Gennaio 29, 2023

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

I soldati russi che sono fuggiti dal fronte stanno chiamando Putin per aver mentito sulla guerra

nuovo video Presenta una folla di soldati russi che incolpano il loro comandante per messaggi contrastanti e il presidente russo Il presidente russo Vladimir Putin per metterli in pericolo.

Il filmato, che dura più di un minuto, è circolato online mercoledì e consiste in un gruppo di soldati della regione russa di Yaroslavl che registra un messaggio specificamente indirizzato a Putin. Hanno affermato che il loro comandante sul campo di battaglia voleva che si ritirassero da una missione, ma ora li accusano di diserzione.

Vi chiediamo di trovare una soluzione a questa situazione. La lettera iniziaSecondo la traduzione inglese. “Il comandante della compagnia ci ha ordinato di ritirarci dalle posizioni dove eravamo bombardati da carri armati e artiglieria. In cambio, il comando non ci ha fornito copertura e non ci ha dato alcun supporto. Avevamo solo fucili d’assalto e tutte le altre armi erano danneggiato.”

Hanno aggiunto: “Ora vogliono annunciare la nostra diserzione perché il comandante della compagnia ha detto di non averci dato un ordine. La questione non ci riguarda”.

I soldati proseguono dicendo che quando erano i primi nell’ufficio di leva quando furono richiamati nel territorio di Yaroslavl, avrebbero dovuto essere nella “difesa territoriale”.

Hanno detto “ma abbiamo imbrogliato”. “Quando siamo venuti qui, siamo entrati in aggressioni e siamo rimasti in prima linea. Non c’era una terza o una quarta linea come ha detto il presidente”.

READ  Scoppiano le proteste al funerale di un iraniano morto dopo l'arresto della polizia morale

Il filmato è stato consegnato alle mogli e alle madri dei soldati arruolati ed è stato ottenuto dal quotidiano Yaroslavl Pro Gorod.

Un carro armato ucraino percorre una strada il 18 gennaio a Bakhmut, in Ucraina. Il presidente russo Vladimir Putin, mostrato nel riquadro, è stato chiamato per nome da un gruppo di soldati mobilitati dalla regione russa di Yaroslavl, che hanno affermato di non avere equipaggiamento e di non essere stati curati dal loro comandante.
Immagini Getty

Un giorno prima dell’uscita del video, circa 10 mogli e madri sono andate alla posta per parlare dei loro cari. Si dice che i soldati abbiano tra i 21 ei 40 anni e siano coinvolti nella guerra dal 28 novembre.

Una donna anonima ha detto che, come mostrato nel video, ai soldati era stato inizialmente detto che non avrebbero affrontato minacce serie perché erano in prima linea. Ora le donne intendono condividere le preoccupazioni dei soldati con Putin, il capo del comitato investigativo Alexander Bastrykin e il procuratore militare della Federazione Russa Valery Petrov.

“Mio marito è mobilitato, abbiamo tre figli in comune”, ha detto una donna che portava lo pseudonimo di Oksana. Pro GorodSecondo la traduzione inglese. “I bambini, ovviamente, sono orgogliosi del loro padre perché sta difendendo il suo paese. E i nostri mariti non si sono nascosti dalla mobilitazione”.

“Vogliamo tutti vincere [in the conflict]”Ecco perché chiediamo le condizioni per questo: uniformi e armi normali, così come personale militare professionista che lavora nei punti caldi”, ha aggiunto.

Le donne hanno anche affermato che l’intero stipendio dei soldati è andato a vestiti e attrezzature, comprese calze, termocamere, walkie-talkie e antenne.

READ  Nonostante i guadagni dell'Ucraina contro la Russia, gli Stati Uniti si aspettano più combattimenti

ha affermato Mikhail Troitsky, professore di pratica presso l’Università del Wisconsin-Madison Newssettimana È improbabile che i soldati mobilitati possano aspettarsi di rimanere nella Difesa Territoriale.

È possibile che le reclute sapessero fin dall’inizio che avrebbero dovuto combattere, ma le condizioni che hanno dovuto affrontare al fronte si sono rivelate più pericolose di quanto si aspettassero ei loro comandanti si sono sentiti responsabili della loro vita. [was] “Era molto più limitato di quanto volessero che fosse”, ha detto Troitsky.

A dicembre, il ministro della Difesa russo Sergey Shoigu Egli ha detto Il suo paese non era pronto Per la parziale mobilitazione di 300.000 membri avvenuta su ordine di Putin a settembre.

Otto soldati mobilitati dalla regione russa di Kaliningrad, entrati in battaglia per la prima volta a settembre, hanno lasciato la linea del fronte, ordinando a un taxi di portarli a casa per 300 miglia. Lei era Sono stati arrestati e ora rischiano fino a 15 anni di carcere Con l’accusa di diserzione, un giornale russo Kommersant menzionato.

All’inizio di questo mese, lo stato maggiore delle forze armate ucraine ha dichiarato che la Russia aveva reclutato residenti nella città di Horlivka nella regione di Donetsk. Dei trenta soldati arruolati, Quattro sono stati accusati di avere disabilità.

un Si vociferava di una seconda mobilitazione A causa dello stato di guerra e delle crescenti perdite.

Newssettimana Ho contattato i ministeri della difesa ucraino e russo per un commento.