Gennaio 28, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Intensa ricerca dei dispersi nel fuoco di Franks: ‘Stiamo ancora aspettando’

“Osservazioni: queste non solo durano nella vita, ma continuano nella morte”, ha detto la signora Hudson.

Anche l’età era un fattore complesso: i bambini senza identità o storia medica precedente presentavano una sfida specifica. La signora Hudson ha detto che “non tutti i documenti hanno figli, come le impronte digitali o le cartelle dentali detenute da adulti”.

Dopo che il fuoco si è spento e Fumo pericoloso Sciolto, si è infiltrato un nuovo orrore: altri residenti, familiari e amici non erano sicuri dello stato dei propri cari. Le ore passavano e molti in tutta New York e in Gambia trascorrevano ore in pericolo, senza sapere se fossero vivi o morti.

Alcune famiglie hanno telefonato a tutti gli ospedali della zona per cercare i parenti scomparsi. Altri hanno visitato a piedi, desiderando una risposta.

Il personale di supporto del Monroe College, che gestisce un centro di emergenza improvvisato, fa affidamento su un elenco non ufficiale di morti, feriti, dispersi e sfollati compilato da un membro del gruppo della comunità locale. Si è cercato di scrivere nell’elenco provvisorio di ammissione i nomi, le informazioni di contatto e i requisiti di ciascuna persona che si presenta al collegio.

Abdullah Sisse, un assistente sociale del CAIR-NY, un gruppo a favore dei musulmani, ha affermato che è difficile raccogliere informazioni a causa delle barriere linguistiche. Alcuni residenti parlano inglese, mentre altri parlano solo diverse combinazioni di francese e diverse lingue dell’Africa occidentale.

La paura dei funzionari dell’immigrazione persiste tra alcuni residenti privi di documenti. Ha anche affermato che alcune famiglie erano profondamente personali o traumatizzate e non erano pronte a parlare della loro situazione.

READ  L'origine può essere metano formato biologicamente