mese prossimo dopo 50 lunghi anni: ScienceAlert

Gli Stati Uniti tornano finalmente sulla Luna il mese prossimo dopo 50 lunghi anni: ScienceAlert

Più di 50 anni dopo l’ultima missione Apollo, il 25 gennaio gli Stati Uniti tenteranno nuovamente di far atterrare un rover sulla Luna, ha detto il capo di quella che potrebbe essere la prima compagnia privata ad atterrare con successo sulla Luna.

Atterraggio, il suo nome Il falco pellegrinoNessuno sarà a bordo. È stato sviluppato dalla società statunitense Astrobotic, il cui amministratore delegato John Thornton ha affermato che trasporterà strumenti della NASA per studiare l’ambiente lunare in previsione delle missioni Artemis con equipaggio della NASA.

Diversi anni fa, la NASA ha scelto di commissionare alle aziende americane l’invio di esperimenti scientifici e tecnologie sulla Luna – un programma chiamato CLPS.

Questi contratti a prezzo fisso dovrebbero consentire lo sviluppo dell’economia lunare e fornire servizi di trasporto a costi inferiori.

“Una delle grandi sfide di ciò che stiamo provando qui è provare a lanciare e atterrare sulla luna per una frazione del costo”, ha detto Thornton Wednesday in una conferenza stampa presso la base della sua azienda a Pittsburgh.

“Solo circa la metà delle missioni effettuate sulla superficie lunare hanno avuto successo”, ha affermato.

“Quindi è sicuramente una sfida scoraggiante. Sarò terrorizzato ed emozionato in ogni fase di questo.”

Il decollo è previsto per il 24 dicembre dalla Florida con il volo inaugurale del nuovo razzo dell’ULA Industrial Group, chiamato Vulcan Centaur.

Thornton ha detto che la sonda impiegherà “alcuni giorni” per raggiungere l’orbita lunare, ma dovrà attendere fino al 25 gennaio prima di tentare l’atterraggio, in modo che le condizioni di illuminazione nel sito target siano adeguate.

READ  Una nuova ricerca rivela che i dinosauri non erano così intelligenti come pensavamo

Il processo di atterraggio verrà effettuato in modo autonomo, senza intervento umano, ma sarà monitorato dal centro di controllo della compagnia.

In primavera, la startup giapponese ispace ha effettivamente tentato di diventare la prima azienda privata ad atterrare sulla luna, ma la missione si è conclusa con un incidente. Anche Israele ha subito una battuta d’arresto nel 2019. Solo quattro paesi sono riusciti a sbarcare sulla Luna: Stati Uniti, Russia, Cina e, più recentemente, India.

Oltre ad Astrobotic, la NASA ha firmato contratti con altre società, come Firefly Aerospace, Draper e Intuitive Machines.

Quest’ultimo dovrebbe decollare su un razzo SpaceX a gennaio.

“La leadership della NASA riconosce i rischi e ha accettato che alcune di queste missioni potrebbero non avere successo”, ha affermato Chris Colbert, responsabile del programma CLPS.

“Ma anche se non tutti gli sbarchi hanno avuto successo, il CLPS ha avuto un impatto sulle infrastrutture commerciali necessarie per creare un’economia lunare”, ha affermato.

Attraverso il programma Artemis, la NASA vuole stabilire una base sulla Luna.

© Agenzia France-Presse