Aprile 15, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

“Godzilla X Kong” ottiene ottimi risultati nel giorno dell'inaugurazione

“Godzilla X Kong” ottiene ottimi risultati nel giorno dell'inaugurazione

Alcune star del cinema non perdono mai il loro splendore. Una scimmia di 90 anni e un rettile di 69 anni domineranno le classifiche locali questo fine settimana, mentre “Godzilla x Kong: The New Empire” di Warner Bros. partirà alla grande. e Legendary Entertainment a 37 milioni di dollari in 3.861 locali durante il giorno di apertura e le proiezioni di anteprima. È un debutto impressionante che pone questo mostruoso mash-up al di sopra del ritmo previsto all'inizio di questa settimana, che aveva fissato un'apertura di oltre $ 50 milioni.

La produzione di New Empire è costata ben 135 milioni di dollari, ma è sulla buona strada e sta andando alla grande. Le recensioni sono state mediocri, ben al di sotto di “Godzilla vs. Kong” accolto positivamente nel 2021 e molto meno degli elogi entusiastici che la produzione giapponese “Godzilla Minus One” ha guadagnato solo tre mesi fa. I tifosi però non ne risentono. La squadra dei kaiju sembra giocare bene davanti al pubblico, avendo ricevuto un voto “A-” dalla società di ricerca Cinema Score.

Adam Wingard torna a dirigere “The New Empire” dopo aver diretto “Godzilla vs. Kong”, con il ritorno dei membri del cast tra cui Rebecca Hall, Brian Tyree Henry e Kylie Hottl insieme ai nuovi arrivati ​​nella serie ci sono Dan Stevens e Vala Chen. Questi piccoli scienziati e fanatici umani viaggiano per il mondo mentre i due mostri con lo stesso nome emergono dalla Terra Cava e formano una riluttante partnership per affrontare alcuni giganteschi nemici che minacciano l'umanità.

Con l'uscita della nuova quinta parte della serie, “Ghostbusters: Frozen Empire” di Sony è diventato un po' più congelato. La commedia d'azione soprannaturale scenderà al secondo posto con il suo secondo film, con un totale previsto di 15,5 milioni di dollari. Per la finestra di tre giorni. Sarebbe il 65% in meno. Viene da un'apertura di ben 45 milioni di dollari ed è decisamente indietro rispetto al suo predecessore, la serie revival del 2021 “Ghostbusters: Afterlife”, che è in calo solo del 45%. Ora, “Afterlife” ha beneficiato della proiezione dei filmati del Ringraziamento nel suo secondo fine settimana, tradizionalmente una vacanza cinematografica molto più impegnativa di Pasqua. Se “The Frozen Empire” non riesce a riprendere piede, finirà per rimanere indietro rispetto al suo predecessore, che ha incassato 129 milioni di dollari a livello nazionale.

READ  Il drammatico outing di Tom Cruise mostra esattamente la sua posizione in Scientology

Il terzo posto dovrebbe andare al film “Kung Fu Panda 3” prodotto dalla Universal, in stretta competizione con Warner Bros. “Dune: seconda parte.” “Panda” sta cercando di incassare altri 10 milioni di dollari nel suo quarto fine settimana, portando il totale interno a oltre 150 milioni di dollari. Dopo aver sovraperformato “Kung Fu Panda 3” del 2016 in Nord America, il quarto capitolo della DreamWorks Animation sembra ora ben posizionato per superare i 165 milioni di dollari generati da “Kung Fu Panda 2” nel 2010. L'originale del 2008 rimane incontrastato, con ricavi di 215 dollari. milioni.

Nel frattempo, “Dune: Part Two” ha perso i cinema su larga scala a favore della leggenda/Warner Bros. Prodotto da “Godzilla x Kong”. Il sequel di fantascienza di Denis Villeneuve regge ancora e genera profitti Venerdì sono stati 3,6 milioni di dollari, in calo solo del 20% rispetto ai 4,4 milioni di dollari di una settimana fa. Il lungometraggio rimane il più grande successo dell'anno e raggiungerà i 250 milioni di dollari a livello nazionale questo fine settimana.

Il film horror di Neon “Immaculate” sta cercando di entrare nella top five, con i rivali del settore che prevedono un totale di tre giorni di 3,1 milioni di dollari. E un calo del 41% che sconvolgerà Sydney Sweeney. Presto supererà i 10 milioni di dollari a livello nazionale: un ottimo risultato per una produzione a budget modesto.