Dicembre 6, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

I fondi pensione britannici aumentano le vendite man mano che aumenta la necessità di contanti

I fondi pensione britannici aumentano le vendite man mano che aumenta la necessità di contanti

LONDRA (Reuters) – I piani pensionistici britannici stanno correndo per raccogliere centinaia di miliardi di sterline per sostenere le posizioni in derivati ​​prima che la Banca d’Inghilterra chieda tempo per sostenerli per mantenerli a galla.

La Banca d’Inghilterra prevede di interrompere l’acquisto di obbligazioni il 14 ottobre, lasciando i piani pensionistici in difficoltà per soddisfare una domanda collettiva di cassa stimata in almeno 320 miliardi di sterline (355 miliardi di dollari) senza un acquirente di ultima istanza.

Martedì la banca centrale ha fatto il suo quinto tentativo in poco più di due settimane di cercare di ristabilire l’ordine nei mercati, dopo che un’impennata dei rendimenti del 28 settembre ha minacciato di inondare i programmi pensionistici caricati su derivati ​​con leva.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

I fondi pensione hanno trascorso le ultime due settimane cercando di raccogliere fondi vendendo titoli di stato del Regno Unito, o titoli di stato, obbligazioni indicizzate e obbligazioni societarie, ma il compito di raccolta fondi sta aumentando, affermano fonti.

Ad aggravare il dolore, i fornitori delle cosiddette strategie di investimento guidate dalla responsabilità (LDI) richiedono più liquidità per supportare nuove e vecchie posizioni di copertura.

Le riserve di liquidità richieste sono ora circa tre volte maggiori di quanto richiesto in precedenza, secondo quattro consulenti che consigliano i piani pensionistici, poiché gli operatori del mercato cercano maggiori ammortizzatori contro le grandi oscillazioni dei prezzi delle obbligazioni.

“Questa settimana, con il mercato dell’oro che non si sta calmando completamente, molti (dei grafici) ora stanno guardando questo e dicendo che dobbiamo davvero fare di più, quindi c’è un’azione a rotazione per ottenere più garanzie”, ha affermato Steve Houder. Partner nei consulenti pensionistici Lynne Clark e Peacock.

READ  L'inflazione al consumo nella capitale giapponese è aumentata al ritmo più veloce degli ultimi 40 anni

Mentre le stime variano di quanto i fondi pensione devono essere venduti sono nell’ordine di centinaia di miliardi di sterline, non si sa quanto denaro abbiano effettivamente raccolto. I consulenti affermano che alcuni schemi ridurranno anche la loro esposizione complessiva all’LDI se non possono soddisfare i requisiti aggiuntivi.

L’ultimo intervento della Banca d’Inghilterra di martedì mirava all’acquisto di obbligazioni indicizzate, un mercato molto più piccolo dei titoli di stato, dominato dai fondi pensione e che questa settimana ha subito un altro grande sell-off.

Martedì, la Pensions and Lifetime Savings Association ha invitato la Banca d’Inghilterra a considerare di continuare il suo programma di acquisto di obbligazioni di emergenza fino al 31 ottobre “e forse oltre”.

Parlando a Washington nel corso della giornata, il governatore della Banca d’Inghilterra Andrew Bailey ha dichiarato: “E il mio messaggio è ai fondi coinvolti e a tutte le società coinvolte nella gestione di questi soldi. Hai tre giorni rimasti. Devi farlo”. La corsa ai contanti.

LDI aiuta gli schemi a far corrispondere le loro passività – ciò che devono ai membri – con le attività. I fondi pensione in precedenza offrivano contanti per contrastare un movimento dei rendimenti dei titoli di stato da 100 a 150 punti base, di solito un’enorme rete di sicurezza, ma è stata spazzata via in alcuni dei giorni più volatili di sempre.

Consulenti ed esperti del settore pensionistico hanno affermato che le richieste di sicurezza aggiuntive sono aumentate a 300 punti base la scorsa settimana. Questa settimana sono stati richiesti 500 punti base da alcuni grafici in mezzo a ulteriori aumenti dei rendimenti obbligazionari, sebbene tale importo rimanga raro.

READ  Come siamo diventati dipendenti dall'usare i suggerimenti Q nel modo sbagliato

La corsa alla liquidità nel settore LDI da 1,6 trilioni di sterline, la cui popolarità è aumentata vertiginosamente tra i piani a benefici definiti della Gran Bretagna durante un decennio di bassi tassi di interesse, sta costringendo i fondi pensione a scaricare obbligazioni governative e societarie, e anche da attività meno liquide come la proprietà . e private equity. Il gestore degli investimenti della Columbia Threadneedle ha dichiarato martedì di aver sospeso la negoziazione di 453 milioni di sterline del suo fondo di investimento immobiliare CT UK approvato e del suo fondo feeder per il recupero di contanti.

In un’altra indicazione della pressione del mercato, Barclays ha dichiarato martedì che fornirà liquidità aggiuntiva ai suoi omologhi LDI nell’ambito del lancio del 10 ottobre della Banca d’Inghilterra della sua struttura repo ampliata. Questa struttura consente agli schemi di parcheggiare più attività, comprese le obbligazioni societarie a basso rating in cambio di contanti.

Quanto vuoi di più?

Nikesh Patel, responsabile delle soluzioni per i clienti di Kempen Capital Management, calcola che i piani pensionistici devono collettivamente distribuire 160 miliardi di sterline di contanti come garanzia per ogni potenziale movimento di 100 punti base di rendimento.

Si stima che dopo ulteriori fluttuazioni dei rendimenti negli ultimi due giorni e alla luce degli elevati requisiti di garanzia del settore, la liquidità totale da impiegare ora potrebbe raggiungere i 320 miliardi di sterline o più.

“Decisamente non ci siamo”, ha detto, riferendosi al fatto che i fondi fossero vicini alla raccolta della liquidità necessaria vendendo asset. Ha descritto la scorsa settimana come “uno degli ordini più venduti di sempre. Stai vedendo più vendite questa settimana”.

READ  Caro Elon, "Goditi il ​​tuo tempo sulla luna", dice il presidente Biden

Himal Bhubat, Partner, Investments in Mercer, ha affermato che la maggiore necessità di garanzie è stata provocata dalle pressioni delle autorità di regolamentazione guidate dalla Banca d’Inghilterra per prevenire ulteriori pressioni sul sistema.

Stima che i fondi pensione potrebbero vendere attività per un totale di circa 300 miliardi di sterline mentre adeguano le posizioni di copertura, sebbene non sia chiaro quanto possano aver effettivamente venduto. Ha stimato che 100 miliardi di sterline potrebbero provenire da titoli di stato e il resto da attività come credito globale, azioni globali e titoli garantiti da attività.

La Banca d’Inghilterra ha rifiutato di commentare ulteriormente.

I principali fornitori di LDI, Legal & General Investment Management e Insight Investment, non hanno risposto alle richieste di commento.

La liquidità nei mercati dei titoli di Stato è rimasta debole ed è probabile che i rendimenti aumenteranno ulteriormente indipendentemente dal fatto che la Banca d’Inghilterra estenda o meno gli acquisti di obbligazioni venerdì, ha affermato Craig Inchs, responsabile dei tassi e della liquidità presso la Royal London Asset Management.

“La linea di fondo è che molti schemi hanno bisogno di riequilibrare i loro portafogli”, ha detto. “Questo non si fermerà e ci vorrà del tempo”.

(dollaro = 0,9007 sterline)

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

(Copertura) Scritto da Tommy Reggiore Wilkes e Carolyn Cohn; Montaggio di Sinead Cruz e David Evans

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.