Maggio 24, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Klay Thompson, il vincitore della partita, gioca proprio ciò di cui hanno bisogno i Warriors: NBC Sports Bay Area e California

Klay Thompson, il vincitore della partita, gioca proprio ciò di cui hanno bisogno i Warriors: NBC Sports Bay Area e California

SAN FRANCISCO – Klay Thompson ha prodotto quattro momenti cruciali negli ultimi 124 secondi mercoledì sera come promemoria collettivo del suo status di cinque volte All-Star NBA.

Ogni partita è stata cruciale per i Warriors e il tempismo di Gara 4 è stato assolutamente brillante.

Con i Warriors dietro Sacramento di uno negli ultimi 10 secondi e i Kings che lanciavano la loro difesa contro Stephen Curry, Thompson ha preso un passaggio di Draymond Green, lo ha dribblato fino all’angolo sinistro della linea di fallo, poi si è fermato e ha fatto un dribbling.

La palla è passata in rete a 0,2 secondi dalla fine, regalando ai Warriors una brutta vittoria per 102-101 davanti a un pubblico teso ma alla fine esultante (18.064) al Chase Center.

“È una grande, grande, grande opportunità per noi e per lui”, ha detto Curry.

“Ogni volta che ottieni una grande vittoria in una partita, ti senti come se fossi su Cloud 9”, ha detto Thompson. “Se qualcuno non lo fa, ti sta mentendo. Mi sento benissimo. Avrei potuto giocare meglio. Ma è una grande vittoria e mi sento benissimo”.

Il tiro di Thompson è stato scandito da una serie di giocate che ha fatto a fine partita senza ritmo, rima o qualcosa che assomigliasse lontanamente a un fascino estetico.

C’è stato un assist da tasca che ha portato al layup di Green che ha portato Golden State a meno uno (95-94) con 2:04 rimanenti. Poi, 36 secondi dopo, hanno avuto luogo le palle perse, quando Draymond ha passato a Klay per un layup che ha mantenuto i Warriors a uno (97-96).

La terza giocata è stata difensiva. Con il cronometro che mandava i Kings nel panico, il tentativo di tiro di Harrison Barnes non riuscì mai a superare la mano destra di Thompson. Uno strip block ha portato ad una violazione del cronometro.

READ  JG Watt, finale difensivo degli Arizona Cardinals, dovrebbe ritirarsi dopo questa stagione

I Warriors hanno la palla, in svantaggio per 99-98, con 38,4 secondi rimasti.

“È stata una commedia enorme”, ha detto Green. “Per lui non lasciare che Harrison faccia quel tiro, è una grande giocata perché subisci una violazione del cronometro e devi scendere e lasciare che siamo noi a impostare la nostra offensiva.

“Un’azione così importante per noi lungo il percorso. Di solito, gli dei del basket ti premiano quando fai giocate del genere. Quando fai giocate forti, quando sei fidanzato, gli dei del basket di solito ti premiano.”

La ricompensa finale in questo caso arrivò 38,2 secondi dopo, quando Thompson sparò il colpo che fece tremare l’edificio.

È stato il terzo tiro vincente negli ultimi cinque secondi di una partita della stagione regolare, uno contro i Pacers in Indiana nel 2014 e l’altro per sconfiggere i Kings alla Oracle Arena nel 2018.

“Ovviamente ci ha dato un milione di pezzi grossi nel corso degli anni”, ha detto l’allenatore Steve Kerr. “Ma segnare un goal con 0,2 secondi rimasti quando sei a terra, è emozionante per chiunque, non importa quante volte lo hai fatto prima.”

Per Thompson, il ruolo giocato negli ultimi due e più minuti ha portato via parte della frustrazione accumulata nei primi tre quarti. Era 3 su 11 dal campo prima di segnare 3 su 4 nel quarto quarto. Ha concluso con 14 punti, tre stoppate, due rimbalzi e due assist e un miglior plus-10 della squadra in 29 minuti.

“Non ho tirato la palla come avrei voluto stasera, ma sono rimasto sulla difensiva”, ha detto Thompson. “Ecco perché sono riuscito a colpire quel tiro alla fine.”

READ  I New Orleans Saints si aspettavano di fare una forte spinta per firmare la sicurezza di Teran Mathew

Per gran parte della partita, Thompson ha sfruttato il suo senso di inutilità nelle prime tre partite. Non ci sono stati momenti rumorosi. Il tabellone segnapunti non si illumina. Aveva una media di 17,3 punti ma chiaramente aveva un aspetto migliore.

Era giusto chiedersi se la sua situazione contrattuale fosse un fastidio. Thompson sarà un agente libero senza restrizioni la prossima estate e le trattative si sono raffreddate, anche se potrebbero riprendere da un giorno all’altro.

Tuttavia, c’era chiaramente un certo malcontento avvertito non solo da Thompson ma anche da coloro che lo vedevano al suo meglio.

“Ha lavorato per trovare il suo ritmo e come iniziare la stagione (meglio)”, ha detto Green. “Vederlo centrare un grosso colpo del genere per noi da portare a casa è stato grandioso. Ed è stato ancora meglio vedere la sua reazione.”

La reazione di Thompson è stata un gesto di gioia e una serie di colpi al petto, a cominciare da Green, che ha ricevuto anche un duro colpo al petto. Clay è stato sostituito, poiché si sentiva bene con se stesso e con il suo straordinario contributo nel battere un rivale.

“Davvero felice per Clay”, ha detto Kerr. “Ha lavorato molto quest’estate e la stagione è iniziata un po’ lentamente per lui in campo. Ma ha trovato il ritmo, e ovviamente è stata una grande giocata”.

Thompson e i Warriors sperano che il ritmo difensivo e la tenacia continuino. Il front office vuole sapere se Klay può ancora giocare a livello All-Star. Questo è il suo obiettivo. E stasera è stato un grande passo avanti in questa direzione.

READ  'Comportamento scioccante': la ginnasta russa mostra 'Z' sul podio accanto al vincitore ucraino | Ginnastica

Scarica e segui il podcast Dubs Talk