Giugno 14, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Infelice o preoccupato? Uno dei motivi potrebbe essere il modo in cui dormi

Infelice o preoccupato?  Uno dei motivi potrebbe essere il modo in cui dormi

Iscriviti alla serie di newsletter Sleep, But Better della CNN. La nostra guida in sette parti contiene suggerimenti utili per ottenere un sonno migliore.



CNN

non ho ricevuto Non dormire abbastanza o dormire male Può influenzarti molto Umore e salute mentaleUn nuovo studio analizza 50 anni di ricerca.

“Abbiamo scoperto che tutti i tipi di perdita di sonno – perdita di sonno totale, perdita di sonno parziale e frammentazione del sonno – hanno portato a cambiamenti emotivi. L’effetto più forte e coerente è stato che la perdita di sonno ha ridotto l’umore positivo”, ha affermato la dott.ssa Cara Palmer.

“Abbiamo scoperto che la privazione del sonno aumenta la sensazione di ansia”, ha detto Palmer in una e-mail. “Quando sperimentano eventi emotivi, è più probabile che le persone riferiscano di comportarsi in modo diverso rispetto alle persone ben riposate.

“In particolare, hanno avvertito una minore eccitazione emotiva, ovvero quando il nostro corpo percepisce l’intensità di determinate emozioni, e nel complesso le persone hanno riferito di provare più reazioni emotive dopo la privazione del sonno.”

Gli adulti di età superiore ai 18 anni hanno bisogno di almeno sette ore di sonno profondo a notte per mantenersi in salute. Lo dicono i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie. Al di sotto di quel minimo, i numeri possono essere elevati: gli studi li hanno collegati a un sonno scarso L’obesità aumenta il rischio di malattie cardiache E Demenzacosì come Disturbi dell’umore.

Nonostante i pericoli, Più del 30% sono adulti Ottieni un credito di sonno giornaliero: quando dormi meno del necessario per più di un’ora, 1 adulto su 10 perde due o più ore di sonno ogni notte. Studio del 2022 rilevato.

“In tutto il mondo, le persone raramente riescono a dormire la quantità raccomandata per almeno 5 notti a settimana”, ha detto in una e-mail Joe Bower, docente presso l’Università di East Anglia a Norwich, in Inghilterra. “Il nostro lavoro mostra le potenziali conseguenze per la nostra salute emotiva in un momento in cui i problemi di salute mentale sono in rapido aumento.”

READ  In-N-Out Burger vieta le maschere per i dipendenti in 5 stati

Pubblicato giovedì Psychological Bulletin, una rivista dell’American Psychological Association, ha analizzato i dati di 154 studi condotti su oltre 5.000 persone nell’arco di cinquant’anni.

In questi studi, i ricercatori hanno interrotto il sonno dei partecipanti per una o più notti, provocandone il risveglio (insonnia), il risveglio periodico (privazione del sonno) o il risveglio prima del solito (privazione parziale del sonno). Successivamente, i partecipanti sono stati testati per l’ansia, la depressione, l’umore e la loro risposta agli stimoli emotivi.

“In generale, la privazione totale del sonno ha avuto un impatto maggiore sull’umore e sulle emozioni rispetto alla perdita parziale del sonno o al sonno frammentato”, ha detto Palmer. “È interessante notare che l’effetto del sonno sull’umore positivo è continuato anche dopo Perdita di sonno a breve termineSvegliarsi un’ora o due più tardi del solito o dopo aver perso qualche ora di sonno.”

Una meta-analisi “ampia e completa” sottolinea i forti legami tra salute mentale e sonno, ha affermato lo specialista del sonno e pneumologo Dr. Raj Dasgupta ha detto. Professore di Medicina Clinica, Keck School of Medicine, University of Southern California. Non è coinvolto nella ricerca.

“Forse c’è del vero dietro questo detto: ‘Mi sono svegliato dalla parte sbagliata del letto‘”, ha detto Dasgupta in una e-mail. “Gli studi inclusi nella meta-analisi hanno rilevato che le persone con scarsa quantità e qualità del sonno si sentivano più stressate, arrabbiate, tristi e mentalmente esauste. Quando i soggetti riprendevano il sonno normale, riferivano notevoli miglioramenti dell’umore.

Ekaterina Vasileva-Bachler/Moment RF/Getty Images

Secondo i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie, gli adulti di età superiore ai 18 anni hanno bisogno di almeno sette ore di sonno profondo a notte per mantenersi in salute.

Cos’è il sonno che fa funzionare il nostro corpo in questo modo? Le risposte sono nel cervello, ha detto Palmer.

READ  Joe Biden arrostisce Fox News, elogia Trevor Nova su WHCD - Timeline

“Sappiamo da ricerche precedenti che la perdita di sonno colpisce i circuiti neurali coinvolti nell’esperienza della ricompensa o delle esperienze positive, il che gioca un ruolo importante”, ha affermato. “Vediamo anche risposte intensificate nelle aree del cervello coinvolte nelle esperienze emotive. …

“Allo stesso tempo, le connessioni tra i centri emotivi del nostro cervello e la nostra corteccia prefrontale, che ci aiuta a controllare adeguatamente le nostre reazioni emotive, sono indebolite.”

Sebbene tutti i tipi di privazione del sonno influenzino l’umore, lo studio ha scoperto che le reazioni alle esperienze emotive erano più negative dopo la perdita Sonno REM (Rapid Eye Movement). Rispetto alla perdita del sonno a onde lente o “profondo”.

Quando Sonno lentoMentre il corpo elimina le sostanze nocive dal cervello, inclusa la proteina beta-amiloide, un segno distintivo della malattia di Alzheimer, la REM è la fase del sonno in cui sogniamo e le informazioni e le esperienze vengono consolidate e archiviate nella memoria.

“Entrambi possono essere importanti, ma in modi diversi”, ha detto Bower. “Ad esempio, lavori precedenti hanno dimostrato che il sonno REM può essere collegato all’elaborazione dei ricordi emotivi e influenzare l’umore attraverso processi cognitivi”.

Tuttavia, il sonno a onde lente può essere collegato ai centri di ricompensa del cervello, che possono influenzare le risposte a situazioni emotive positive.

Il sonno profondo è considerato uno dei migliori indicatori della qualità del sonno perché una persona deve avere un sonno relativamente ininterrotto per raggiungerlo. Poiché ogni ciclo di sonno dura circa 90 minuti, la maggior parte degli adulti ha bisogno di sette-otto ore di sonno ininterrotto per ottenere un sonno ristoratore. Centro per la prevenzione e il controllo delle malattie.

Impatto su ansia e depressione

Anche la mancanza di sonno peggiora i sintomi Ansia e depressioneAnche in persone senza condizioni di salute mentale o fisica note, secondo lo studio.

“Periodi prolungati di veglia hanno causato sintomi di depressione o ansia più gravi”, ha detto Palmer. “La perdita del sonno può colpire le persone che sono già depresse o che presentano differenze di rischio genetico per la depressione. Ad esempio, alcuni dei nostri lavori precedenti suggeriscono che le persone che sono già ansiose possono sperimentare risposte esagerate alla privazione del sonno.

La difficoltà a dormire può essere uno dei primi segni di un disturbo mentale in via di sviluppo, ha detto Dasgupta.

“La privazione cronica del sonno può aumentare il rischio di una persona di sviluppare disturbi dell’umore come depressione o ansia”, ha affermato. “L’insonnia può essere un fattore di rischio ancora maggiore per l’ansia. Gli studi inclusi nella meta-analisi mostrano che gli individui con insonnia hanno maggiori probabilità di sviluppare un disturbo d’ansia e che l’insonnia è un predittore affidabile della depressione.

Anche l’apnea ostruttiva notturna, in cui il corpo può smettere di respirare per 10 secondi o più alla volta, può creare un sonno frammentato e caotico, ha detto Dasgupta. Questo tipo di disturbo del sonno “si verifica frequentemente in persone con problemi di salute mentale e dovrebbe essere affrontato”, ha affermato.

Sono necessarie ulteriori ricerche per determinare l’impatto di un sonno scarso sulle persone con disturbi psichiatrici preesistenti. Adolescenti e bambiniMa ogni persona dovrebbe stare attenta a dare priorità al sonno nella propria vita, ha detto Bower.

“Concedersi il tempo per dormire è un passo importante nella cura di sé, così come lo è mangiare bene e fare esercizio fisico. È anche importante apportare cambiamenti sistemici che supportino la capacità degli individui di ottenere un sonno di buona qualità”.

“Ciò include la considerazione delle politiche relative agli orari di inizio scuola, all’orario di lavoro, ai modelli di turni e all’accesso all’assistenza sanitaria che supporti il ​​trattamento dei problemi del sonno”.