Gennaio 28, 2023

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il capo del Mossad rivela come la Siria abbia trovato Eli Cohen e rivela l’ultimo messaggio della spia

Il capo del Mossad rivela come la Siria abbia trovato Eli Cohen e rivela l'ultimo messaggio della spia

Il capo del Mossad David Parnea lunedì ha rivelato il messaggio finale inviato dalla leggendaria spia israeliana Eli Cohen il giorno in cui è stato catturato. in Siriainsieme a nuove informazioni su ciò che ha portato al suo arresto.

Tra anni di contese sulle circostanze della mancata copertura di Cohen – presumibilmente è stato teletrasportato molto, o è stato messo sotto pressione dai suoi gestori – Parnia ha detto che una nuova ricerca “approfondita” dimostra in modo definitivo che Cohen è stato arrestato “semplicemente perché le sue trasmissioni sono state intercettate e triangolate. “dal nemico”.

“Eli Cohen è stato tra i nostri migliori agenti”, ha detto Barnea all’inaugurazione del nuovo Museo Eli Cohen a Herzliya.

Parnea ha elogiato “lo spirito combattivo, il coraggio, i valori e la dedizione” di Cohen e ha detto che funge da “ispirazione” per tutti i dipendenti del Mossad.

“Tutti impariamo da lui, anche oggi, dal suo sionismo, dal suo sacrificio e dalla sua dedizione”.

Cohen si è infiltrato nelle alte sfere della leadership politica siriana negli anni che hanno preceduto la Guerra dei Sei Giorni del 1967. Si ritiene che le informazioni che ha ottenuto abbiano giocato un ruolo importante nel travolgente successo di Israele in quella guerra.

L’ultima trasmissione che Israele ha ricevuto dalla spia israeliana Eli Cohen il 19 gennaio 1965, che è stata rivelata dal capo del Mossad David Parnea durante la cerimonia di apertura del Museo Eli Cohen a Herzliya, il 12 dicembre 2022.

Fu arrestato nel 1965 e impiccato a Damasco. Ma le circostanze del suo arresto sono state controverse da allora e sono fonte di dibattito in corso. Alcuni hanno sostenuto che Cohen non è riuscito a seguire le procedure e ha cercato di inviare troppi messaggi, cosa che ha attirato l’attenzione dei siriani. Altri hanno incolpato i superiori di Cohen, dicendo che era sotto un’enorme pressione per fornire nuove informazioni, che hanno portato al suo arresto.

Il capo del Mossad David Parnia parla durante la cerimonia di apertura del Museo Eli Cohen a Herzliya, 12 dicembre 2022. (Avshalom Sassoni/Flash90)

Quasi 60 anni dopo, Parnia ha fornito una risposta, anche se ambigua.

READ  Stati Uniti votano per regolamentare il commercio di pinne di squalo in una decisione storica al Wildlife Summit | Squali

“Onorerò questo luogo sacro e rivelerò, per la prima volta, dopo una recente ricerca approfondita, che Eli Cohen non è stato catturato per la quantità di trasmissione o per la pressione del quartier generale di trasmettere troppo frequentemente”, ha detto.

Eli Cohen è stato arrestato Semplicemente Perché la sua trasmissione è stata intercettata e triangolata dal nemico “, ha detto Barnea. “Questo è ora un fatto di intelligence”.

Ha anche rivelato il contenuto dell’ultima trasmissione di Cohen, ricevuta il 19 gennaio 1965, il giorno in cui fu arrestato.

Eli Cohen (Stato di Israele, via Wikipedia)

Barnea ha detto che l’ultimo rapporto di Cohen riguardava “una discussione nello stato maggiore siriano con la partecipazione dell’allora presidente Amin al-Hafiz”.

Ha detto che il Mossad donerà il documento originale contenente il trasferimento di Cohen al nuovo museo eretto in sua memoria.

Parnia ha elogiato il “contributo di Cohen alla sicurezza di Israele” e ha affermato che la National Intelligence Agency israeliana continuerà a cercare maggiori informazioni sul tempo trascorso da Cohen in Siria.

Ha anche promesso di continuare a cercare i resti di Cohen.

Nel febbraio 2021, è stato riferito che la Russia, in collaborazione con le autorità siriane e sotto la pressione israeliana, stava cercando il corpo di Cohen nell’area del campo profughi di Yarmouk a sud di Damasco per trasferirlo in Israele.

Da destra a sinistra: il capo del Mossad David Barnea. Nadia Cohen, la vedova della defunta spia israeliana Eli Cohen; la First Lady Michelle Herzog; e il presidente Isaac Herzog alla cerimonia di apertura del Museo Eli Cohen a Herzliya, 12 dicembre 2022. (Avshalom Sassoni/Flash90)

Il mese successivo, è stato riferito che un pezzo ritenuto appartenere a Cohen era stato portato in Israele. Citando una fonte anonima del governo siriano, i rapporti israeliani all’epoca affermavano che il materiale poteva essere un documento o un articolo dell’abbigliamento di Cohen.

READ  Biden mira a infondere nuova energia nelle relazioni degli Stati Uniti con i paesi africani

L’ufficio dell’allora primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha negato le notizie e non si sa se una cosa del genere esista effettivamente.

La politica israeliana ha detto direttamente

Sono entrato a far parte di The Times of Israel dopo molti anni che mi occupavo della politica statunitense e israeliana per i notiziari ebraici.

Credo che una copertura responsabile dei politici israeliani significhi fornire una visione a 360 gradi delle loro parole e azioni, trasmettendo non solo ciò che sta accadendo, ma anche ciò che significa nel contesto più ampio della società israeliana e della regione.

Questo è difficile da fare perché raramente puoi prendere i politici per il valore nominale: devi fare uno sforzo in più per fornire il contesto completo e cercare di superare i tuoi pregiudizi.

Sono orgoglioso del nostro lavoro nel raccontare la storia della politica israeliana diretto e completo. Credo che Israele sia più forte e più democratico quando i giornalisti professionisti fanno bene il loro duro lavoro.

Il tuo sostegno al nostro lavoro aderendo Società tempi di Israele Contribuisci a garantire che continuiamo a farlo.

Grazie,
Tal Schneider, giornalista politico

Unisciti alla nostra comunità

Unisciti alla nostra comunità

sei già un membro? Accedi per non vedere più questo

Sei un lettore dedicato

Ecco perché abbiamo fondato The Times of Israel dieci anni fa – per fornire ai lettori più esigenti come te una copertura imperdibile di Israele e del mondo ebraico.

Quindi ora abbiamo una richiesta. A differenza di altre testate giornalistiche, non mettiamo un paywall. Ma poiché il giornalismo che facciamo è costoso, invitiamo i lettori per i quali The Times of Israel è diventato importante ad aiutare a sostenere il nostro lavoro unendosi a noi. Società tempi di Israele.

READ  I drusi minacciano di prendere d'assalto Jenin durante i colloqui per recuperare il corpo della ragazza rapita

Per soli $ 6 al mese, puoi aiutare a sostenere il nostro giornalismo di qualità mentre ti godi The Times of Israel. Annunci gratuiticosì come l’accesso Contenuti esclusivi Disponibile solo per i membri della comunità di Times of Israel.

Grazie,
David Horowitz, redattore fondatore di The Times of Israel

Unisciti alla nostra comunità

Unisciti alla nostra comunità

sei già un membro? Accedi per non vedere più questo