Aprile 15, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

I Pistons ottengono 28 sconfitte consecutive consecutive vincendo sui Raptors: Detroit trova finalmente il modo di vincere

I Pistons ottengono 28 sconfitte consecutive consecutive vincendo sui Raptors: Detroit trova finalmente il modo di vincere

Sabato i Detroit Pistons hanno evitato un'altra danza nella storia della NBA, battendo i Toronto Raptors 129-127 alla Little Caesars Arena, ponendo fine a una scivolata di 28 sconfitte che ha pareggiato il record di sconfitte di tutti i tempi della lega.

L'allenatore dei Pistons Monty Williams ha detto che c'è stato “sicuramente un senso di sollievo” dopo la vittoria. “Ma non esiste una via d'uscita proverbiale. Sappiamo che abbiamo ancora molto basket da giocare”, ha aggiunto.

La guardia stellare Kate Cunningham ha guidato i Pistons con 30 punti e 12 assist nella gara, mentre il centro Jalen Duren ha realizzato una doppia doppia con 18 punti e 17 rimbalzi. Raptor avanti Pascal Siakam ha guidato Toronto con 35 punti. I Raptors erano senza l'attaccante OG Anunoby, che Toronto ha ceduto ai New York Knicks prima della partita di sabato.

I Pistons hanno ottenuto un vantaggio di 19 punti nella sconfitta per 128-122 ai supplementari di giovedì sera contro i Boston Celtics, eguagliando la serie di 28 sconfitte consecutive dei Philadelphia 76ers alla fine della stagione 2014-15. e l'inizio della stagione 2015-16.

Vai più in profondità

Dove sono le serie di sconfitte dei Pistons nella storia dello sport?

Prima della vittoria su Toronto, i Pistons (3-29) avevano vinto l'ultima partita il 28 ottobre, battendo i Chicago Bulls 118-102 nella terza partita della stagione. La vittoria ha suggellato il contratto di sei anni della Williams che potrebbe fruttargli quasi 100 milioni di dollari in questa stagione, portando Detroit al 2-1, la sua unica vittoria della stagione.

Come i Pistons hanno interrotto la loro serie di vittorie consecutive

Per la prima volta da molto tempo, Detroit è stata solida per 48 minuti. Ha vinto tre quarti su quattro e ha perso solo quattro punti nel terzo quarto. I Pistons hanno effettuato più dell'85% degli oltre 25 tiri liberi, cosa che non è accaduta spesso nelle ultime settimane. Detroit non è neanche lontanamente vicina alla sua media stagionale di 17 palle perse. I Pistons sono stati costanti e non hanno avuto allungamenti disastrosi durante tutta la partita, e questo ha dato i loro frutti sotto forma di vittoria. — Giacomo L. Edwards III, i Pistons battono lo scrittore

L'importanza del successo

Con il peso della serie di sconfitte sulle spalle dei Pistons, c'è una possibilità che Detroit non venga definita da questa storica sbandata. I Pistons hanno giocato un ottimo basket nonostante i risultati e sono pronti a fare un duro viaggio nella West Coast. Gli Orlando Magic hanno iniziato la scorsa stagione con un record di 5-20 e hanno concluso l'anno con 30 vittorie. I Pistons devono iniziare a dare slancio per la prossima stagione. — Edwards

Potrebbe essere questo un motivo di speranza?

Non so se ci sia speranza, ma togliersi il peso dalle spalle aiuterà i Pistons a vincere una partita di basket più spesso di una volta ogni due mesi. Naturalmente, il fatto che la prossima perdita non sia un riferimento storico permetterà a tutti di respirare un po’. Non penso che Detroit si girerà e farà una corsa post-stagionale o qualcosa del genere, ma potrei vedere i Pistons ottenere una o due vittorie grazie all'alleviamento della pressione nelle prossime due settimane. — Edwards

Lettura obbligatoria

(Foto: Gregory Shamus / Getty Images)