Giugno 28, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il leader dell’OMS era preoccupato per lo ‘tsunami’ dei casi Omigron e Delta

BERLINO (AP) – Il capo dell’Organizzazione mondiale della sanità ha dichiarato mercoledì di essere preoccupato per la formazione di casi di “tsunami” tra le varianti Omigron e Delta del Covit-19, ma credeva ancora che il mondo sarebbe stato molto posizione peggiore. Diffusione internazionale Dietro nel 2022.

Due anni dopo la prima comparsa del virus corona, l’ONU I massimi funzionari sanitari hanno avvertito che è troppo presto per confermare con i dati iniziali che l’ultima variante, Omigron, porterà a malattie più lievi. È stato annunciato per la prima volta il mese scorso in Sud Africa, che è già la variante dominante negli Stati Uniti e in alcune parti d’Europa.

Dopo che 92 dei 194 stati membri dell’OMS non sono riusciti a vaccinare il 40% della loro popolazione entro la fine di quest’anno, il direttore generale Tetros Adanom Caprais ha esortato tutti ad adottare una “risoluzione per l’anno nuovo” dietro la campagna per vaccinare 70 persone. % della popolazione dei paesi all’inizio di luglio.

Secondo l’OMS, il numero di casi di COVID-19 segnalati in tutto il mondo è aumentato dell’11% la scorsa settimana rispetto alla settimana precedente, con quasi 4,99 milioni di nuovi casi segnalati dal 20 al 26 dicembre. I nuovi casi in Europa – più della metà del totale – sono aumentati del 3%, mentre quelli negli Stati Uniti sono aumentati dal 39% al 7% in Africa. I profitti globali sono in costante aumento da ottobre.

“Sono molto preoccupato che Omigron, la Delta allo stesso tempo altamente contagiosa (e) che si sta diffondendo, porterà a uno tsunami di azioni legali”, ha detto Tetros in una conferenza stampa online. “Farà molta pressione sugli operatori sanitari esausti e sui sistemi sanitari sull’orlo del collasso”, ha affermato.

READ  Inondazione del Sud Africa: notizie in tempo reale e aggiornamenti

L’OMS ha affermato nel suo rapporto epidemiologico settimanale che il “rischio complessivo” associato a omigran era “estremamente alto”. Ha citato “prove coerenti” che lo sviluppo ha un vantaggio rispetto alla variazione delta.

I dati preliminari di quel paese, del Regno Unito e della Danimarca suggeriscono che c’è un calo dei casi in Sud Africa, suggerendo che la riduzione del rischio di ricovero ospedaliero da parte di Omigron, ma che sono necessari più dati.

Il dottor Michael Ryan, capo delle emergenze dell’OMS, ha sottolineato l’avvertimento. Ha detto che è importante nelle prossime settimane “sopprimere lo scambio dei due tipi il più possibile”.

“Ma quello che non stiamo vedendo è un’ondata Omigron completamente consolidata”, ha detto. Sono un po’ nervoso nel fare previsioni positive finché non vedo come funzionerà bene la protezione dei vaccini nelle persone anziane e più vulnerabili.

I funzionari dell’OMS non hanno commentato la decisione di ridurre il numero di isolamento negli Stati Uniti e in altri paesi. Considerando la scienza, l’economia e altri fattori, Ryan ha detto, “queste sono richieste di giudizio da parte delle nazioni”. Ha notato che il periodo medio di incubazione fino ad oggi è di cinque o sei giorni.

Ryan ha detto di Omigron: “Dobbiamo stare attenti a cambiare tattiche e strategie immediatamente in base a ciò che vediamo”.

“La fine della disuguaglianza sanitaria è la chiave per porre fine all’epidemia”, ha rinnovato gli avvertimenti di vecchia data di Tetros. Ha affermato che il 40% della popolazione ha mancato l’obiettivo della vaccinazione quest’anno “non solo come disgrazia morale: stava perdendo vite e ha fornito opportunità per verificare e mutare il virus”.

READ  Bad Bunny interpreterà Spider-Man Ally El Murdo nel film Marvel di Sony - scadenza

Con forniture limitate e vaccini in arrivo nei paesi a basso reddito per la maggior parte dell’anno che si avvicina alla data di scadenza, i paesi senza siringhe spesso hanno mancato l’obiettivo, ha affermato.

Tutto sommato, “Sono ancora ottimista sul fatto che questo potrebbe essere l’anno in cui possiamo elencare il percorso verso una forte assistenza sanitaria, non solo per porre fine alla fase acuta dell’epidemia”, ha detto Tetros.

___

Segui tutte le notizie AP sull’infezione su https://apnews.com/hub/coronavirus-pandemic