Settembre 26, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Indice dei prezzi alla produzione per il mese di gennaio 2022:

Indice dei prezzi alla produzione per il mese di gennaio 2022:

I prezzi all’ingrosso sono aumentati del doppio del livello previsto a gennaio poiché le pressioni inflazionistiche erano incessanti all’inizio dell’anno, ha affermato martedì il Dipartimento del lavoro.

L’indice dei prezzi alla produzione, che misura la domanda finale di beni e servizi, è aumentato dell’1% durante il mese, rispetto alla stima del Dow Jones dello 0,5%. Negli ultimi 12 mesi, la misura è aumentata del 9,7% senza aggiustamenti, vicino a un livello record nei dati risalenti al 2010.

Escludendo cibo, energia e servizi commerciali, il core PPI è aumentato dello 0,9% per il mese, in anticipo rispetto alle stime dello 0,4%. Nei 12 mesi la scala è aumentata del 6,9%. I guadagni di PPI core e generali nel corso dell’anno sono stati di 0,1 punti percentuali inferiori rispetto ai livelli record stabiliti a dicembre 2021.

Come è avvenuto durante la maggior parte dell’era della pandemia, i prezzi dei beni hanno superato quelli dei servizi, aumentando rispettivamente dell’1,3% e dello 0,7%.

Gli aumenti arrivano in mezzo all’aumento dell’inflazione in tutta l’economia, con i prezzi al consumo ai massimi da 40 anni.

I funzionari della Federal Reserve prevedono di agire presto per contenere gli aumenti dei tassi e si prevede che gli aumenti dei tassi inizieranno a marzo e continueranno per tutto l’anno.

I prezzi finali della domanda di energia sono aumentati del 2,5% a gennaio, mentre i prezzi dei generi alimentari sono aumentati dell’1,6%.

Un rapporto separato martedì mattina ha mostrato che l’attività manifatturiera nell’area di New York è stata poco modificata a febbraio. L’Empire State Manufacturing Survey, condotto dalla Federal Reserve a New York, ha registrato una lettura di 3,1, in aumento da -0,7 di gennaio ma inferiore alla stima dell’11.

READ  "Perché non possiamo passarlo attraverso i nostri spessi crani?" L'aumento della produzione americana di petrolio e gas "non è incompatibile" con il cambiamento climatico

La metrica è la differenza percentuale tra le aziende che segnalano l’espansione rispetto a quelle che stanno contraendo.

Nuovi ordini e assunzioni hanno registrato guadagni significativi, ma questi sono stati per lo più controbilanciati dal calo delle condizioni generali di lavoro e dai nuovi ordini. Anche l’inflazione è apparsa in quel rapporto, poiché i prezzi nell’indice sono aumentati di 17 punti poiché il 58,6% delle società ha riportato un aumento dei prezzi mentre solo il 4,5% ha riportato una diminuzione. La lettura di 54,1 è stata un record nei dati risalenti a luglio 2001.

I numeri arrivano un giorno dopo che l’indagine della Fed di New York sulle aspettative dei consumatori per gennaio ha visto un sorprendente calo delle aspettative di inflazione a breve e medio termine. La previsione a un anno è scesa al 5,8% dal 6% del mese precedente, mentre la previsione a tre anni è scesa di mezzo punto percentuale al 3,5%.

Le misure dell’inflazione dipendente dal mercato su 5 e 10 anni rimangono elevate ma lontane dai massimi registrati a novembre 2021.

Tuttavia, la Federal Reserve è pronta a inasprire la politica monetaria dopo due anni di aggiustamento senza precedenti. Quasi tutti i responsabili delle politiche delle banche centrali affermano di aspettarsi un aumento dei tassi il mese prossimo e il mercato sta scontando una forte possibilità di un aumento di 1,75 punti percentuali entro la fine del 2022.