Giugno 17, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Ha detto a Taiwan di “fare le valigie e lasciare” l’Honduras dopo aver interrotto i legami

Ha detto a Taiwan di “fare le valigie e lasciare” l’Honduras dopo aver interrotto i legami

TEGUCIAGALPA (Reuters) – Taiwan deve lasciare la sua ambasciata in Honduras entro 30 giorni, ha detto lunedì un alto funzionario dell’Honduras, dopo che il presidente Xiomara Castro ha tagliato i rapporti con Taiwan a favore della Cina nel tentativo di ottenere maggiori investimenti e posti di lavoro dall’Asia. gigante.

Il vice segretario di Stato Antonio Garcia ha emesso l’ordine lunedì alla televisione locale, dopo che il governo ha annunciato nel fine settimana di aver aperto relazioni diplomatiche formali con Pechino, ponendo allo stesso tempo fine al suo rapporto decennale con Taiwan.

La principale opposizione conservatrice di Castro ha successivamente annunciato che avrebbe annullato l’apertura alla Cina se avesse ripreso il potere.

La Cina ha a lungo sostenuto che Taiwan governata democraticamente fa parte del suo territorio e non ha alcun diritto alle relazioni interstatali, una posizione che Taipei respinge con forza. La Cina comunista esige che i paesi con cui ha relazioni adottino la sua posizione.

L’ambasciata di Taipei nel verdeggiante quartiere Palmira di Tegucigalpa è stata per anni una delle sedi estere più importanti della capitale centroamericana, nonché la seconda più grande del paese dopo l’ambasciata degli Stati Uniti.

Nelle sue osservazioni, Garcia ha affermato che 30 giorni sono “più che sufficienti per fare i bagagli e andarsene”, aggiungendo che i funzionari mirano a un’uscita “ordinata e amichevole”.

Il viceministro ha anche sottolineato la necessità di inviare una missione diplomatica nella seconda economia mondiale.

“Dobbiamo andare lì per esplorare i grandi progetti che la Cina può offrirci”, ha detto, osservando che la Cina potrebbe investire circa 10 miliardi di dollari in Honduras come vantaggio per i lavoratori locali.

READ  L'Unione Europea propone nuove regole sul copyright per l'IA generativa

Il Dipartimento di Stato ha anche annunciato che gli studenti honduregni che hanno ricevuto borse di studio a Taiwan potranno trasferire i loro studi in Cina.

Sabato scorso, il ministero degli Affari esteri dell’Honduras ha riconosciuto la Repubblica popolare cinese, nome ufficiale della Cina, come l’unico governo legittimo che rappresenta tutta la Cina e che Taiwan è una “parte inalienabile del territorio cinese”.

La mossa lascia Taiwan con solo 13 alleati ufficiali, la maggior parte dei quali poveri, nazioni in via di sviluppo in America Centrale, Caraibi e Pacifico.

Nella sua stessa dichiarazione di lunedì, il Partito nazionale conservatore si è impegnato a ripristinare le relazioni con Taiwan se riuscirà a ripristinare la presidenza dell’Honduras nel 2026.

“Faremo l’impossibile per ripristinare i rapporti con i nostri fratelli e sorelle nella Repubblica di Taiwan”, ha detto, giurando di sancire la lealtà a Taiwan nella costituzione del paese.

(Segnalazione di Gustavo Palencia) Segnalazione aggiuntiva di Sarah Moreland. Montaggio di Stephen Eisenhammer, Josie Kao e Sandra Mahler

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.