Luglio 2, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il processo per diffamazione a Johnny Depp e Amber Heard: iniziano le deliberazioni della giuria

Il processo per diffamazione a Johnny Depp e Amber Heard: iniziano le deliberazioni della giuria

Il giudice Benny Azcaret ha detto ai giurati che il loro verdetto deve essere unanime prima di essere inviato a deliberare venerdì pomeriggio.

“So che questo processo è stato un enorme sacrificio per tutti voi e ci sono volute settimane e settimane qui”, ha detto Azcaret alla giuria. “So di parlare a nome di tutti noi associati al caso e voglio ringraziarvi per il vostro servizio in merito”.

A questo proposito, nel 2018, l’editoriale di Heard è stato pubblicato sul Washington Post identificandosi come una “persona pubblica che rappresenta la violenza domestica”, che Depp ha detto che lo descriveva falsamente come un violento e gli è costato il lavoro a Hollywood. Heard ha risposto a Depp, sostenendo che le dichiarazioni del suo avvocato secondo cui le sue accuse di abuso erano una “bufala” che l’ha offuscata e offuscato la sua carriera un tempo fiorente.

Poco prima dell’inizio delle deliberazioni, i giurati hanno ascoltato le argomentazioni conclusive sia degli avvocati di Heard che di Depp.

L’avvocato di Heard, Ben Rothenborn, ha detto ai giurati che se Depp non ha dimostrato di non aver offeso Heard, lei vince la causa.

“Il signor Depp semplicemente non può dimostrarti di non aver offeso Amber una volta”, ha detto Rothenborn. “La sentenza contro Amber qui invia il messaggio che, qualunque cosa tu faccia come vittima di abusi, devi sempre fare di più. E qualunque cosa documenti, devi sempre documentare di più. Indipendentemente da chi dici, tu sempre “Devo dirlo a più persone. Non importa quanto tu sia onesto riguardo ai tuoi difetti e carenze in una relazione, devi essere perfetto affinché le persone ti credano. Non inviare quel messaggio. ”

READ  Kevin Spacey appare alla corte di Londra dopo essere stato accusato di violenza sessuale

All’inizio di venerdì, gli avvocati di Depp hanno affermato che Heard era l’aggressore e non Depp.

“Ciò che la signora Heard ha assistito in quest’aula è la storia di così tante donne”, ha detto l’avvocato Camille Vasquez. “Ma la prova schiacciante e pesante di questa prova, mostra che non è la sua storia. Non è la storia della signora Heard. È stato un atto di profonda crudeltà, non solo per il signor Depp, ma per i veri sopravvissuti alla violenza domestica. .Ho sentito che si presenta come una figura pubblica che rappresenta la violenza domestica.” È stato un errore, è stato diffamatorio e provoca danni irreparabili”.

Per sei settimane, i giurati hanno ascoltato più di 100 ore di testimonianze di testimoni che hanno offerto punti di vista spesso contraddittori su aspetti della vita privata dell’ex coppia – da accordi cinematografici a resoconti di litigi violenti – sia di persona, a distanza, sia attraverso affidavit registrate.

Se la giuria non raggiunge un verdetto venerdì, le deliberazioni riprendono martedì prossimo.