Settembre 25, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

I problemi dei Los Angeles Lakers continuano con gli OTS che perdono contro i peggiori Houston Rockets nella Western Conference

I problemi dei Los Angeles Lakers continuano con gli OTS che perdono contro i peggiori Houston Rockets nella Western Conference

Houston – Tripla foto di LeBron James Uno sforzo di alto livello da Russell Westbrook Non è stato abbastanza per fermare il tour autodistruttivo dei Lakers, poiché la sconfitta di mercoledì per 139-130 straordinari contro i Rockets è stata l’ultima luce bassa in una stagione piena di loro.

“Abbiamo incasinato il gioco e hanno avuto fiducia per tutta la notte”, ha detto Westbrook, che ha giocato una delle sue migliori partite come Lacker con 30 punti su 11 su 22 (7 su 8 tiri liberi), otto rimbalzi, sei assist e solo un giro. .

Alla richiesta di maggiori dettagli, Westbrook ha affermato che la mancanza di urgenza difensiva di Los Angeles ha permesso a Houston di iniziare a girare.

“Abbiamo rinunciato a 32 e 36 quarti [in the] Ha detto: “Il primo e il secondo quarto, che è un gran numero di punti”. Quindi ora quando [it is] compagni [shooting who are] Di solito non guadagnano 3 secondi o qualunque cosa siano, li faranno”.

Oh ragazzo, ce l’hanno fatta agli straordinari? I Rockets hanno iniziato la sessione dei tempi supplementari al round 10-0 e hanno finito per tirare 7 su 8 come squadra dal campo, di cui 5 su 5 su 3.

“Ha preso fuoco quel tempo supplementare”, l’attaccante dei Lakers Carmelo Antonio Egli ha detto. “tutti.”

Stella nascente dei razzi Galeno Verde Batti da solo Los Angeles 10-7 ai tempi supplementari fino a monaco proprietario Colpisci 3 a 25,7 secondi dalla fine e il punteggio è quasi tutto. Green, che ha segnato 32 punti in carriera, ha detto che lo stalking di Anthony è stato fondamentale per il suo successo.

READ  La NFL cambierà la regola degli straordinari dopo la stagione dopo la perdita di fatture

“Il nostro piano era solo quello di attaccare Milo e trovare una mancata corrispondenza a terra”, ha detto Green. “Quindi quando è arrivato, stavamo cercando Milo e lo attaccavo ogni volta”.

Los Angeles ha avuto la possibilità di evitare i tempi supplementari quando James ha guidato l’ala sinistra verso il canestro con un pareggio di 120-120 e il ticchettio degli ultimi secondi, ma il suo passaggio ad Anthony ha provocato un tiro in sospensione di 22 piedi che ha mancato il campanello.

“È finito dietro il tabellone”, ha detto James, che ha segnato 23 punti, 14 rimbalzi e 12 assist nella sua quinta doppietta stagionale, ma ha sparato 9 su 26 in totale e 1 su 9 su 3 su cinque. rotazione. “Ero un po’ sbilenco e avrei potuto costringere la palla a tirare, ma non ero nella posizione di pensare che avrei potuto avere un bell’aspetto. Avrei potuto avere un aspetto decente e sentire che l’aspetto di Milo era molto migliore del mio”. “

“Ho visto ‘Bron andare a canestro'”, ha detto Anthony. Volevo solo provare a mettere gli occhi su. Pensavo che stesse facendo un layup, ma dopo averlo visto, la replica dalla panchina, era un po’ sbilenco. “

Alla fine, i Lakers avevano perso per la sesta volta in sette partite dalla pausa All-Star, questa volta contro una squadra di Houston che è arrivata la notte con il peggior record del campionato. Anche con la vittoria su Los Angeles, i Rockets sono ancora 32 partite sotto 0,500.

“Staranno gareggiando, giocando con i Lakers”, ha detto Westbrook della mentalità degli avversari quando giocano a LA, indipendentemente dal loro record. “Ragazzi vedete, quando giocano con i Lakers, le persone si svegliano per quei giochi… è una cosa per loro”.

READ  La corona di Gibson viene revocata dai Knicks e prevede di firmare con i maghi

Ciò che ha perseguitato i Lakers ultimamente è l’incapacità di chiudere le partite serrate. James ha detto che era perché c’era poco margine di errore a Los Angeles Antonio Davis Con una distorsione del piede sinistro.

“C’è, amico”, disse Anthony. “È un gioco qui, un gioco là. Abbiamo il diritto di battere questa gobba”.

James, che è tornato da un’assenza di una partita con un dolore al ginocchio sinistro, ha concordato con le assicurazioni di Anthony che tutti i falli imminenti stavano iniziando a influenzare cumulativamente la psiche della squadra.

“Ha sicuramente un ruolo e inizia sicuramente a penetrare nella tua mente”, ha detto.

James ha tirato un totale di 3 su 12 nel quarto quarto e nei tempi supplementari.

“Non mi sentivo come se avessi preso brutti colpi o brutti colpi stasera”, ha detto. “Non è stato il mio caso”.

L’allenatore dei Lakers Frank Vogel ha sostenuto James, che ha giocato per la prima volta dai suoi 56 punti nella vittoria sui Golden State Warriors lo scorso fine settimana.

“Ci dà tutto ciò che ha”, ha detto Vogel.

Anche New Orleans, Portland e San Antonio, le tre squadre che scendono direttamente sotto i Lakers in classifica, hanno perso tutte mercoledì, quindi Los Angeles ha mantenuto la sua nona posizione nella Western Conference, nonostante sia scesa di nove partite a meno di 0,500. . La prima volta in tutta la stagione.

James ha detto che la classifica non influirà sul modo in cui si avvicinerà alle sue ultime 17 partite della stagione regolare, purché il suo ginocchio si senta abbastanza a suo agio per giocare.

READ  L'aumento della carriera di Julius Randle a 46 punti ha portato alla vittoria dei Knicks sui Kings

“Probabilmente indosserò la mia uniforme, qualunque cosa accada”, disse James. “Non importa se siamo nove giochi sotto .500 o nove giochi sopra .500. Tutto dipende da come [the knee] Sentire. Quindi il mio amore per il gioco e il modo in cui gioco e mi vesto non ha nulla a che fare con i dischi e cose del genere. Non sono solo io”.

Mentre James si è impegnato personalmente a giocare, Westbrook ha detto che si prenderà la responsabilità di costruire la squadra, poiché le cose potrebbero diventare desolate.

“Cerca di assicurarti che tutti stiano cercando di rimanere in contatto con tutte queste cose”, ha detto Westbrook. “Perché c’è molto da fare con noi come squadra, ed è facile diffondersi e non fidarsi l’uno dell’altro”.