Febbraio 27, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

I Detroit Pistons stabiliscono il record NBA della 27esima sconfitta consecutiva

I Detroit Pistons stabiliscono il record NBA della 27esima sconfitta consecutiva

DETROIT – Molti fan alla Little Caesars Arena non erano entusiasti di vivere l'esperienza martedì sera, ma i Detroit Pistons non hanno potuto evitare l'infamia dell'NBA, perdendo la loro 27esima partita consecutiva con una sconfitta per 118-112 contro i Brooklyn Nets.

È stata la serie di sconfitte più lunga in una sola stagione nella storia del campionato. Le stagioni 2014-15 e 2015-16 hanno visto 76 giocatori conquistare il record complessivo di 28 run.

Detroit non ha vinto una partita dalla gara d'esordio casalinga del 28 ottobre contro Chicago ed è ora sul 2-28 in stagione.

Entrando nella partita di martedì, l'allenatore dei Pistons Monty Williams non ha potuto evitare l'argomento della serie di sconfitte consecutive – ha detto che non voleva che il suo nome fosse allegato – ma ha pesato molto sulla franchigia.

“Ancora una volta, quando guardi i record, pensi agli allenatori, ma sono sicuro che i giocatori non vogliono associarlo al nome sulla maglia”, ha detto Williams. “È stato pesante? È stato pesante per un po'. Questa è la natura di questo tipo di fallimenti, non cambierà perché lo stiamo classificando e dobbiamo fare quello che dobbiamo fare. Cambialo .”

READ  Soldato americano Sudy Mureksi liberato nello scambio di prigionieri tra Ucraina e Russia

Kate Cunningham, la scelta numero 1 in assoluto nel 2021, ha chiuso con 41 punti, 9 rimbalzi e 5 assist. Ha segnato 37 punti solo nel secondo tempo, ma ora ha perso tutte e 10 le partite della carriera quando ha segnato 30 o più punti: la serie più lunga per iniziare una carriera nella storia della NBA, secondo ESPN Stats and Information Research.

Dopo la partita, Cunningham ha rivolto un discorso emotivo alla squadra negli spogliatoi sulle cose che deve essere sistemate, dicendo ai suoi compagni di squadra di “non abbandonare la nave” e di “restare uniti” mentre le perdite continuano ad aumentare.

“Non penso che quello che sto dicendo sia positività, penso che sia reale… Non c'è niente di positivo in questa situazione in questo momento, quindi ci siamo messi in questo, ed è per questo che dobbiamo scavare in profondità e uscirne”, ha detto Cunningham. “Non puoi evitarlo, ci opprime ogni giorno, voglio dire, ci opprime ovunque.”

I Pistons sono partiti velocemente nel primo quarto, mantenendo un vantaggio a doppia cifra (14 punti) per la prima volta dal 12 novembre (contro i Bulls). Ma hanno commesso 6 palle perse nel secondo quarto ed sono entrati nell'intervallo sotto 61-54.

Sono andati sotto 71-60 alle 8:35 del terzo quarto dopo un drive floater di Cam Johnson dei Nets, ma sono arrivati ​​a tre all'inizio del quarto mentre Cunningham ha segnato 18 punti. I tifosi hanno cantato “Let's go Pistons” durante il frame finale, cercando di radunare la squadra di casa mentre Cunningham ha centrato una tripla portando Detroit sul 97-92 con 8:10 rimasti.

READ  Donald Trump Jr. ha testimoniato per la difesa in un processo per frode civile a New York

Ma i Nets hanno terminato la partita con un parziale di 26-15, consacrando i Pistons 2023-24 nei libri di storia. Mentre gli ultimi secondi scandivano il cronometro, la folla cantava: “Vendi la squadra! Vendi la squadra!” Il proprietario dei Pistons, Tom Kors, non era nell'edificio per ascoltarlo.

Ad alcuni giocatori non sono piaciuti gli slogan.

“Abbiamo le persone giuste in questo spogliatoio e, cosa più importante, ho sentito i tifosi parlare di vendere la squadra, e nella mia mente quello di cui abbiamo parlato era: chi è con noi? Chi è veramente con noi?” ha detto la guardia del secondo anno Jaden Ivey, che ha chiuso con 9 punti e 4 assist. “Il pubblico era incredibile, ho pensato, ma ce n'è qualcuno [I’m wondering] Chi è veramente con noi?

“Ho pensato che fosse un po' troppo dire 'vendi la squadra', perché stiamo crescendo, stiamo ovviamente facendo progressi e molte persone si aspettavano che fossimo migliori in questa fase della stagione, ma continuiamo a metterci in fila.” Boat e dimenticheremo quello che dicono gli altri, staremo insieme e giocheremo l'uno per l'altro.”