Maggio 24, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il caratteristico cappello con corna di Napoleone potrebbe essere venduto all’asta per una cifra pari a 600.000 euro

Il caratteristico cappello con corna di Napoleone potrebbe essere venduto all’asta per una cifra pari a 600.000 euro

Uno dei cappelli iconici di Napoleone Bonaparte sarà messo all’asta domenica insieme ad altri oggetti personali a Fontainebleau, fuori Parigi, e si prevede che verrà venduto per oltre mezzo milione di euro.

Emesso il:

2 minuti

Si prevede che uno degli ampi cappelli neri indossati da Napoleone Bonaparte quando governò la Francia nel 19° secolo e intraprese la guerra in Europa fosse venduto all’asta domenica per più di 600.000 euro (650.000 dollari).

Altri oggetti ricchi di storia nella vendita della collezione di cimeli di Napoleone dell’industriale Jean-Louis Noisy includono un piatto d’argento saccheggiato dalla carrozza di Napoleone dopo la sua sconfitta nella battaglia di Waterloo nel 1815. È incluso anche un beauty case in legno di sua proprietà, insieme ai rasoi. , uno spazzolino da denti d’argento, forbici e oggetti personali.

Il cappello nero sbiadito è il pezzo forte, valutato tra 600.000 e 800.000 euro (da 650.000 a 870.000 dollari).

Mentre gli altri ufficiali indossavano tipicamente i loro cappelli con le ali rivolte davanti a dietro, Napoleone indossava i suoi cappelli con le falde rivolte verso le sue spalle. Questo stile, noto in francese come “en bataille” in battaglia, rendeva più facile per le sue truppe individuare il generale militare e lo statista in combattimento.

“Per chi ama i souvenir napoleonici, avere un cappello è il Santo Graal”, ha detto Jean-Pierre Osenat, presidente del centro. Casa d’aste Osinat. “Ci sono circa 20 pezzi originali e circa 15 conservati nei musei, quindi ci sono circa 4 o 5 pezzi nelle mani dei collezionisti”.

Per saperne di piùNapoleone: tiranno, genio o entrambi?

Il cappello in vendita fu recuperato per la prima volta dal colonnello Pierre Bayonne, quartiermastro di Napoleone e uno dei suoi compagni in diverse battaglie, tra cui la battaglia di Waterloo, secondo i banditori. Il cappello è poi passato attraverso molte mani prima che Noisiez lo acquisisse. L’uomo d’affari ha trascorso più di mezzo secolo ad accumulare la sua collezione di cimeli napoleonici, armi da fuoco, spade e monete prima della sua morte nel 2022.

READ  Biden accoglie il Kenya durante la sua visita negli Stati Uniti dove sta emergendo come un partner vitale

Un’iscrizione sulla placca d’argento circolare, valutata tra 20.000 e 30.000 euro (da 22.000 a 32.500 dollari), dice che è stata prelevata dalla carrozza di Napoleone a Waterloo. I banditori affermano che faceva parte dei 180 chilogrammi (400 libbre) di argento saccheggiati durante la ritirata francese e spartiti tra i soldati della parte vincitrice.

La scatola di mogano con lo stemma imperiale di Napoleone conteneva gli strumenti necessari per mantenere il suo aspetto durante la campagna elettorale, tra cui uno specchio, pettini, pinzette, pennello da barba e altri oggetti. Il suo prezzo di vendita è stimato tra 40.000 e 60.000 euro (da 43.500 a 65.000 dollari).

(AP)