Maggio 21, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Guerra in Ucraina: la Russia afferma di aver respinto una grande offensiva in Ucraina

Guerra in Ucraina: la Russia afferma di aver respinto una grande offensiva in Ucraina
  • Di George Wright a Londra e James Waterhouse a Kiev
  • notizie della BBC

fonte dell’immagine, Belle foto

didascalia dell’immagine,

L’Ucraina pianifica da mesi un contrattacco

Il ministero della Difesa russo afferma di aver respinto un’importante offensiva dell’Ucraina a Donetsk, affermando di aver ucciso 250 soldati e distrutto veicoli blindati.

Il video, che secondo la Russia è una guerra, sembra mostrare veicoli militari che entrano nei campi sotto il fuoco pesante.

L’affermazione della Russia non è stata verificata e l’esercito ucraino ha affermato che il paese stava diffondendo informazioni false.

Kiev afferma che la controffensiva ucraina è attesa da tempo, ma il suo lancio non può essere anticipato.

Ma c’è stato un aumento significativo delle operazioni militari, rivendicando alcuni guadagni altrove in prima linea in Ucraina.

Quindi gli ultimi rapporti sono visti come un nuovo segnale che l’attesa offensiva ucraina potrebbe essere iniziata.

Domenica l’Ucraina ha lanciato una “offensiva su larga scala” utilizzando sei battaglioni meccanizzati e due di carri armati nella regione di Donetsk, ha affermato il ministero della Difesa russo.

Gli ucraini hanno cercato di sfondare le difese russe, che Kiev vedeva come la parte più vulnerabile della linea del fronte, ma “non ha raggiunto i suoi compiti, non è riuscita”, ha affermato.

Mosca ha detto che l’Ucraina ha perso 250 soldati e 16 carri armati.

Le affermazioni del ministero della Difesa russo devono ancora essere verificate.

Se non è quello che sembra, è il tentativo di Mosca di prendere il controllo della storia.

C’è stato un aumento significativo delle notizie ucraine su quando e come potrebbe prendere forma la loro tanto attesa controffensiva.

Lunedì mattina, l’esercito ucraino ha dichiarato in un telegramma che la Russia stava “intensificando le sue informazioni e operazioni psicologiche” riguardo alle azioni dell’Ucraina.

L’Ucraina pianifica da mesi un contrattacco. Ma voleva più tempo possibile per addestrare truppe e acquisire equipaggiamento militare dagli alleati occidentali.

I funzionari di Kiev hanno messo in guardia contro la speculazione pubblica sull’attacco, dicendo che potrebbe aiutare il nemico.

In un video pubblicato domenica su Telegram, il ministero della Difesa ha dichiarato: “I piani sono pacifici. Non ci sarà alcun annuncio all’inizio. I filmati mostrano truppe mascherate e armate che si tengono le dita sulle labbra.

Ci vorrà del tempo prima che l’Ucraina raggiunga il suo obiettivo di liberare il territorio conquistato dalla Russia nove anni fa.

Mosca ha avuto il tempo di prepararsi. Se l’Ucraina può organizzare un contrattacco, ci vorrà del tempo.

Il governo di Kiev ha molto in gioco perché deve mostrare al popolo ucraino – e ai suoi alleati occidentali – che può sfondare le linee russe, porre fine all’effettivo stallo militare e riconquistare parte del suo territorio sovrano.

Oleksandr Chirsky, comandante delle forze di terra ucraine, ha detto che le truppe “si stanno muovendo in avanti” verso Bagmut e hanno distrutto le posizioni russe vicino alla città.

Entrambi i gruppi vogliono rovesciare il presidente Vladimir Putin. Si oppongono all’invasione su vasta scala dell’Ucraina che ha lanciato nel febbraio dello scorso anno.

L’alto funzionario di Belgorod, Vyacheslav Klatkov, ha detto che i soldati avevano accettato di incontrare i loro carcerieri se fossero stati vivi. Ma i militanti in seguito hanno affermato che il governatore non aveva il coraggio di incontrarli e che avrebbero consegnato i prigionieri all’Ucraina.

La Russia ha accusato l’Ucraina dei recenti attacchi alle sue zone di confine, ma Kiev non è stata contattata direttamente.

Un impianto energetico ha preso fuoco a seguito di un attacco di droni lunedì mattina, hanno detto funzionari di Belgorod.

Il governatore Vladislav Shabsha ha detto che due droni sono caduti su una strada principale nella regione russa di Kaluga, al confine con i distretti meridionali intorno a Mosca. Il signor Shabsha ha detto che non c’è stata alcuna esplosione e che ora l’area è stata transennata.

Non vi è alcuna conferma indipendente di alcun attacco, ma Mosca afferma che la regione di Belgorod è un obiettivo regolare per gli attacchi dei droni dall’Ucraina.