Maggio 21, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il numero 6 dell’Ohio State batte il numero 9 di Notre Dame: sono Buckeyes “contro il mondo”, afferma Ryan Day

Il numero 6 dell’Ohio State batte il numero 9 di Notre Dame: sono Buckeyes “contro il mondo”, afferma Ryan Day

“È sempre stato l’Ohio State contro il mondo” e continuerà ad essere così, ha detto l’allenatore Ryan Day dopo che i Buckeyes n. 6 hanno superato il n. 9 Notre Dame vincendo 17-14 sabato al Notre Dame Stadium. Ecco cosa devi sapere:

  • All’inizio di questa settimana, l’ex allenatore di Notre Dame Lou Holtz ha messo in dubbio la tenacia dell’Ohio State. Day ha risposto dopo la vittoria, dicendo: “Non posso credere a quello che (Holtz) ha detto della nostra squadra. Questa è una squadra difficile qui. Siamo orgogliosi di essere dell’Ohio”.
  • Il running back Chip Trayanum ha segnato il touchdown vincente per l’Ohio State con un secondo rimasto nel gioco, estendendo la serie di vittorie consecutive dei Buckeyes sui Fighting Irish a sei partite risalenti al 1995. TreVeyon Henderson ha percorso 61 yard nel terzo quarto.
  • Il quarterback dell’Ohio State Kyle McCord è andato 21 su 37 per 240 yard e zero touchdown, mentre il QB di Notre Dame Sam Hartman ha passato 17 su 25 per 175 yard e un touchdown.
  • I Buckeyes sono migliorati fino al 4-0 con la vittoria mentre Notre Dame è scesa sul 4-1.

L’atleta Analisi in tempo reale:

Cosa hanno detto Ryan Day e Lou Holtz?

Sul campo dopo la vittoria all’ultimo secondo dell’Ohio State, Day si è emozionato, lodando la “durezza” della sua squadra e chiamando Holtz, che ha detto in Venerdì “Lo spettacolo di Pat McAfee” “Notre Dame è una squadra di football migliore di quella dell’Ohio State. … Guardi la giornata dell’allenatore (Ryan)… Ha perso due volte contro Alabama, Georgia, Clemson e Michigan, e tutti lo picchiano. Lo fanno perché loro sei più fisico dell’Ohio State.

READ  Punteggio 49ers vs Jaguars, highlights, notizie, spoiler e aggiornamenti in tempo reale

“Quello che ha detto sulla nostra squadra, non posso crederci. Questa è una squadra difficile qui fuori. Siamo orgogliosi di essere dell’Ohio”, ha detto Day. “È sempre stato l’Ohio contro il mondo e sarà sempre l’Ohio contro il mondo.”

Un errore costoso

L’allenatore di Notre Dame Marcus Freeman ha chiamato timeout per sistemare la sua difesa di quello che si è rivelato essere il touchdown vincente dell’Ohio State. Ma il momento si è rivelato un fallimento organizzativo poiché Notre Dame ha giocato gli ultimi due scatti della partita con 10 uomini in campo.

Al primo down, il passaggio laterale di McCord a Marvin Harrison Jr. ha creato un buco nella difesa irlandese. Nella seconda, DeaMonte Trayanum ha raggiunto la end zone con un secondo rimanente, un touchdown che è sopravvissuto alla revisione prima di trasformarsi in un pugnale.

“Dipende da noi”, ha detto Freeman. “Dobbiamo essere migliori.”

Sembra che gli irlandesi giochino senza un quarto guardalinee difensivo in entrambi gli snap, che avrebbe potuto essere il ruolo ricoperto da Jordan Botelho o un altro finale difensivo per il Vyper. Notre Dame era fuori dai timeout e Freeman ha faticato a spiegare quando gli irlandesi non hanno preso un punt per portare l’intera difesa in campo per la giocata più importante della stagione.

Ottenere una penalità di fuorigioco per la violazione della sostituzione non sarebbe costato a Notre Dame alcuna yard con la palla già sulla linea di 1 yard. In alternativa, la difesa avrebbe potuto essere ripristinata.

“Tutto stava andando così veloce”, ha detto Nickel Thomas Harper. “Cerco di fare il mio lavoro e prendo la chiamata. In questa situazione dobbiamo fare meglio, giocatori e allenatori” — Sansone

Notre Dame ha mancato le sue occasioni nel quarto

Al primo quarto tentativo di down, Notre Dame ha cercato di entrare in un personale pesante e di effettuare il passaggio play-action. Si è trasformata in una corsa Hartman che sembrava spostare le catene solo per consentire agli arbitri di effettuare il check-in e spostare gli irlandesi in fondo. Al quarto tentativo di down, Notre Dame si precipitò sulla linea di scrimmage e interruppe un furtivo quarterback che il linebacker dell’Ohio State Tommy Eichenberg annusò, provocando un altro stop.

READ  MTK Global interrompe le operazioni tra i collegamenti di Daniel Kinahan

Due catene. Qualsiasi punto. In una partita da 3 punti.

“Voglio dire, ogni volta che superiamo i 50 anni, probabilmente andrò con il quarto e 1”, ha detto Freeman. “Giochi con le percentuali. O vai all-in e lo fai oppure no. E ovviamente, quando non lo ottieni, è terribile. Ma le percentuali mostrano che hai il quarto e uno, su 50, che hai provarci a causa della percentuale per ottenerlo.

Hartmann è stato costretto a vedere cosa avrebbe potuto fare di diverso sul primo fuorigioco.

“Sì, se fossi arrivato primo avrei fatto meglio lì”, ha detto. “Non ne sono sicuro. Forse puoi dirmelo.”

Un cambiamento sarebbe stato quello di appoggiarsi alla star di Notre Dame, il running back Audric Esteem, ma il coordinatore offensivo Jerad Parker ha evitato i punti di forza degli irlandesi in ogni situazione, forse pensando troppo al passaggio play-action (non lo era) e diventando troppo dolce. Con rapida infiltrazione.

Alla fine, entrambe le giocate costarono caro a Notre Dame in una partita che aveva tutte le possibilità di vincere. Il primo è morto sulla linea delle 18 yard dell’Ohio State nel primo quarto e il secondo si è fermato sulla linea delle 39 yard dei Buckeyes nel terzo quarto.

“Esegui un po’ meglio, trova una buca migliore, esci un po’ meglio”, ha detto Hartman. “È un gioco diverso, prima segna, poi la spinta continua.” — Sansone

Ohio State e la questione del QB

Quando è stata l’ultima volta che l’Ohio State non ha avuto un quarterback d’élite? C’era una certa preoccupazione per i Buckeyes che quest’anno potesse essere la prima volta da molto tempo che la squadra non aveva un quarterback in grado di vincere. Ma nella terza partita del mandato di McCord come titolare dell’Ohio State, ha guidato un drive da 65 yard negli ultimi 90 secondi della partita. L’Ohio State ha affrontato terzo e 10, quarto e 7, terzo e 19 durante il drive decisivo e McCord li ha convertiti tutti.

READ  Secondo il documento del tribunale, Tiger Woods è accusato di molestie sessuali dalla sua ex ragazza

Sebbene McCord non abbia concluso la partita con 400 yard e quattro touchdown, lo ha fatto quando la sua squadra aveva più bisogno di lui. Ha mostrato equilibrio sulla strada dopo che Notre Dame ha preso tutto lo slancio. Molto semplicemente, ha vinto. L’Ohio State ha scoperto molto sul quarterback che sta aprendo la strada a questo programma. Ciò che scoprirono fu straordinario. — Wassermann

Momento clou del gioco

Lettura obbligatoria

(Foto: Michael Reeves/Getty Images)