Febbraio 27, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

I monitor da gioco OLED Samsung sono ora disponibili in più forme e dimensioni e con frequenze fino a 360 Hz

I monitor da gioco OLED Samsung sono ora disponibili in più forme e dimensioni e con frequenze fino a 360 Hz

Samsung ha annunciato a Tre nuovi schermi di gioco In vista del CES 2024. C'è un Odyssey OLED G9 curvo ultra largo da 49 pollici (G95SD), un Odyssey OLED G8 piatto da 32 pollici (G80SD) e un Odyssey OLED G6 piatto da 27 pollici (G60SD). Gli ultimi due display sono i primi display piatti che Samsung ha introdotto nella gamma Odyssey.

Poiché sono un ragazzo semplice con esigenze semplici, l'Odyssey OLED G6 è per me il modello più interessante sulla carta. Ciò è dovuto alla frequenza di aggiornamento francamente eccessiva di 360Hz, che è abbinata ad una risoluzione di 1440p e ad un formato 16:9. Samsung Display ha annunciato l'inizio della produzione in serie di questi dispositivi Pannelli OLED ultraveloci il mese scorsoe altri come lui Dale E MSI Sembra che lo utilizzino anche nei loro prossimi schermi.

L'Odyssey OLED G6 presenta una frequenza di aggiornamento di 360 Hz.
Immagine: Samsung

Penso davvero che riuscirò a percepire la differenza di frequenza di aggiornamento tra 240Hz e 360Hz su un display OLED? ovviamente no. Ma il numero più grande scalda i gusci del mio cuore.

Il prossimo nella gamma è l'Odyssey OLED G8, un display 4K piatto da 32 pollici con proporzioni 16:9 e una frequenza di aggiornamento di 240 Hz. Poi c'è l'Odyssey OLED G9, uno curvo da 49 pollici che si aggiorna a 240 Hz, ha un formato 32:9 e ha una risoluzione di 5120 x 1440. Non esiste l'opzione 1440p da 32 pollici, come Samsung aveva precedentemente offerto con il suo display. Odissea G7.

Il display dell'Odyssey OLED G9 è un grande schermo.
Immagine: Samsung

Entrambi i display di fascia alta sono dotati di una serie di funzionalità intelligenti Samsung, tra cui un dock Smart TV integrato per l'accesso ai servizi di streaming video, un hub di gioco con accesso ai servizi di cloud gaming e un hub SmartThings per il controllo IoT compatibile. Dispositivi. C'è anche Multi-Control, una funzionalità che secondo Samsung consentirà ai display di trasferire testo e immagini tra laptop, tablet e telefoni Samsung compatibili.

READ  Il Chromecast originale sta finendo dopo un decennio di servizio - Ars Technica

Tutti e tre i display sono certificati VESA DisplayHDR True Black 400 per una luminosità di picco di almeno 400 nit e supportano AMD FreeSync Premium Pro. Ciascuno è dotato di due porte HDMI 2.1, una porta DisplayPort 1.4 e dispone di hub USB integrati. Il prezzo o le date di rilascio esatte non sono ancora stati confermati, ma si prevede che sarà disponibile per l'acquisto entro la fine dell'anno in base ai precedenti programmi di rilascio dei monitor Samsung.